Modelli di turismo integrato nel Mediterraneo Plus

MITOMED+ (acronimo di Models of Integrated Tourism in the Mediterranean-Modelli integrati di turismo nel Mediterraneo) si inserisce nell'ambito del programma di cooperazione transnazionale INTERREG MED e prevede un budget di 2,6 mln di euro di cui l'85% coperto da finanziamento comunitario ed il restante 15% dal cofinanziamento nazionale dei partners.
Condividi

MITOMED+ (Models of Integrated Tourism in the Mediterranean-Modelli integrati di turismo nel Mediterraneo) progetto del programma di cooperazione transnazionale INTERREG MED, con budget complessivo di € 2,65 milioni di cui l'85% coperto da finanziamento comunitario ed il restante 15% dal cofinanziamento nazionale dei partner.

Bando: Primo bando per progetti modulari - First call for modular projects

Asse 3: Protezione e promozione delle risorse naturali e culturali del Mediterraneo.
Obiettivo specifico 3.1 "Promozione dello sviluppo di un turismo marittimo e costiero sostenibile e responsabile nell'area MED".

Beneficiari: Regioni, enti locali, imprese turistiche, turisti.

Obiettivi del progetto:
Considerata l'importanza per la Toscana del turismo, e la grande incidenza, in particolare, del turismo balneare, il progetto affronta l'obiettivo centrale dell'Asse, cioè lo sviluppo di un turismo costiero nell'area MED che coniughi esigenze di competitività e sostenibilità.

Il progetto affronta il tema del "processo decisionale informato" per lo sviluppo sostenibile del turismo, cioè il concetto che il possesso di elementi conoscitivi attendibili e strutturati nel tempo è un elemento utile alla programmazione dello sviluppo.
La sfida territoriale comune che il partenariato di soggetti ha individuato è la scarsità di dati sul turismo: i dati turistici, intesi in senso lato dato che il progetto ha un approccio olistico (non solo dati dei flussi turistici, ma anche dell'uso di acqua ed energia, dei trasporti, della qualità del lavoro ecc) sono in alcuni casi mancanti, in altri casi incompleti, frammentati, non comparabili.

MITOMED+ ha perciò ripreso e affinato il modello di gestione già delineato dal progetto MITOMED (con il supporto degli istituti di ricerca partecipanti: Università di Girona e CNR-IBIMET), ha portato avanti gli studi avviati e realizzato due azioni pilota:
 

  1. test e miglioramento del sistema di indicatori e del modello di gestione integrato in una serie di destinazioni turistiche situate nei territori di tutti i partner, e sviluppo di una piattaforma informatica dedicata;
  2. test del modello gestionale applicato al settore specifico di intervento "Spiagge Verdi", che per la Toscana si è concretizzato nell'allestimento di infrastrutture per spiagge sostenibili nei Comuni di Castiglione della Pescaia, Montignoso, San Vincenzo.


Il modello integrato di gestione che il progetto applica a livello interregionale è basato sulla misurazione e sul dialogo sociale. Ogni regione partner ha attivato appositi tavoli regionali con i portatori di interesse locali, nel caso della Toscana includendo prioritariamente i comuni costieri.

Il sistema di indicatori contenuto nel modello permette di misurare l'impatto del turismo sulle destinazioni MED costiere e marittime nelle regioni partecipanti, e di trasferire la conoscenza direttamente ai soggetti competenti per la pianificazione, il monitoraggio e le politiche di sviluppo del turismo.

I risultati della sperimentazione sono arricchiti dal confronto con gli altri progetti europei della precedente programmazione già catalogati come "sinergici" da MITOMED e da scambi con i progetti sinergici della nuova programmazione. Sono state inoltre attivate apposite attività di scambio di esperienze, trasferimento e capitalizzazione nei confronti delle regioni europee dell'area MED.

Budget:  € 2,65 milioni.

La quota attribuita alla Regione è € 500 mila (425 mila di finanziamento comunitario e 75 mila di cofinanziamento statale).

Durata: 36 mesi (dal 1° febbraio 2017 al 31 gennaio 2020).

La Toscana, in quanto capofila, coordina gli aspetti tecnici e contenutistici e, relativamente a quelli amministrativi, è il soggetto legalmente ed amministrativamente responsabile nei confronti della Commissione UE e si occupa del coordinamento del partenariato e dei flussi finanziari.

I partner italiani e stranieri del progetto sono:

      REGIONE TOSCANA (IT) Lead Partner
      ANCI (IT)
      GIRONA University (ES)
      ANDALUSIA Autonomal Community (ES)
      IPTPO - Institute of Agriculture and Tourism (HR)
      LARNACA District Development Agency (CY)
      NECSTouR - Network of European Regions for Competitive and Sustainable Tourism (BE)
      Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe (CRPM)
      CNR-IBIMET - Institute of Biometeorology (IT)

Il partenariato del progetto è particolarmente rilevante per estensione geografica e tipologia, in quanto comprende 4 regioni del Mediterraneo coinvolte nei test e negli scambi di esperienze (Toscana, Andalusia, Croazia e Cipro), due istituti di ricerca a copertura degli aspetti inerenti raccolta, analisi e confronto dei dati (l'Università di Girona in Spagna ed il CNR in Italia), e due reti europee (NECSTouR e CRPM) per garantire il dialogo e la diffusione dei risultati al livello internazionale.


Eventi:

In occasione della conclusione del progetto MITOMED+, Regione Toscana - in collaborazione con ANCI Toscana e CNR-IBIMET - ha organizzato una Conferenza finale per la presentazione dei risultati ottenuti, invitando i rappresentanti di tutti i territori partner, le destinazioni turistiche della costa toscana e le associazioni di categoria.

La conferenza si terrà a Livorno presso la Sala del Cisternino di Città (in Largo del Cisternino, 13) il 3 dicembre 2019 dalle ore 9:30 alle 13:30.  Di seguito il programma.

Contatti del Lead Partner:

Regione Toscana - Direzione Attività Produttive - Settore "Turismo, Commercio e Servizi"

Email:
mitomed@regione.toscana.it
teresa.caldarola@regione.toscana.it
francesco.tapinassi@regione.toscana.it

Questo aggiornamento lo trovi in:
Aggiornato al:
06.12.2019