Aggiornamento in: Europa

Rapporto di valutazione 2012 "Dinamiche di selezione nell'industria manifatturiera durante gli anni della crisi"

Condividi
Pubblicazione Por Creo Fesr, Rapporto di valutazione 2012

 

E' opinione diffusa che durante la crisi economica che ha caratterizzatoi la fine dello scontro millennio si siano notevolmente acuiti, nell'industria manifatturiera italiana, i processi di selezione di impresa già innescati dalla forte concorrenza internazionale degli anni recenti.  L'analisi  "Dinamiche di selezione nell'industria manifatturiera durante gli anni della crisi: prime evidenze dalla Toscana" - scarica la sintesi del rapporto di valutazione a cura di Irpet - è finalizzata a individuare i principali elementi correlati alla fuoriuscita delle imprese dal mercato nei primi anni della recente crisi, ricorrendo agli strumenti tipici dell'analisi di sopravvivenza.
Da un lato, gli elementi presi in considerazione riguardano alcune caratteristiche invarianti nel tempo o riferite al momento immediatamente precedente la crisi. Dall'altro, il ricorso a modelli di durata consente anche di tener conto dell'andamento di alcuni aspetti della performance e della gestione aziendale durante la crisi, come ad esempio la dinamica finanziaria e della liquidità, in modo da verificare quali evoluzioni tendono ad essere rilevanti rispetto alla fuoriuscita. L'applicazione empirica si riferisce alle imprese manifatturiere della Toscana, per le quali si dispone di una sufficiente gamma di microdati.
Scarica il testo integrale "Dinamiche di selezione nell'industria manifatturiera durante gli anni della crisi: prime evidenze dalla Toscana"

L'analisi conferma che sono le imprese dei settori tradizionali e maturi a risentire maggiormente della fase negativa del ciclo economico e della conseguente selezione, come pure le imprese caratterizzate da livelli modesti di produttività negli anni immediatamente precedenti alla crisi. Un rischio di uscita più elevato caratterizza anche, seppur con qualche ambiguità, le imprese distrettuali. La ricerca mostra però come la crisi abbia probabilmente innalzato l'esposizione al rischio di uscita anche di alcune delle componenti più forti e dinamiche del sistema produttivo, dotate di progetti industriali validi e innovativi ma parimenti a rischio di venire travolte dalle difficoltà congiunturali.

Questo aggiornamento lo trovi in:
Aggiornato al:
04.08.2014
Article ID:
295123