Indagini geofisiche

Indagini geofisicheLe indagini di sismica a rifrazione consentono di definire lungo il profilo indagato tramite la velocità di propagazione delle onde di compressione e di taglio le unità litologiche presenti e la loro geometria (spessori e superfici di contatto) e di computare i moduli elastici dinamici ed il coefficiente di Poisson. Le indagini vengono eseguite mantenendo la stessa configurazione geometrica della linea sismica durante l'energizzazione in P ed in Sh che viene eseguita negli stessi punti.

Con questo sistema le registrazioni acquisite sono confrontabili e possono essere utilizzate direttamente per il calcolo dei parametri dinamici e del coefficiente di Poisson. La sismica a rifrazione presenta comunque dei margini di incertezza legati al metodo che possono essere superati se le linee vengono tarate con sondaggi.
Condizione necessaria per l'affidabilità del motodo è che il volume interessato dalle indagini sia caratterizzato da valori di velocità delle onde P ed SH progressivamente crescenti con la profondità. Come è noto, il principale limite di tale metodologia è rappresentato dal non poter distinguere ed individuare strati con velocità delle onde (P e SH) bassa sottostanti strati con velocità delle onde (P e SH) più elevata (c.d. orizzonte muto).
La sismica a rifrazione consente di chiarire a livello di area la geologia sepolta e di caratterizzarla anche fini della successiva fase di estrapolazione dei parametri di amplificazione.

Le indagini di sismica a rifrazione in P ed SH, sono state inizialmente sperimentate su alcuni centri urbani campione (4 centri urbani della Garfagnana) ed i risultati acquisiti sono stati messi a confronto con altre tipologie di indagini geofisiche (Down-hole e SASW), al fine di nalizzare la corrispondenza dei parametri ottenuti con le diverse metodologie e per fare una valutazione in merito ai valori da utilizzare successivamente nella fase di modellazione numerica. La buona corrispondenza dei risultati ottenuti tra la sismica a rifrazione con onde SH, nella tipologia dei terreni analizzati, e le altre indagini geofisiche in foro ha consentito di programmare ed avviare una campagna di indagini di sismica arifrazione con onde P e SH nelle altre località previste dal Programma VEL della Garfagnana e Lunigiana.

Profilo sismicoProfilo sismico con onde P e SH svolto nella zona industiale di Castelnuovo Garfagnana

Aggiornato al:
30.10.2020
Article ID:
177940