Corso di aggiornamento online "Discriminare, imprigionare, annientare. L'Italia fascista nell'Europa del Terzo Reich"

Condividi
Percorso di formazione per docenti delle scuole secondarie di secondo grado - Giorno della Memoria 2022

Il corso di aggiornamento, riservato ai docenti delle scuole secondarie di secondo grado della Toscana, è iniziato lo scorso 7 ottobre e si concluderà il 27 gennaio 2022 in occasione del "Giorno della Memoria". L'iniziativa, promossa dalla Regione Toscana, si svolge in collaborazione con la Fondazione Museo della Deportazione e Resistenza - Luoghi della Memoria toscana.

Le LEZIONI sono a frequenza obbligatoria e prevedono 40 minuti di relazione del docente e 50 minuti di laboratorio sulla didattica. Si svolgono sulla piattaforma MEET di Google e sono riservate agli iscritti al corso.
La partecipazione ai DIALOGHI è facoltativa e aperta a tutti, studenti compresi. Sono disponibili in diretta streaming anche per i non iscritti sui canali FACEBOOK e YOUTUBE del Museo della Deportazione e Resistenza di Prato.

L'evento finale - il cui programma dettagliato è in corso di definizione - sarà trasmesso attraverso i canali social della Regione Toscana, insegnanti e studenti delle scuole potranno seguirlo con punti di ascolto a cura di ogni istituto. 

Il Meeting online per gli studenti toscani il 27 gennaio 2022 – Giorno della Memoria – rientra nell'ambito di Giovanisì, progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani.

LEZIONI         

Lezione 1 - Giovedì 7 ottobre, 17.30 - 19.00
"Ma perché siamo ancora fascisti? Un conto rimasto aperto (Bollati Boringhieri, 2020).
Ne parlano Ugo Caffaz, consulente della Regione Toscana per le politiche della Memoria e Francesco Filippi, storico e autore del libro.
Il contesto storico europeo, lo sviluppo del fascismo in Italia e del nazismo in Germania
Marco Palla, presidente Comitato scientifico Fondazione Museo della Deportazione e Resistenza di Prato

Lezione 2 - Giovedì 14 ottobre, 17.30 - 19.00
Dianelle Gagliani, Università di Bologna
La negazione del dissenso e la persecuzione degli oppositori

Lezione 3 - Giovedì 28 ottobre, 17.30 - 19.00
Nicola Labanca, Università di Siena
L’impero e la legislazione razzista italiana nelle colonie 

Lezione 4 - Giovedì 18 novembre ore 17.30 - 19.00
Paolo Pezzino, Presidente Istituto Nazionale Ferruccio Parri
L’Italia dell’8 settembre 1943. L’occupazione tedesca, la RSI e le deportazioni 

 

DIALOGHI

Dialoghi 1 - Giovedì 21 ottobre 21.00 - 22.00
Alle radici dei neofascismi. Dal lascito mussoliniano ai fenomeni dell'attualità
Luca Bravi, Università di Firenze e Fondazione Museo della Deportazione e Resistenza di Prato, incontra Claudio Vercelli, Università Cattolica di Milano

Dialoghi 2 - Giovedì 4 novembre 21.00 - 22.00
Intellettuali in fuga dall'Italia fascista
Migranti, esuli e rifugiati per motivi politici e razziali
http://intellettualinfuga.fupress.com
Marta Baiardi, Fondazione Museo della Deportazione e Resistenzadi Prato e Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell'Età Contemporanea, incontra Patrizia Guarnieri, Università di Firenze

Dialoghi 3 - Giovedì 11 novembre 21.00 - 22.00
Campi di concentramento in Italia? Storia e oblio
Camilla Brunelli, direttrice Fondazione Museo della Deportazione e Resistenza di Prato, dialoga con Carlo Spartaco Capogreco, Università della Calabria, e Valeria Galimi, Università di Firenze

Dialoghi 4 - Giovedì 25 novembre 21.00 - 22.00
Le scelte della Resistenza tra azioni politiche, repressione e deportazione
Matteo Mazzoni, direttore Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell'Età contemporanea, incontra Isabella Insolvibile, storica

Questo aggiornamento lo trovi in:
Aggiornato al:
29.11.2021
Article ID:
79186634