Infrastrutture per lo sviluppo economico delle aree montane

Riaperto il bando per i contributi ai progetti di investimento nelle zone svantaggiate che promuovono il trasferimento tecnologico e creano laboratori, centri servizi e centri di ricerca per le PMI E’ stato riaperto il bando relativo alla linea di intervento 5.4.b “Infrastrutture per lo sviluppo economico: centri servizi alle imprese, centri di competenza PMI nelle aree svantaggiate”.
Le risorse disponibili ammontano a euro 2.260.321,95. I contributi andranno ai progetti che realizzano aree e immobili destinati all’insediamento di piccole e medie imprese dei seguenti settori: manifatturiero, terziario avanzato, ricerca, servizi alle imprese e ai progetti che realizzano aree e immobili destinati all’insediamento di strutture per l’alta formazione connesse alle infrastrutture per il trasferimento tecnologico.
Contributi anche agli investimenti che realizzano centri di competenza relativi al trasferimento tecnologico, all’innovazione, alla ricerca industriale e nuove tecnologie, ivi compresi incubatori e acceleratori di impresa nei settori high tech e delle tecnologie ambientali; progetti che realizzano laboratori di ricerca e strutture per l’alta formazione connesse alle infrastrutture per il trasferimento tecnologico.
Soggetti beneficiari sono: comuni, province, comunità montane ed altri enti pubblici, università ed istituti di ricerca, società miste a maggioranza pubblica, fondazioni a totale composizione pubblica.
Le risorse sono destinate ai territori dei comuni montani o parzialmente montani.
Il bando scade il 28 febbraio 2010. Le domande devono essere presentate on line.
Cliccare Bandi aperti per consultare il testo integrale del bando e per le informazioni riguardo alla presentazione on line delle domande.

Condividi
Aggiornato al:
26.10.2010
Article ID:
315236