Lotta all'evasione, Nencini si congratula per il sequesto oggi a Prato

Condividi

"Le tasse vanno pagate, sempre. Chi le evade ruba infatti un pezzo di futuro agli altri e soprattutto ai giovani. Ma non sempre recuperare quanto non pagato è facile. Lo è stato in passato con alcune ditte cinesi del distretto di Prato, quelle che non rispettavano le regole e aprivano e chiudevano in pochissimo tempo. Per questo quella di oggi è una buona notizia"
E' il commento dell'assessore al bilancio e ai tributi della Regione Toscana, Riccardo Nencini, dopo che stamani a Prato la polizia municipale ed Equitalia hanno sequestrato sei auto (alcune di lusso) e pignorato tre magazzini e 70 mila euro riscossi in via esecutiva. E' il primo atto di riscossione per una pratica di evasione accertata da parte di tre ditte a conduzione cinese di circa un milione di
euro.

"Il constrasto all'evasione fiscale è una delle priorità dell'attuale giunta regionale" ribadisce Nencini – Stiamo lavorando per mettere a disposizione degli enti locali nuovi strumenti e fare squadra tutti assieme".

Questo aggiornamento lo trovi in:
Aggiornato al:
15.03.2013
Article ID:
640478