Por Creo, linea d'intervento 1.3.c Acquisto servizi qualificati - Turismo e settore terziario - bando Giovani Turismo e Commercio

BANDO CON ATTUAZIONE
Condividi

Data di pubblicazione bando su BURT

01 settembre 2012

Data di scadenza presentazione domande

30 settembre 2012

Presentazione delle domande dal 1° al 30 settembre 2012. Bando integrato linee di intervento 1.3 c, 1.3 e, 1.5.d del POR CReO 2007-2013 e azione 4.1.2 del PAR FAS

 

Con decreto n. 3292 del 23 luglio 2012 è stato approvato il bando integrato per micro, piccole e medie imprese di giovani nei settori turismo e commercio, inteso come pacchetto di opportunità offerte a "Pmi di Giovani" di età compresa fra i 18 e i 40 anni. Il bando è promosso dal progetto Giovani sì, tra gli interventi della Regione Toscana per favorire e sostenere l'imprenditorialità dei giovani (legge regionale n. 21/2008  e succ. mod. Promozione dell'imprenditoria giovanile, femminile e dei lavoratori già destinatari di ammortizzatori sociali). Il bando è stato attivato sulle linee di intervento 1.3 c), 1.3 e) e 1.5 d) del POR CReO FESR e sull'azione 4.1.2 del PAR FAS.

 

Vai alle graduatorie del bando in attuazione.

Scheda del bando

Finalità. Le linee di intervento del POR CReO FESR interessate dal bando agiscono sull'acquisizione dei servizi avanzati e qualificati (1.3c), sull'innovazione di processo e organizzativa (1.3e), sulla ricerca industriale e sullo sviluppo sperimentale (1.5d), mentre l'azione del PAR FAS opera sullo sviluppo qualificato delle imprese del commercio e turismo (4.1.2).
L'obiettivo generale dell'integrazione tra queste misure è incrementare la propensione delle imprese toscane formate da giovani ad investire in R&S, sostenerne l'innovazione di processo e organizzativa, facilitare le attività di certificazione, oltreché incoraggiare le attività di rete per il trasferimento tecnologico, componente essenziale della fertilizzazione incrociata delle idee.

Le proposte progettuali possono essere integrate o, alternativamente, insistere su una sola linea di intervento/Azione tra quelle delineate. Le proposte progettuali, laddove integrate, si comporranno di più "sotto-progetti", autonomi e coerenti tra loro, ognuno corrispondente alla linea di intervento/Azione cui si riferisce. In caso di presentazione di proposte progettuali integrate da parte di uno stesso soggetto proponente verrà attribuito un punteggio premiale per l'integrazione.

Riferimenti. Le linee/azione su cui è possibile presentare domanda sono le seguenti:
- Linea di intervento 1.3 c) POR CReO 2007/2013 – Acquisto servizi qualificati- turismo e settore terziario;
- Linea di intervento 1.3 e) POR CReO 2007/2013 - Innovazione settore terziario e servizi- turismo e commercio;
- Linea 1.5.d) POR CReO 2007/2013 - Sostegno a programmi integrati di investimento per ricerca industriale e innovazione diretti a favorire processi di aggregazione delle imprese, attraverso forme di alleanza strategica su specifici progetti, la creazione di reti e altre forme di cooperazione a livello nazionale.
- Azione 4.1.2 del PAR FAS - Sostenibilità e competitività dell'offerta turistica e commerciale- Sostegno alle imprese del turismo e del commercio;

Destinatari. Medie, piccole, micro imprese (PMI) di giovani, anche di nuova costituzione, operanti nel turismo o nel commercio; centri commerciali naturali; ATI/RTI, e Reti.

N.B. La linea di intervento 1.5 d) del POR CReO FESR 2007-2013 prevede che le medie, piccole e micro imprese siano unite in forma di aggregazione (come ad esempio Raggruppamento Temporaneo di Imprese, Consorzio, Società consortile, Società cooperativa di imprenditori, Reti di impresa) e prevede un minimo di due/tre imprese turistico-ricettive. I progetti integrati che prevedano l'utilizzo anche della 1.5 d) saranno quindi proposti da aggregazioni di minimo due imprese.

Le "PMI di Giovani" devono essere in possesso di uno dei seguenti requisiti (artt. 3 e 4 LRT 21/2008):
a) l'età del titolare dell'impresa non deve essere superiore a quaranta anni al momento della presentazione della domanda;
b) l'età dei rappresentanti legali e di almeno il 50 per cento dei soci, che detengono almeno il 51 per cento del capitale sociale, ad esclusione delle società cooperative, non deve essere superiore a quaranta anni al momento della presentazione della domanda;
c) l'età dei rappresentanti legali e di almeno il 50 per cento dei soci lavoratori che detengono almeno il 51 per cento del capitale sociale delle società cooperative non deve essere superiore a quaranta anni al momento della presentazione della domanda.

Agevolazioni
- Linea di intervento 1.3 c) POR CReO: AIUTO DIRETTO nella misura del 50% della spesa complessivamente prevista:
- Linea di intervento 1.3 e) POR CReO: AIUTO DIRETTO così strutturato: contributo in conto impianti nella misura massima del 25% per le medie imprese e del 35% per le piccole e micro. Nel caso di CCN, l'aiuto è del 50%. Per raggruppamenti di imprese, il beneficio viene riconosciuto a ciascuna singola impresa partecipante;
- Linea di intervento 1.5 d) POR CReO: AIUTO DIRETTO alle imprese nella misura massima dell'80% per le attività di ricerca (ricerca industriale) e nella misura massima del 60% per quelle di sperimentazione (sviluppo sperimentale);
- Azione 4.1.2 del PAR FAS: FINANZIAMENTO A TASSO ZERO fino al 75% dell'investimento ammissibile, nel limite massimo di 80.000,00 € per le imprese commerciali, e fino al 40% dell'investimento ammissibile, con limite a 200.000,00 € per le imprese turistiche. Piano di rientro in 7 anni, a rate semestrali posticipate, con due semestralità di pre-mmortamento aggiuntive al rientro stabilito.

Spese ammissibili
- Linea di intervento 1.3 c) POR CReO:
Servizi di consulenza in materia di certificazione avanzata, giustificati in termini di giornate di consulenza. I fornitori di prestazioni di consulenza devono soddisfare requisiti professionali specificati nel bando. Gli IMPORTI MASSIMI DI SPESA previsti sono: 20.000,00 € per ISO 14001, ISO 9000, OHSAS 18001, EMAS; 15.000,00 € per SA 8000 ed Ecolabel.

- Linea di intervento 1.3 e) POR CReO:
Interventi innovativi intesi come operazioni che dotano l'impresa di un sistema di gestione e/o organizzazione di natura AVANZATA. Si comprendono sia l'acquisizione di strumentazioni tecnologiche di elevata complessità, sia l'attuazione di specifici progetti innovativi. Personale (tecnici, ricercatori, ecc); strumenti; fabbricati nella misura in cui sono utilizzati per il progetto; costi dell'innovazione contrattuale, competenze tecniche e brevetti, spese generali (max 10% del totale ammissibile)
SOGLIE MINIME E MASSIME: non possono essere ammessi all'agevolazione investimenti inferiori a 50.000,00 € e superiori a 1.000.000,00 €.

- Linea di intervento 1.5 d) POR CReO:
Aiuto alla Ricerca Sviluppo e Innovazione. Cofinanziamento regionale nella forma di un contributo in conto capitale. SOGLIA MINIMA: Non saranno ammessi progetti di R&S, il cui costo totale sia inferiore a 50.000,00 €. Contributo massimo per progetto: -Non saranno ammessi progetti di R&S, il cui contributo totale sia superiore a 150.000,00 €.

- Azione 4.1.2 del PAR FAS:
Ampliamento e ristrutturazione immobili funzionali all'attività di impresa; installazione, riqualificazione, potenziamento apparati sicurezza; miglioramento, ammodernamento, adeguamento strutture; progettazione e direzione lavori (in misura non superiore al 10% dell'investimento complessivo ammissibile). Acquisto materiale usato ammesso se soddisfatte tre condizioni.
SOGLIE MINIME: Investimenti di importo minimo, al netto di imposte ed altri oneri, pari a 20.00,00 € per le imprese commerciali e 70.000,00 € per quelle turistiche.

Scadenza
Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 12:00 del 1° settembre fino alle ore 12.00 del 30 settembre 2012.

Presentazione domande. Le domande di aiuto devono essere redatte esclusivamente online accedendo al sito Internet https://sviluppo.toscana.it/bandogiovaniturismocommercio e dovranno essere firmate digitalmente (con smart-card, carta dei servizi rilasciata da Infocamere od altro operatore abilitato) e inoltrate esclusivamente per via telematica.
La richiesta delle chiavi di accesso (account e password) per operare sulla piattaforma dedicata potrà essere effettuata a partire dalle ore 12.00 del 20 agosto e fino al 25 settembre compreso; ogni richiesta avrà una risposta entro 48 ore.
Le domande si considerano utilmente pervenute contestualmente alla loro chiusura effettuata online tramite autenticazione con smart-card

Per saperne di più.
Per informazioni sui contenuti del bando scrivere via e-mail a: assistenzagiovani@sviluppo.toscana.it
Per ricevere supporto sulle procedurea informatiche scrivere via e-mail a: supportogiovani@sviluppo.toscana.it

Organismo emittente:
Regione Toscana

Aggiornato al:
26.03.2020
Article ID:
328550