Martini - «I diritti devono essere praticati giorno per giorno»

«Oggi Ingrid Betancourt ci ha portato un insegnamento importante: i diritti non sono mai acquisiti una volta per tutte, devono essere praticati giorno per giorno». Con queste parole il presidente della Regione Claudio Martini ha commentato così l'intervento dell ex senatrice franco-colombiana al Meeting per i  diritti umani. «Ora ha continuato - Ingrid tornerà alle sue iniziative di sensibilizzazione e lotta per i diritti  e la libertà; lo farà da cittadina toscana, perché tale la consideriamo da ieri, quando ha ricevuto il il Pegaso d'Oro, il riconoscimento più alto della Regione ispirato al cavallo alato simbolo universale di lotta per la pace. E porterà con sé la forza del sostegno ricevuto oggi da tutti noi, riuniti qui in nome dei diritti umani».  Da parte sua, l'assessore alla cooperazione internazionale Massimo Toschi, ha sottolineato che l'occasione dell'anniversario della dichiarazione dei diritti umani è la migliore per tenere a mente due tragedie dell'umanità in atto: quella che sta devastando il Congo e quella diversa ma non meno brutale in atto in Colombia. «Sono entrambi terribili momenti di violenze e sofferenze. Dobbiamo essere esigenti con noi stessi e ricordare sempre l'impegno a non far cadere l'attenzione su quanto sta accadendo». Il Meeting era iniziato con un'esecuzione corale dell'inno di Mameli, talmente calda da far dire al conduttore Gad Lerner che la sala «era stata assai più brava dei giocatori della Nazionale di calcio».

Aggiornato al:
16.12.2008
Article ID:
547355