Conservazione suolo e sostanza organica, premi annuali ad ettaro: il bando 2020

BANDO CON ATTUAZIONE
Condividi

Data di pubblicazione bando su BURT

13 maggio 2020

Data di scadenza presentazione domande

15 giugno 2020

La Regione Toscana con decreto dirigenziale n. 6066 del 28 aprile 2020 ha approvato per l'annualità 2020 il bando per l'attuazione del tipo di operazione 10.1.1 "Conservazione del suolo e della sostanza organica" del Programma di Sviluppo Rurale della Toscana 2014-2020

Il bando è cofinanziato dal Programma di sviluppo rurale (Psr) del Fondo europeo agricolo per lo svilupppo rurale (Feasr 2014-2020) ed in particolare dalle risorse assegnate all'attuazione del tipo di operazione 10.1.1.

  • Rispetto alle passate edizioni il bando prevede solo l'attivazione del nuovo intervento relativo alla "Trasemina di cereali con leguminose (bulatura)” e sono stati modificati i criteri di selezione delle domande.


Finalità. Il bando è finalizzato alla promozione di pratiche produttive che favoriscono la tutela del suolo da fenomeni erosivi, da dissesto idrogeologico, favorendo  al contempo  l'incremento della sostanza organica nei suoli e il contenimento della desertificazione.

Beneficiari. I soggetti beneficiari del sostegno  sono gli agricoltori ai sensi dell'articolo 2135 del Codice civile.
Sono esclusi dal sostegno gli imprenditori che hanno riportato sentenze definitive di condanna per violazione di normative in materia di lavoro.

Scadenza e presentazione delle domande.  Ai fini della procedura istruttoria le domande si distinguono in domanda di aiuto e domanda di pagamento. La domanda di aiuto può essere presentata a partire dalla pubblicazione del bando sul Burt, ossia dal 13 maggio, ed entro il 15 giugno 2020, impiegando esclusivamente la procedura informatizzata, la modulistica disponibili sulla piattaforma gestionale dell'Anagrafe regionale delle aziende agricole gestita da Artea e raggiungibile dal sito www.artea.toscana.it.

La domanda deve essere sottoscritta e presentata secondo le Disposizioni per la costituzione ed aggiornamento del Fascicolo Aziendale nell’Anagrafe delle Aziende agricole di Artea e per la gestione della Dichiarazione Unica Aziendale DUA come aggiornate dal decreto del direttore Artea n. 70/2016 che ha sostituito le disposizioni approvate con decreto del direttore di Artea n. 140 del 31/12/2015)


I soggetti interessati sono tenuti alla presentazione del Piano delle coltivazioni, nell'ambito del sistema informativo Artea.

La domanda di pagamento, a partire dal 2021,  è la richiesta annuale di erogazione del pagamento a seguito di ammissione della domanda di aiuto; deve essere presentata entro il 15 maggio di ogni anno – salvo proroghe unionali - per le superfici ammesse a premio.

Superficie.  La superficie minima a premio deve essere pari ad almeno 1 ha di seminativo, e deve interessare almeno il 20% della superficie a seminativi.
Le superfici per cui si richiede il premio devono ricadere nel territorio della Regione Toscana.

Impegno finanziabile
L’impegno attivato è la Trasemina di cereali con leguminose (bulatura) che prevede:

  • una trasemina sui cereali autunno vernini in fase di accestimento e prima della levata con specie leguminose
  • l’utilizzo della sola seminatrice eventualmente abbinata ad erpice per la trasemina
  • il divieto assoluto di diserbo sulle superfici oggetto di impegno a partire dalla semina del cereale

A partire dal 15 maggio 2021 è vietato l'utilizzo del principio attivo glifosato, nell'UTE oggetto di impegno.

A partire dal giorno seguente all'approvazione della graduatoria il richiedente ammesso a beneficio è obbligato alla tenuta dei registri delle operazioni colturali e di magazzino messi a disposizione da Artea (Quaderno delle registrazioni) nel proprio sistema informativo nel rispetto dei contenuti e delle modalità di compilazione previste.

Tipo di agevolazione: sostegno che prevede il pagamento di un premio annuale ad ettaro di superficie di seminativo interessato dall'operazione.
Il premio è pari a 200 euro/ha.

Dotazione finanziaria. Le risorse stanziate sono pari a 133.333 euro all’anno per i primi tre anni, per complessivi 400.000 euro
Il pagamento del quarto e del quinto anno di impegno con le risorse della programmazione 2021 – 2027 è condizionato all'approvazione del regolamento di transizione definitivo e al verificarsi delle condizioni che saranno stabilite dal regolamento stesso e dai relativi atti delegati.

Criteri di selezione. I criteri utilizzati per l'assegnazione dei punteggi si riferiscono alla presenza di allevamenti aziendali e ad elementi di natura territoriale (ZVN, Zone Natura 2000, Aree Protette)

Fasi del procedimento

  • Presentazione delle domande di aiuto: a partire dalla pubblicazione del presente atto sul BURT ed entro il 15 giugno 2020       
  • Avvio procedimento: data di protocollazione nel sistema informativa ARTEA
  • Approvazione graduatoria: entro  il 30 settembre 2020
  • Presentazione della prima domanda di pagamento: entro il 15 maggio 2021
  • Presentazione delle domande di pagamento annue:  entro il 15 maggio delle quattro annualità successive alla presentazione della prima domanda di pagamento

La durata dell'impegno è pari a 5 anni a partire dal 16 maggio 2020.

Per conoscere tutti i dettagli necessari per presentare correttamente la domanda consultare integralmente il testo del bando approvato con decreto dirigenziale n. 6066 del 28 aprile 2020

Per saperne di più compila e invia il  >>> modulo online Scrivici
 

 

Per saperne di più: Qualsiasi informazione relativa all'avviso e agli adempimenti ad esso connessi può essere richiesta al seguente indirizzo di posta elettronica: livia.lazzarotto@regione.toscana.it

Organismo emittente:
Regione Toscana

Aggiornato al:
05.05.2020
Article ID:
24901183