Call for Good Practice 2011


L’Age.na.s. - Agenzia Nazionale regionale per i servizi sanitari - ha avviato le attività di Monitoraggio delle Buone Pratiche per la sicurezza dei pazienti tramite il lancio di una Call for good practice rivolta agli Assessorati regionali alla sanità affinché coordinassero la raccolta di interventi di successo realizzati nell’ambito della gestione del rischio clinico e sicurezza dei pazienti dalle strutture sanitarie del territorio.

L’iniziativa call for good practice si propone di contribuire alla sicurezza dei pazienti:

  • promuovendo e divulgando le esperienze di successo tramite la realizzazione di un archivio nazionale consultabile in una sezione specifica del sito dell’Age.na.s. che possa consentire la valorizzazione delle esperienze attuate a livello locale/regionale e permettere a tutte le strutture sanitarie di“imparare”dalle esperienze altrui e “migliorare” i propri servizi (facendo proprio il concetto di shared learning utilizzato dall’istituto britannico NICE – National Institute for Health and Clinical Excellence);
  • favorendo il trasferimento delle buone pratiche a livello regionale e nazionale;
  • informando gli utenti/cittadini circa le iniziative, valide e di qualità, attivate per il governo del rischio clinico sul territorio nazionale,nonché sulla localizzazione e l’impatto di esse.
Anche le aziende sanitarie toscane sono coinvolte tutti gli anni in questa indagine, oltre a dare visibilità rispetto all'attestazione delle buone pratiche della regione sul sito Siamo tutti pazienti.


Aggiornato al:
27.08.2012
Article ID:
587220