Rilancio del settore zootecnico, interventi per 2 milioni

Con priorità per il comparto ovicaprino da latte, queste le attività previste

Condividi

La giunta regionale ha approvato la delibera 93 del 28 agosto 2019 con la quale vengono approvati una serie di interventi (Allegato A) per il rilancio del settore zootecnico, con priorità per il comparto ovicaprino da latte. A ciascuno di essi è assegnata adeguata copertura finanziaria.

Questo in considerazione dell'importanza del settore zootecnico per l'economia regionale anche in termini di tutela del paesaggio, di presidio territoriale in aree marginali e di sostegno alle produzioni di qualità. Ecco gli interventi che saranno attivati:

1. Promozione dei formaggi ovini a Denominazione di Origine Protetta "Pecorino Toscano DOP" e "Pecorino delle Balze Volterrane DOP":

Azione a. Sostegno alle attività di informazione e promozione svolte dai i Consorzi di Tutela; vai alla scheda attuativa >>

Azione b. Sostegno alle attività di promozione svolte dalle piccole e medie Imprese (PMI); vai alla scheda attuativa >>

2. Sostegno alle aziende zootecniche per la perdita di produzione a seguito di attacchi di predatori per le annualità 2017 e 2018;

3. Sostegno allo smaltimento delle carcasse degli animali morti in azienda vai alla scheda attuativa >>

4. Sostegno in regime de minimis agli allevatori che mettono a disposizione i propri capi quali "sentinelle" da Blue Tongue; vai alla scheda attuativa >>

5. Incentivazione all'acquisto e all'impiego di animali iscritti nei libri genealogici e nei registri anagrafici; vai alla scheda attuativa >>

6. Promozione della partecipazione a momenti di scambio tra allevatori che detengono animali iscritti ai libri genealogici o ai registri anagrafici; vai alla scheda attuativa >>

7. Valorizzazione delle aree marginali tramite investimenti nelle aziende zootecniche finalizzati ad una corretta gestione del pascolo, all'utilizzo sostenibile delle risorse e alla conservazione del paesaggio; vai alla scheda attuativa >>


A marzo sono usciti i bandi per gli interventi 1,3,4. Ad aprile e maggio sono usciti i bandi per gli interventi 2, 5, 6 e 7.
 

Questo aggiornamento lo trovi in:
Aggiornato al:
04.12.2019