Tavolo regionale Rete inclusione e protezione sociale

Istituito in Toscana il Tavolo regionale della Rete della protezione e dell'inclusione sociale, con l'obiettivo di condividere programmi, azioni e attivit di contrasto del rischio di povert ed esclusione sociale

Condividi

Istituito in Toscana il Tavolo regionale della Rete della protezione e dell'inclusione sociale, con l'obiettivo di condividere programmi, azioni e attività di contrasto del rischio di povertà ed esclusione sociale.

Ne fanno parte Regione Toscana, Anci Toscana, Società della Salute, Conferenze dei sindaci, Zone distretto, organizzazioni sindacali, Tavolo regionale Alleanza contro la povertà, Caritas.

Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ha infatti costituito la Rete della protezione e dell'inclusione sociale, quale organismo di coordinamento del sistema degli interventi e dei servizi sociali e tra le cui competenze rientra l'elaborazione del Piano nazionale di contrasto alla povertà. Nel rispetto delle modalità organizzative regionali e di confronto con le autonomie locali, la Rete si articola in Tavoli regionali e a livello di ambito territoriale (articolo 21 del decreto n. 147/2017).

La Rete nazionale si articola in tavoli regionali e a livello di ambito territoriale. Le finalità sono comuni a tutti e sono quelle di riprodurre a livello territoriale i compiti della Rete Nazionale svolgendo quindi funzioni di programmazione, indirizzo, monitoraggio e valutazione degli interventi.

Uno degli obiettivi del Piano di contrasto alla povertà regionale approvato il 10 settembre 2018 con delibera G.R. 998 è quello di promuovere l'attivazione ed il rafforzamento delle reti e delle risorse territoriali e prevede di avviare le attività del Tavolo regionale della Rete della protezione e dell'inclusione sociale quale organismo di coordinamento del sistema degli interventi e dei servizi sociali e quale sede istituzionale stabile di raccordo tra la Regione, i Comuni, gli organismi pubblici e quelli del Terzo settore e le Parti Sociali che a vario titolo si adoperano per contrastare sul territorio regionale il rischio di povertà e di esclusione sociale, del quale la Cabina di regia, già attiva dal 2016 con avvio del SIA e in seguito con introduzione del Reddito di inclusione, è articolazione tecnica.

Il Tavolo costituisce il principale organismo di coordinamento e la sede istituzionale stabile di raccordo tra Regione, Comuni e Zone, Anci, rappresentanti del Terzo settore - Caritas e Tavolo regionale Alleanza contro la povertà - e Parti Sociali che a vario titolo si adoperano per contrastare sul territorio regionale il rischio di povertà e di esclusione sociale

La principale finalità del Tavolo è quella di condividere programmi, azioni ed attività volte a contrastare sul territorio regionale il rischio di povertà ed esclusione sociale.

Gli obiettivi del Tavolo sono i seguenti:

  • costituire in ogni Zona - quale ambito territoriale individuato ai sensi del suddetto Decreto legislativo n. 147/2017 e del Piano povertà regionale - verrà costituito, nel rispetto delle modalità organizzative dei singoli territori, il Tavolo zonale della Rete di protezione ed inclusione sociale di cui all'art. 21 del suddetto decreto lgs.
  • promuovere accordi territoriali a livello di ambito tra i Comuni e gli enti competenti per l'inserimento lavorativo, l'istruzione e la formazione, le politiche abitative e la salute finalizzati alla realizzazione di un'offerta integrata di servizi, con l'inclusione, ove opportuno, delle attività svolte dai soggetti del Terzo Settore;
  • avviare uno specifico coordinamento regionale con le Associazioni datoriali, le Parti sociali, la Cooperazione sociale per lo sviluppo e la collaborazione di sistemi e strumenti condivisi finalizzati all'inclusione lavorativa e sociale degli utenti REI in situazione di disagio lavorativo;
  • elaborare nuovi strumenti di analisi per l'individuazione di target afferenti alle persone appartenenti alla cosi detta "zona grigia" della povertà e di percorsi dedicati agli adulti a rischio di povertà.


Documentazione

  • Elenco delle adesioni ►►
  • Delibera n. 998/2018 - Approvazione Documento programmatico misure di contrasto alla povertà ►►
  • Decreto n. 147/2017 - Disposizioni per l'introduzione di una misura nazionale di contrasto alla povertà ►►
Questo aggiornamento lo trovi in:
Aggiornato al:
19.11.2019