Nuovo regolamento del volontariato di protezione civile

E' stato pubblicato sul Burt n. 51 parte I del 4 novembre 2013 il decreto del Presidente della Regione Toscana  che approva il nuovo regolamento in materia di volontariato di protezione civile, che  entra in vigore gradualmente, in parte subito, in parte dopo un certo periodo di tempo.

In attuazione della legge regionale di protezione civile era già stato approvato nel 2006 il regolamento n. 7 che aveva previsto il censimento delle organizzazioni di volontariato di protezione civile istituendo il relativo elenco regionale, aveva disciplinato le modalità di collaborazione tra istituzioni ed organizzazioni nonché le procedure per l'applicazione dei benefici spettanti per legge a seguito dell'impiego del volontariato.

Con il nuovo regolamento la Regione attribuisce al fenomeno del volontariato della protezione civile regionale, un ulteriore significativo contributo: viene soddisfatta l'esigenza di una rivisitazione della precedente normativa alla luce dell'esperienza maturata nel corso delle emergenze di protezione civile e dei mutamenti di disposizioni statali di indirizzo (in particolare, il d.p.c.m. 9 novembre 2012, recante "Indirizzi operativi volti ad assicurare l'unitaria partecipazione delle organizzazioni di volontariato all'attività di protezione civile"), in un'ottica di generale semplificazione delle procedure e di integrazione sempre più efficace tra le varie componenti del sistema.

Questi i punti più innovativi del nuovo regolamento
- l'estensione della possibilità di iscriversi all'Elenco regionale del volontariato ad organismi ed associazioni senza fini di lucro, liberamente costituiti (come i gruppi comunali ed intercomunali);
- il rafforzamento delle forme di coordinamento del volontariato ai diversi livelli, intercomunale, provinciale, regionale;
- la previsione di una Consulta regionale del volontariato di protezione civile con compiti di coordinamento, proposta e consulenza tecnica al settore della Giunta regionale competente in materia di protezione civile;
- l'aggiornamento delle procedure per l'accesso ai benefici di legge, al fine di renderle più lineari e trasparenti.

Il Settore regionale competente ha già svolto alcuni incontri di informazione preventiva con gli enti locali e i coordinamenti del volontariato. Nell'area riservata del sito di protezione civile è disponibile la presentazione curata dal Settore protezione civile con l'Area di coordinamento Attività Legislative, Giuridiche ed Istituzionali ed è attivata una sezione per proporre approfondimenti o chiarimenti su specifici aspetti della nuova disciplina.

Aggiornato al:
05.11.2013
Article ID:
9486612

Link e allegati