Finanziamenti per specializzazione post diploma Enotecnico in apprendistato 2021-2022

Scadenza prorogata al 25 novembre (decreto del 14 ottobre 2020). Avviso pubblico rivolto a Istituti agrari ad indirizzo agraria, agroalimentare ed agroindustria per realizzare percorsi annuali di specializzazione post-diploma di enotecnico 6° anno, destinati a giovani toscani con età compresa tra i 18 ed i 29 anni, assunti con contratto di apprendistato


BANDO CON ATTUAZIONE
Condividi

Data di pubblicazione bando su BURT

14 ottobre 2020

Data di scadenza presentazione domande

25 novembre 2020

Promuovere e sostenere nell’ambito dei percorsi  annuali di specializzazione post diploma per “Enotecnico” (6° anno) attivati presso gli Istituti Agrari ad indirizzo agraria, agroalimentare ed agroindustria - articolazione viticoltura ed enologia, l’apprendistato, quale metodologia formativa che coniuga periodi di formazione in aula e periodi di formazione e lavoro in azienda, intende rafforzare il rapporto tra il sistema educativo e le imprese nella progettualità didattica e favorire lo scambio virtuoso di sapere e  pratica professionale nel settore viti-vinicolo, innalzando la qualità degli apprendistati.  E questa la finalità dell'avviso pubblico approvato dalla Regione Tosana con decreto dirigenziale 15591 del 25 settembre 2020

Gli elementi essenziali del bando sono stati approvati dalla giunta con delibera 911 del 20 luglio 2020.  Il bando rientra nell'ambito di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani.

In evidenza: proroga della scadenza al 25 novembre 2020, approvata con decreto dirigenziale 16280 del 14 ottobre 2020


Finalità.  Il bando punta a sostenere  nell’anno scolastico 2021-2022,  la  realizzazione  di  percorsi annuali di specializzazione post diploma di “Enotecnico” (6° anno) in apprendistato attivati presso gli Istituti Agrari ad indirizzo agraria, agroalimentare ed agroindustria - articolazione viticoltura ed enologia del territorio regionale, attraverso interventi finalizzati a favorire la co-progettazione dei percorsi e il raccordo didattico e organizzativo tra l'istituzione formativa e l'impresa, innalzando la qualità degli apprendistati.

Scadenza e presentazione delle domande. I progetti possono essere presentati al Settore "Programmazione in materia di IeFP, Apprendistato, Tirocini, Formazione continua, Territoriale e Individuale. Uffici regionali di Grosseto e Livorno" a partire dal 15 ottobre 2020 (giorno successivo alla pubblicazione sul Burt del decreto dirigenziale 15595 del 29 settembre che approva il bando) e devono pervenire entro e non oltre il 25 novembre 2020, in seguito a proroga dal 2 al 25 novembre approvata con decreto dirigenziale 16280 del 14 ottobre 2020 in pubblicazione sul Burt del 21 ottobre 2020.

La domanda (e la documentazione allegata prevista dall’avviso) deve essere trasmessa tramite l’applicazione “Formulario di presentazione dei progetti FSE on line” previa registrazione al Sistema Informativo FSE all’indirizzo https://web.rete.toscana.it/fse3

Si accede al Sistema Informativo FSE con l’utilizzo di una Carta nazionale dei servizi - Cns attivata (di solito quella presente sulla Carta sanitaria elettronica della Regione Toscana) oppure con credenziali Spid (Sistema pubblico di identità digitale), per il cui rilascio si possono seguire le indicazioni della pagina open.toscana.it/spid.

Destinatari / beneficiari del bando.  I progetti formativi possono essere presentati e attuati da:

  • Istituti Agrari ad indirizzo agraria, agroalimentare ed agroindustria - articolazione viticoltura ed enologia del territorio regionale che hanno attivato il percorso  annuale di specializzazione post diploma per “Enotecnico” (6° anno).

Destinatari dei corsi. I destinatari sono giovani con età compresa tra i 18 ed i 29 anni, assunti presso unità locali situate nel territorio regionale con contratto di apprendistato ai sensi dell’articolo 45 "Apprendistato di alta formazione e di ricerca" del decreto legislativo 81/2015 che frequentano i percorsi di specializzazione post diploma per “Enotecnico” (6° anno) e in possesso dei seguenti requisiti:

  • diploma di istruzione secondaria superiore in Agraria, Agroalimentare e Agroindustria - articolazione viticoltura ed enologia;
  • nazionalità italiana o di altri paesi appartenenti all’Unione Europea o nazionalità di paesi non appartenenti all’Unione Europea, con regolare permesso di soggiorno in Italia;
  • residenza o domicilio in Toscana

In merito alla data di assunzione si precisa che quest’ultima dovrà avvenire prima dell’avvio del percorso di 6° anno.

Progetti e attività finanziabili. Gli interventi devono

  • sostenere il conseguimento della specializzazione post diploma di “Enotecnico” (6° anno) in apprendistato all’interno dei percorsi attivati presso gli Istituti Agrari ad indirizzo agraria, agroalimentare ed agroindustria - articolazione viticoltura ed enologia;
  • essere rivolti a giovani assunti con contratto di apprendistato di alta formazione e ricerca ai sensi dell’art. 45 del decreto legislativo 81/2015 per il conseguimento di tale tipologia di titolo di studio;
  • I progetti devono coinvolgere un gruppo classe pari ad almeno 15 apprendisti-studenti.

Progettazione e priorità. Per la progettazione e realizzazione dei progetti la disciplina di riferimento è dettata dalla delibera di giunta regionale 1408 del 27 dicembre 2016 “Modalità operative per la realizzazione dei percorsi in apprendistato nel Sistema duale di cui al decreto legislativo 81 del 15 giugno 2015”. Si legga attentamente l'articolo 5 Attività finanziabili, specifiche modalità attuative.

I progetti devono tener conto delle seguenti priorità:

  • Percorsi rivolti a un numero di apprendisti superiore al numero minimo previsto dall’avviso pubblico

Importo massimo finanziabile per progetto. Ai fini del calcolo dell’importo massimo del progetto, devono essere considerati i seguenti parametri:

Interventi ammissibili

Importo per singolo apprendista-studente

Co-progettazione del percorso con il datore di lavoro

euro. 2.000

Tutoraggio formativo e eventuale riallineamento, sostegno e recupero delle competenze

euro 3.000


Spese ammissibili. Le spese ammissibili sono riferibili ai costi diretti del personale e altri costi indicati al paragrafo B.2.1 delle Procedure di gestione degli interventi formativi oggetto di sovvenzioni a valere sul Por Fse 2014-2020 approvate con delibera di giunta regionale 1343/2017.

Modalità di rimborso dei costi. Modalità di semplificazione di cui al paragrafo 2 dell'art 14 del Regolamento (UE) n. 1304/2013 - Tasso forfettario del 40% applicato ai costi diretti di personale.
Tale modalità di rimborso è dettagliata al paragrafo B2.1 della delibera di giunta 1343/2017

Dotazione finanziaria. Il bando ha un budget complessivo di 250 mila euro a valere su fondi Ministero lavoro e politiche sociali (delibera 911 del 20 luglio 2020).

Per problemi tecnico-informatici durante la presentazione online delle domande
contattare il numero verde 800 688 306 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:30 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 17:30

Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda

Per saperne di più

  • contattare il settore "Programmazione in materia di IeFP, Apprendistato, Tirocini, Formazione continua, Territoriale e Individuale. Uffici regionali di Grosseto e Livorno" della Regione Toscana, scrivendo a apprendistato@regione.toscana.it

oppure

  • contattare Giovanisì al numero verde 800 098 719

Organismo emittente:
Regione Toscana

Aggiornato al:
20.10.2020
Article ID:
25778992