Napolitano - «I diritti umani hanno ancora bisogno di tutela»

Sessanta anni fa le nazioni del mondo firmarono la Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo. Sessanta anni dopo «quei principi conservano ancora oggi tutta la loro attualità – sottolinea il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano – La tutela dei diritti umani deve infatti affrontare le nuove sfide imposte dal terrorismo, dall'uso indiscriminato delle risorse ambientali, dalle crisi economiche, dalla guerre, dai rigurgiti di razzismo e xenofobia, dalle discriminazioni sessuali e dalla violenza sui minori». Il presidente della Repubblica ha scritto ai promotori del Meeting sui diritti umani che la Regione organizza oramai da dodici anni con i ragazzi della scuola secondaria. La forza dell'iniziativa sta nel trasmettere i valori della Carta ai più giovani. E infatti «le riflessioni che emergeranno nel corso dei lavori – scrive Napolitano nel saluto, ricordando anche i sessanta anni della nostra Costituzione – potranno contribuire ad accrescere la consapevolezza che i contenuti della dichiarazione universale, per la loro portata universale, vanno condivisi, trasmessi e difesi ovunque nel mondo».

Aggiornato al:
18.12.2008
Article ID:
547391