Prevenzione del rischio sismico, bando aperto fino all'11 novembre


C’è tempo fino all’11 novembre per la presentazione delle domande relativamente al nuovo bando della linea d’intervento 2.5 del POR CReO "Interventi per la prevenzione del rischio sismico limitatamente agli edifici pubblici e al patrimonio edilizio scolastico". L’obiettivo di questa linea d’intervento è quello di contribuire alla riduzione del rischio in quelle aree a maggior rischio sismico già individuate dalla Regione Toscana. Vedi in proposito la delibera della Giunta regionale numero 841 del 2007.
I finanziamenti che vengono concessi devono essere destinati alla realizzazione di interventi finalizzati al miglioramento o adeguamento sismico su edifici pubblici strategici e rilevanti e sul patrimonio edilizio scolastico. Sono esclusi gli interventi di nuova costruzione e quelli di demolizione e ricostruzione.
Questo bando è riservato agli enti locali (Comuni, Province, Comunità Montane) proprietari degli immobili per i quali viene richiesto il finanziamento. Viene concesso un contributo massimo pari all’84% delle opere ammissibili. Per i piccoli comuni è previsto il finanziamento del 100%.
Le risorse delle quali è dotata la Linea d’attività 2.5 per le annualità 2011-2012-2013 ammontano a 8 milioni e 450.842 euro.
Le domande devono essere redatte e inoltrate esclusivamente in modalità telematica sul portale di artea www.artea.toscana.it  - vai alla scheda del bando.

Condividi
Aggiornato al:
27.10.2011
Article ID:
314903