Bilancio demografico della Toscana nel 2012

Nel corso del 2012 la popolazione residente è cresciuta di 25.048 unità (+0,7%) rispetto al 31 dicembre dell'anno precedente. L'incremento in parte è dovuto alla revisione post censuaria delle anagrafi e, in parte, alle migrazioni dall'estero, che compensano il calo di popolazione dovuto al saldo naturale (differenza tra il numero dei nati e il numero dei morti residenti in Toscana) negativo.... approfondisci con tabelle e grafici

Il movimento naturale della popolazione residente. La crescita della popolazione non è uniforme su tutto il territorio regionale a causa di bilanci naturale e bilanci migratori diversificati. Nel 2012 si registra un saldo naturale negativo in tutte le province e con un picco superato solo da quello del 2003, quando la mortalità fece registrare valori particolarmente elevati nei mesi giugno-agosto a causa di una eccezionale ondata di calore. Probabilmente il dato del 2012 è da attribuire anche alla forte ondata di gelo che ha colpito, in particolare il Centro e in Nord nei primi mesi dell'anno facendo registrare un incremento della mortalità. In Toscana, infatti, il tasso di mortalità è più elevato nelle province di Massa Carrara, Livorno e Grosseto dove nel corso del 2012 si sono verificate condizioni atmosferiche avverse....approfondisci con tabelle e grafici

Il movimento migratorio della popolazione. Nel corso del 2012 i trasferimenti di residenza interni hanno coinvolto circa 107 mila toscani ed hanno interessato principalmente le province di Firenze, Pisa e Lucca. Le iscrizioni dall'estero hanno interessato essenzialmente la provincia di Firenze (10.300 unità) seguita a distanza da Prato con circa 3.000 iscritti. Come avviene già da diversi anni l'incremento demografico della Toscana deriva da un tasso migratorio con l'estero positivo (rapporto tra il saldo migratorio estero dell'anno e la popolazione media residente moltiplicato per 1000), pari a 5,7 per mille, mentre il tasso migratorio interno (rapporto tra il saldo migratorio interno dell'anno e la popolazione media residente moltiplicato per 1000) è pari a 2,11 per mille. Considerando i dati a livello di provincia, la somma dei tassi migratori, quello interno ed estero, indica Firenze e Prato le aree più attrattive della Toscana, con un tasso pari al 12,8 e 12,2 per mille rispettivamente....approfondisci con tabelle e grafici

 

Aggiornato al:
03.04.2020
Article ID:
1173302