UE stanzia 350 milioni per la ricerca

Sovvenzioni di circa 10 milioni di euro ciascuna: 34 progetti selezionati per il finanziamento coinvolgono 116 ricercatori, che operano in 86 università e centri di ricerca, in 22 paesi in tutta Europa e non solo.

Le sovvenzioni “Sinergia” del Consiglio europeo della ricerca sono state assegnate a 34 gruppi di ricerca per affrontare alcune delle problematiche di indagine più complesse al mondo. 
La professoressa Cosima Baldari del Dipartimento Scienze della vita dell’Università di Siena assieme ai colleghi del team "Analysis of the T cell’s Tactical Arsenal for Cancer Killing" saranno tra i beneficiari dei fondi a favore della ricerca del progetto “Sinergia”.

Le sovvenzioni, erogate nel quadro di Horizon 2020, il programma di ricerca e innovazione dell'UE, per un valore complessivo di 350 milioni di euro, aiuteranno gruppi composti da due a quattro ricercatori di alto livello con competenze, conoscenze e risorse complementari, a lavorare a progetti ambiziosi in un'ampia gamma di ambiti scientifici.

Per fare qualche esempio, i gruppi lavoreranno per svelare i misteri del sistema immunitario del nostro cervello; esamineranno il passato sconosciuto delle interazioni dell’uomo con gli oceani; e si impegneranno a migliorare la misurazione delle distanze astronomiche per accrescere le nostre conoscenze dell'universo.

I 34 progetti selezionati per il finanziamento coinvolgono 116 ricercatori, che operano in 86 università e centri di ricerca, in 22 paesi in tutta Europa e non solo. Le sovvenzioni, del valore di circa 10 milioni di euro ciascuna, contribuiranno a creare circa 1 000 posti di lavoro per ricercatori post-dottorato, dottorandi e altro personale nelle équipe di ricerca dei beneficiari. Maggiori informazioni sono disponibili nel seguente sito.
 

Aggiornato al:
18.11.2020
Article ID:
28541611