Sostegno della parità di genere e della cultura di genere: bando 2022

Online le FAQ aggiornate al 25 maggio 2022. Por Fse 2014-2020, attività del Provvedimento attuativo di dettaglio B.2.2.2.b) “Interventi in emergenza covid 19: Interventi a sostegno della parità di  genere e della conciliazione vita lavoro". Domande online entro il 15 giugno 2022


BANDO CON ATTUAZIONE
Condividi

Data di pubblicazione bando su BURT

27 aprile 2022

Numero e parte del BURT

17, parte III supplemento 70

Data di scadenza presentazione domande

15 giugno 2022

La Regione Toscana con decreto dirigenziale 5587 del 28 marzo 2022 (pubblicato sul Burt del 27 aprile n. 17 2022 parte III, supplemento n. 70) ha approvato l’avviso pubblico “Sostegno alla parità di genere e alla cultura di genere” successivamente modificato con decreto  7245 del 21 aprile 2022.

Il bando è cofinanziato dal Programma operativo regionale del Fondo sociale europeo 2014-2020 ed in particolare dalle risorse assegnate all'attuazione della attività del Provvedimento attuativo di dettaglio B.2.2.2.b) “Interventi in emergenza covid 19: Interventi a sostegno della parità di  genere e della conciliazione vita lavoro" dell'asse B "Inclusione sociale e lotta alla povertà" del programma.

In  evidenza: online le FAQ aggiornate al 25 maggio 2022

Gli interventi finanziabili a mezzo delle risorse del bando sono a carattere sperimentale e finalizzati alla definizione di un sistema di gender mainstreming, ad azioni positive finalizzate al pieno raggiungimento della parità di genere e alla diffusione della cultura di genere oltre che a sostenere ed integrare le azioni già avviate dalla Regione Toscana per favorire l’occupabilità e l’orientamento delle donne e delle ragazze.

Per favorire il superamento del "gender gap" la Regione Toscana ha previsto nel Programma di governo 2020-2025 della XI Legislatura l’attivazione di un progetto specifico per le donne denominato ATI, che prende spunto dalla donna etrusca simbolo di indipendenza, libertà ed emancipazione

Scadenza e presentazione domande

Le domande di finanziamento possono essere presentate a partire dal giorno successivo alladata di pubblicazione del bando sul Burt, ossia a partire dal 28 aprile e devono pervenire entro e non oltre le ore 24:00 del 15 giugno 2022.
La domanda, unitamente  alla documentazione richiesta dal bando) deve essere trasmessa tramite l’applicazione“Formulario di presentazione dei progetti FSE on line” previa registrazione al SistemaInformativo FSE all’indirizzo https://web.regione.toscana.it/fse3.
Si accede al Sistema Informativo FSE con l’utilizzo di carte elettroniche dotate di certificato digitale quali il badge della Pubblica amministrazione, la Carta nazionale dei servizi-CNS attivata (come ad esempio la Carta sanitaria elettronica della Regione Toscana) oppure con credenziali Sprid (Sistema pubblico di identità digitale), per il cui rilascio si possono seguire  le indicazioni   della pagina open.toscana.it/spid.
Se un soggetto non è registrato è necessario compilare la sezione “Inserimento dati per richiesta accesso”.
 

Destinatari del bando / Beneficiari:  Sono ammessi alla presentazione di progetti ai sensi della delibera di giunta 1200 del 22 novembre 2021 (Provvedimento attuativo di dettaglio del Por Fse):

  • Amministrazioni pubbliche: le Province / Città metropolitana di Firenze


Azioni ammissibili

  • Azione 1 Definizione di un sistema di gender mainstreaming attraverso l’elaborazione/redazione e pubblicazione di bilancio di genere da parte delle Province e dei Comuni.
     
  • Azione 2 Percorsi di diffusione della cultura di genere e della destrutturazione dello stereotipo di genere nelle scuole.  L’azione è tesa a prevenire e contrastare la discriminazione di genere e la violenza di genere e a promuovere le pari opportunità attraverso percorsi didattico-educativi di diffusione della cultura di genere e di destrutturazione degli stereotipi nelle scuole, destinati a studenti e studentesse e alle rispettive famiglie, corpo docente e personale Amministrativo tecnico e ausiliario (Ata).
     
  • Azione 3 Rafforzare le competenze professionali delle donne.  L’azione è tesa a sostenere percorsi di formazione, riqualificazione professionale e di rafforzamento delle competenze (anche in ambito digitale) per donne inattive/disoccupate/occupate prevedendo voucher formativi.
     
  • Azione 4 Sostegno alla promozione delle materie Stem "Scienze, tecnologia, ingegneria e matematica". L’azione è tesa a promuovere ed incentivare presso le studentesse lo studio delle materie Stem attraverso l’erogazione di contributi.

Dotazione finanziaria e ripartizione (rip.) territoriale

Il bando ha un budget finanziario di 800.000 euro con la seguente ripartizione per Province delle risorse:

Provincia

Zona distretto

 

% rip Prov.

rip 60% 480.000

rip 40% 320.000

Tot riparto

MS

LUNIGIANA, APUANE

5,91

28.368,00

32.000,00

60.368,00

LUCCA

VALLE DEL SERCHIO, PIANA DI LUCCA,VERSILIA

10,63

51.024,00

32.000,00

83.024,00

PISTOIA

VALDINIEVOLE, PISTOIESE

7,58

36.384,00

32.000,00

68.384,00

PISA

PISANA, ALTA VAL DI CECINA-VAL D’ERA, BASSA VAL DI CECINA- VAL DI CORNIA, EMPOLESE VALDARNO INFERIORE

10,35

49.680,00

32.000,00

81.680,00

LIVORNO

LIVORNESE, ELBA, BASSA VAL DI CECINA-VAL DI CORNIA

9,49

45.552,00

32.000,00

77.552,00

PRATO

PRATESE

6,93

33.264,00

32.000,00

65.264,00

FIRENZE

FIRENZE, FIORENTINA SUD EST, EMPOLESE VALDARNO INFERIORE, MUGELLO,FIORENTINA NORD OVEST,

27,03

129.744,00

32.000,00

161.744,00

SIENA

SENESE, ALTA VAL D’ELSA, AMIATA SENESE-VALD’ORCIA-VAL DI CHIANA SENESE

6,82

32.736,00

32.000,00

64.736,00

GROSSETO

AMIATA GROSSETANA-COLLINE METALLIFERE- AREA GROSSETANA, COLLINE DELL’ALBEGNA

6,19

29.712,00

32.000,00

61.712,00

AREZZO

ARETINA, CASENTINO-VALTIBERINA,VALDARNO, VAL DI CHIANA ARETINA

9,07

43.536,00

32.000,00

75.536,00

 

 

 

100,00

480.000,00

320.000,00

800.000,00

 

 

 

 

 

 

 

 

Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda consultare  integralmente


Domande e risposte:  scarica le FAQ aggiornate al 25 maggio 2022
Per saperne di più

Eventuali quesiti devono essere rivolti esclusivamente per posta elettronica scrivendo a

  • fse-po@regione.toscana.it entro e non oltre il 10 aprile 2022, ossia entro 15 giorni dalla data di pubblicazione sul Burt del bando.

Organismo emittente:
Regione Toscana

Aggiornato al:
25.05.2022
Article ID:
109466683