Servizio civile regionale: avviso per la selezione di 30 giovani - contrasto frodi alimentari

Per progetto di interesse regionale “Contrasto alle frodi agroalimentari” finanziato con il POR FSE 2014/2020.


Condividi

Data di pubblicazione bando su BURT

25 giugno 2020

Data di scadenza presentazione domande

25 luglio 2020

Con decreto dirigenziale n. 8803 del 10 giugno 2020 (pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Toscana (BURT) n. 26 parte III supplemento 117 del 25/06/2020), è stato emanato l'avviso per la selezione di 30 giovani da impiegare nella terza proroga del progetto di servizio civile di interesse regionale “Contrasto alle frodi agroalimentari” finanziato con risorse del POR FSE 2014-2020.

Il presente bando rientra nell'ambito di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani.

Gli enti titolari dei progetti finanziati,  dovranno mettere sul proprio sito internet una pagina informativa contenente i progetti finanziati in versione integrale o un estratto, purché contenente tutti i dati fondamentali ed utili ai giovani interessati per effettuare la propria scelta (n° posti disponibili, sedi di progetto, attività che i giovani dovranno svolgere, eventuali requisiti richiesti, competenze che verranno certificate ai giovani, formazione generale e specifica). Sulla pagina inoltre deve essere effettuato un collegamento al link per la presentazione della domanda on line.

Le selezioni dei giovani che presentano domanda verranno effettuate dagli enti titolari dei progetti finanziati, secondo quanto riportato nella sezione "Selezioni ed avvio al servizio".

Domanda di partecipazione

La domanda di partecipazione può essere presentata esclusivamente online, accedendo al sito https://servizi.toscana.it/sis/DASC e seguendo le apposite istruzioni.

E' possibile presentare la domanda con le seguenti modalità:

a) tramite carta sanitaria elettronica (CNS) rilasciata da Regione Toscana;

b) accedendo direttamente al link sopra indicato e compilare l'apposita richiesta per ricevere l'abilitazione alla compilazione della domanda (in questo caso è necessario allegare alla domanda copia di un documento di identità in corso di validità).

Devono essere compilati tutti i campi indicati nel format della domanda.
Prima dell'invio della domanda deve essere allegato il curriculum vitae (completo di data e firma autografa per esteso) e documento di identità in corso di validità (quest’ultimo solo se si accede al sistema per la domanda on line con la modalità di cui al punto b)). 

Una volta inviata la domanda, il candidato riceverà all'indirizzo di posta elettronica comunicato nella domanda una email di conferma di avvenuto invio della domanda e conseguente ricezione della stessa da parte dell'ente titolare del progetto prescelto.
L'eventuale esclusione è comunicata direttamente dall'ente al giovane interessato.

Termini per la presentazione della domanda: dalle ore 8:00 del 26/06/2020  alle ore 14:00 del 25/07/2020.

Le domande pervenute al di fuori di tali termini non saranno prese in considerazione.

I progetti per i quali è possibile presentare domanda di partecipazione sono quelli indicati nell’allegato A), scaricabili nella sezione "Documentazione".
A fianco di ciascun progetto è riportato il nome dell'ente titolare del progetto, il numero di posti messi a bando, il sito internet dell'ente titolare del progetto: aprendo la pagina del sito sarà possibile avere informazioni più dettagliate sul progetto in questione (quali sono le sedi di attuazione del progetto, recapiti telefonici per richiedere ulteriori specifiche sul progetto medesimo, ecc).

Può essere presentata domanda solo per un progetto finanziato  con il presente bando, tra quelli indicati nell’allegato A), pena esclusione da tutti i progetti per i quali si è fatto domanda.
E’ possibile presentare domanda sia per uno (ed uno solo) dei progetti finanziati con il presente bando sia per uno dei progetti finanziati con il bando “Sicurezza nelle cave” o per il bando “Educazione alla legalità”, attualmente aperti ed in scadenza il 25/07/2020.

Requisiti per presentare la domanda

Può fare domanda chi, alla data di presentazione della domanda:

  • abbia un'età compresa fra i 18 ed i 29 anni (quindi chi non ha ancora compiuto il 30° anno, ovvero 29 anni e 364 giorni); 
  • sia regolarmente residente in Toscana o ivi domiciliato per motivi di studio propri o per motivi di studio o di lavoro di almeno uno dei genitori; 
  • sia inattivo o disoccupato; 
  • sia in possesso di idoneità fisica; 
  • non abbia riportato condanna penale anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo. 

Tutti i requisiti, ad eccezione del limite di età, devono essere mantenuti dalla data di presentazione della domanda sino al termine del servizio.

Possono partecipare coloro che stanno frequentando un qualunque corso di studi.

Non può presentare domanda chi:

  • già presta o abbia svolto attività di servizio civile nazionale o regionale in Toscana o in altra regione in qualità di volontario, ovvero che abbia interrotto il servizio prima della scadenza prevista, ad eccezione di coloro che hanno cessato il servizio per malattia, secondo quanto previsto dall'articolo 11 comma 3 della legge regionale 35/06; 
  • abbia avuto nell'ultimo anno e per almeno sei mesi con l'ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo. 

Durata e rimborso

La durata del servizio civile regionale è pari a 8 mesi; ai giovani in servizio è corrisposto direttamente dalla Regione Toscana un assegno di natura non retributiva pari a 433,80 euro.
Il primo pagamento avverrà -  successivamente alla verifica dell’attività svolta per almeno 90 giorni dalla data di avvio del servizio civile - il giorno 30 del 5° mese solare rispetto al mese di avvio (per esempio se il servizio civile inizia dal 1° al 30 del mese di gennaio, il primo pagamento avverrà il 30 maggio) e si riferirà all’attività dei primi 3 mesi solari (per es. se il servizio inizia il 10 di gennaio, il primo pagamento si riferirà al periodo che va dal 10 al 30 gennaio, tutto il mese di febbraio e di marzo). Successivamente al primo pagamento, il compenso di ogni mensilità verrà corrisposto due mesi dopo il mese di effettuazione del servizio (in riferimento all’esempio precedente, il compenso dell’attività svolta nel mese di aprile verrà corrisposto il 30 giugno, il compenso dell’attività svolta nel mese di maggio verrà corrisposto a luglio, fino al pagamento del compenso dell’ottavo mese).
Il ritiro prima della conclusione del terzo mese comporta la decadenza dai benefici previsti dal progetto.

Selezioni ed avvio al servizio

Le selezioni dei giovani che hanno presentato domanda saranno effettuate direttamente dall'ente titolare del progetto per il quale si è presentato domanda, che stabilirà tempi e modalità di selezione, dandone comunicazione ai candidati. Le selezioni dovranno essere effettuate con procedure e modalità che garantiscano pubblicità, trasparenza ed imparzialità. Ultimate le selezioni l'ente redigerà apposita graduatoria individuando i giovani idonei ed ammessi al progetto, i non idonei e gli idonei non ammessi al progetto.

La valutazione dei giovani deve essere effettuata utilizzando i criteri di selezione approvati con il decreto che emana il presente avviso (allegato C). Per la valutazione del singolo giovane deve essere utilizzata l'apposita scheda di valutazione (allegato D), da allegare al verbale delle selezioni.

Delle selezioni effettuate per giovani che hanno fatto domanda per un progetto, gli enti devono redigere apposito verbale, utilizzando l'apposito schema (allegato E) che può eventualmente essere integrato con ulteriori elementi ritenuti utili ai fini della selezione.

Entro il 30/9/29020 dovranno concludersi le selezioni, e dovrà essere inviata alla Regione la documentazione necessaria per la stipula dei contratti, unitamente alla dichiarazione di modalità di rilevazione delle presenze (allegato G), con apposita lettera di accompagnamento (allegato F) (art. 6 dell'avviso).

Prima dell’avvio al servizio l’ente titolare del progetto deve inviare a Regione Toscana la dichiarazione attestante il possesso delle certificazioni mediche dei soggetti idonei selezionati (allegato H). 
I criteri per valutare i candidati sono comuni a tutti i progetti ed indicati nell'allegato C.
L'avvio al servizio è stabilito dalla Regione Toscana, che stipula con ciascun giovane un apposito contratto (allegato I).

Il contratto indica gli obblighi di servizio, i diritti ed i doveri dei giovani, la sede di servizio di assegnazione del giovane (ovvero il luogo ove il giovane dovrà prestare servizio), l'orario di servizio (articolato su un numero di giorni ed ore settimanali).
Gli enti titolare dei progetti finanziati devono pubblicizzare il finanziamento del progetto con fondi del POR FSE 2014/2020 mediante affissione – in ogni sede di progetto – del format grafico (Allegato L), secondo quanto previsto dalla normativa comunitaria.

Si invitano i giovani a prendere visione del decreto di approvazione dell'avviso e di tutti i relativi allegati.


Informazioni

Per ricevere informazioni su tempistiche e modalità delle selezioni e pubblicazione delle relative graduatorie è necessario contattare la procura presso la quale è stata presentata domanda.
Per ricevere informazioni sul bando è possibile contattare:

Regione Toscana - Direzione Diritti di cittadinanza e coesione sociale - Settore Innovazione Sociale - Via di Novoli, 26 - 50127 Firenze
Tel: 0554384633 - 0554384632 - 0554383383 – 055/4383415 -  055/4385147
E-mail: serviziocivile@regione.toscana.it

Ufficio Giovanisì
Numero verde: 800098719
E-mail: info@giovanisi.it

Documentazione


Link per compilare la domanda online ►►
Istruzioni per la compilazione della domanda online ►►
Decreto n. 8803/2020 ►►
Allegato A – Documenti operativi finanziati ►►
Allegato B - Avviso ►►
Allegato C - Criteri per la valutazione dei giovani ►►
Allegato D - Scheda di valutazione per l'ammissione al servizio civile regionale (uso esclusivo degli enti) ►►
Allegato E -  Schema di verbale (ad uso esclusivo degli enti) ►►
Allegato F –  lettera di accompagnamento (ad uso esclusivo degli enti) ►►
Allegato G - dichiarazione modalità rilevazione delle presenze (uso esclusivo enti) ►►
Allegato H – Dichiarazione certificazioni sanitarie (uso esclusivo degli enti) ►►
Allegato I - Contratto di servizio civile regionale ►►
Allegato L -  format grafico per obblighi pubblicitari (uso esclusivo enti) ►►
Allegato M – Loghi POR FSE 2014/2020 (uso esclusivo enti) ►►

 

Aggiornato al:
25.06.2020
Article ID:
25217842