Conservazione suolo e sostanza organica: premi ad ettaro per un solo anno di impegno

Proroga scadenza presentazione domande al 31 luglio 2024. Psr Feasr 2014-1022, bando attuativo del tipo di operazione 10.1.1 "Conservazione del suolo e della sostanza organica"


BANDO CON ATTUAZIONE
Condividi

Data di scadenza presentazione domande

31 luglio 2024

La Regione Toscana con decreto dirigenziale 7862 del 12 aprile 2024  ha approvato il bando per l'attuazione del tipo di operazione 10.1.1 "Conservazione del suolo e della sostanza organica" del Programma di sviluppo rurale 2014-2020” – annualità 2024.

Il bando e le relative domande sono condizionati all’approvazione, da parte della Commissione Europea, della modifica del Psr Feasr 2014-2022. 


Finalità del bando

Il bando è finalizzato alla promozione di pratiche produttive che favoriscono la tutela del suolo da fenomeni erosivi, da dissesto idrogeologico, favorendo al contempo l'incremento della sostanza organica nei suoli e il contenimento della desertificazione.

Beneficiari

I soggetti beneficiari del sostegno sono gli agricoltori ai sensi dell'art.2135 del Codice Civile.
Sono esclusi dal sostegno gli imprenditori che hanno riportato sentenze definitive di condanna per violazione di normative in materia di lavoro.

Scadenza e presentazione delle domande

La domanda di aiuto vale anche come domanda di pagamento e deve essere presentata entro il 31 luglio 2024 impiegando esclusivamente la procedura informatizzata, la modulistica disponibili sulla piattaforma gestionale dell'Anagrafe regionale delle aziende agricole gestita da Artea e raggiungibile dal sito www.artea.toscana.it

Impegno finanziabile

L’operazione prevede uno dei seguenti impegni finanziabili:

  • Azione 1 Semina su sodo
  • Azione 5 Lavorazione minima/lavorazione a bande

per una sola annualità di impegno. 

Si tratta di un bando condizionato all'approvazione di una modifica del PSR che prevede l’introduzione dell’azione relativa alla lavorazione minima/lavorazione a bande. 
Attenzione: sono riconosciute le pratiche di semina su sodo e lavorazione minima effettuate sulle semine autunno vernine 2023/2024 e sulle primaverili 2024.

Sono esplicitamente esclusi i soggetti già beneficiari della SRA03. 

  • Si ricorda che è vietato l'utilizzo del principio attivo glifosato, nell'UTE oggetto di impegno.
     

Tipo di agevolazione

Sostegno che prevede il pagamento di un premio annuale ad ettaro di superficie di seminativo interessato dall'operazione.

Il premio varia secondo la tipologia di impegno:

  • Semina su sodo: 340 euro/ha
  • Minima lavorazione/lavorazione a bande: 210 euro/ha


Dotazione finanziaria

Le risorse stanziate per l’attuazione del presente bando sono pari a euro 1.700.000.


Criteri di selezione

I criteri utilizzati per l'assegnazione dei punteggi si riferiscono alla presenza di allevamenti aziendali e ad elementi di natura territoriale (ZVN, Zone Natura 2000, Aree Protette)


Per conoscere tutti i dettagli necessari

a presentare correttamente la domanda consultare integralmente il testo del bando approvato con decreto dirigenziale 7862 del 12 aprile 2024


Per saperne di più

 

Organismo emittente:
Regione Toscana

Aggiornato al:
23.07.2024
Article ID:
200213654