Aiuti per interventi sui castagneti da frutto

Emanato il decreto per il sostegno in regime “de minimis” alle imprese agricole e forestali per il miglioramento dei castagneti da frutto


BANDO CON ATTUAZIONE
Condividi

Data di pubblicazione bando su BURT

06 luglio 2022

Numero e parte del BURT

n. 27, parte III

Data di scadenza presentazione domande

30 settembre 2022

A seguito della pubblicazione sul BURT del Decreto del 23 giugno 2022, n. 12728 “Disposizioni e modalità di attuazione della Misura PRAF F.1.44 azione a) - Attivazione del Fondo per il rimboschimento e la tutela ambientale e idrogeologica delle aree interne (articolo 4 bis del decreto legge 14 ottobre 2019, n. 111)- Interventi sui castagneti da frutto - Annualità 2022.”, le imprese agricole o forestali possono presentare richiesta di sostegno per l’esecuzione di interventi volti alla difesa e messa in sicurezza del suolo e al recupero funzionale – ristrutturazione - miglioramento dei castagneti da frutto.
 

Bando

Decreto del 23 giugno 2022, n. 12728 “Disposizioni e modalità di attuazione della Misura PRAF F.1.44 azione a) - Attivazione del Fondo per il rimboschimento e la tutela ambientale e idrogeologica delle aree interne (articolo 4 bis del decreto legge 14 ottobre 2019, n. 111) - Interventi sui castagneti da frutto - Annualità 2022.”

 

Scadenza

Il bando scade alle ore 13:00 di lunedì 5 settembre 2022.

Prorogata alle ore 13,00 del 30 settembre 2022 (DD 15337/2022)


 


 


 

 

A chi si rivolge

Imprese agricole di cui all’articolo 2135 del Codice Civile, singole o associate, o imprese forestali (iscritte all’Albo regionale delle imprese agricolo-forestali di cui all’articolo 13, comma 2 della L.R. 39/2000), attive al momento della presentazione della domanda, iscritte nel registro delle imprese della CCIAA (con i codici ATECO definiti dal bando), che abbiano la disponibilità dei terreni su cui si intende realizzare l’intervento, e rispettino le altre indicazioni del bando.

Opportunità

Sostegno alle imprese agricole e alle imprese forestali per l’esecuzione di interventi volti alla difesa e messa in sicurezza del suolo e al recupero funzionale – ristrutturazione - miglioramento dei castagneti da frutto.

Come partecipare

La domanda, completa di tutti i documenti richiesti, può essere presentata dal 21 luglio 2022 sul sito di ARTEA (www.artea.toscana.it) utilizzando il codice istanza - ID istanza - numero 630

 

Leggi il bando completo

Decreto del 23 giugno 2022, n. 12728

Bando (allegato A del decreto)

DD 15337/2022 Proroga scadenza delle domande

 

Finalità.

Con il presente intervento la Regione Toscana sostiene gli interventi volti alla difesa e messa in sicurezza del suolo e al recupero funzionale/ristrutturazione/miglioramento dei castagneti da frutto, al fine di favorire la tutela ambientale, la gestione del paesaggio, il recupero funzionale dell’ecosistema, e contrastare il dissesto idrogeologico nelle aree interne e marginali della Regione. Ciò anche al fine di superare situazioni di degrado o di danno causati da eventi gravi o dall’abbandono colturale, tali da compromettere la funzionalità del popolamento o la sicurezza di infrastrutture sottese alle superfici forestali oggetto dell’intervento.

Destinatari / beneficiari.

Il contributo è concesso a imprese agricole di cui all’articolo 2135 del Codice Civile, singole o associate, o a imprese forestali (iscritte all’Albo regionale delle imprese agricolo-forestali di cui all’articolo 13, comma 2 della L.R. 39/2000), attive al momento della presentazione della domanda, iscritte nel registro delle imprese della CCIAA (con i codici ATECO definiti dal bando), che abbiano la disponibilità dei terreni su cui si intende realizzare l’intervento e le altre indicazioni del bando.

Scadenza e presentazione della domanda.

Le domande di aiuto possono essere presentate solo mediante procedura informatizzata, a partire dal 21 luglio ed entro le ore 13.00 del 30 settembre 2022, impiegando esclusivamente la modulistica disponibile sulla piattaforma gestionale dell'Anagrafe Regionale delle aziende agricole gestita dall'Agenzia regionale erogazione in agricoltura (ARTEA) e raggiungibile dal sito https://www.artea.toscana.it/, attraverso il modulo ID 630.

Le domande di aiuto devono essere sottoscritte e presentate secondo le modalità indicate dal decreto ARTEA n. 140 del 31/12/2015 e smi.

Scadenza prorogata alle ore 13,00 del 30 settembre 2022 dal D.D. n. 15337 del 29-07-2022.

Tipo di agevolazione.

Il sostegno è concesso in forma di contributo a fondo perduto fino all’80% delle spese effettivamente sostenute per l’esecuzione degli interventi ammissibili di cui al paragrafo “Interventi finanziabili e spese ammissibili” del Bando.

Sono ammissibili progetti che prevedano un contributo minimo di 10.000 euro ed uno massimo di 50.000 euro.

Il sostegno è erogato in regime “de minimis” ai sensi del regolamento (UE) n. 1407/2013 (l’importo complessivo degli aiuti «de minimis» concessi a un’impresa unica non può superare 200 000 EUR nell’arco di tre esercizi finanziari - i due esercizi finanziari precedenti e l’esercizio finanziario in corso).

Dotazione finanziaria.

Le risorse complessive messe a disposizione dal bando ammontano a 330 mila euro.
 

Per conoscere i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda, consultare integralmente il testo del bando (allegato A del Decreto del 23 giugno 2022, n. 12728)

Per ulteriori informazioni

Dirigente responsabile
Sandro Pieroni - tel 055/4385435 - e-mail: sandro.pieroni@regione.toscana.it

Referenti per la misura:
Giovanni Filiani - tel 055/4383610 - e-mail: giovanni.filiani@regione.toscana.it


 

Organismo emittente:
Regione Toscana

Aggiornato al:
03.08.2022
Article ID:
118237125