Beneficiari di nove bandi Psr Feasr: un impulso all'assegnazione rapida delle risorse

Con delibera del 7 giugno la Regione accelera l'assegnazione delle risorse ai beneficiari di nove bandi del Programma di sviluppo rurale Feasr 2014-2020

Con l'approvazione della delibera 613 del 7 giugno 2021 la Regione Toscana intende dare un’accelerazione agli adempimenti amministrativi necessari ad assegnare le risorse legate a 9 bandi Psr Feasr 2014-2020, cosicché non appena le risorse saranno disponibili, i beneficiari potranno accedervi in tempi rapidi.

Ai potenziali beneficiari verrà comunicato che le istruttorie delle relative domande di aiuto non comportano alcun diritto alla finanziabilità delle domande, ma tale finanziabilità è condizionata al reperimento delle risorse necessarie.

Con la delibera viene anche dato mandato ad Artea di procedere affinché provveda a rendere possibile la presentazione/istruttoria delle domande di aiuto sul proprio Sistema Informativo.

L’avvio dei procedimenti istruttori di ammissibilità riguarda le graduatorie dei seguenti bandi:

  • tutte le domande di aiuto ammissibili della graduatoria del bando della sottomisura 3.2 - “sostegno alla nuova adesione ai regimi di qualità - Attività di informazione e promozione” - annualità 2019;
  • domande con punteggio pari o superiore a 15 della graduatoria del bando “Aiuto all’avviamento di imprese per giovani agricoltori – “Pacchetto Giovani” - annualità 2019;
  • tutte le domande di aiuto ammissibili della graduatoria del bando dell’operazione 4.2.1 “Investimenti nella trasformazione, commercializzazione e/o sviluppo dei prodotti agricoli” - annualità 2020;
  • tutte le domande di aiuto ammissibili della graduatoria del “bando multimisura sui Progetti integrati di distretto (PID) Agroalimentare” - annualità 2019;
  • domande con punteggio pari o superiore a 17 della graduatoria del bando del tipo di operazione 4.3.2 “Sostegno per investimenti in infrastrutture necessarie all’accesso ai terreni agricoli e forestali” - annualità 2019;
  • domande con punteggio pari o superiore a 43 della graduatoria del bando della sottomisura 5.1 “Sostegno a investimenti in azioni di prevenzione volte a ridurre le conseguenze di probabili calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici” - annualità 2020;
  • tutte le domande di aiuto ammissibili della graduatoria della sottomisura 7.2 - “Sostegno a investimenti creazione, miglioramento o ampliamento di infrastrutture su piccola scala, compresi gli investimenti nelle energie rinnovabili e il risparmio energetico” - annualità 2020;
  • domande con punteggio pari o superiore a 36 della graduatoria del bando della sottomisura 8.3 “Prevenzione dei danni alle foreste da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici” – annualità 2019;
  • domande con punteggio pari o superiore a 43 della graduatoria del bando della sottomisura 8.5 “Investimenti diretti ad accrescere la resilienza e il pregio ambientale degli ecosistemi forestali” – annualità 2020.

Aggiornato al:
09.06.2021
Article ID:
65870381