Agevolazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie

Condividi



Finalità Agevolare la ristrutturazione di edifici residenziali o su tutte le parti comuni di edifici residenzi
ali.
Tipo di agevolazione È possibile detrarre dall'Irpef (l'imposta sul reddito delle persone fisiche) una parte degli oneri sostenuti per ristrutturare le abitazioni e le parti comuni degli edifici residenziali situati nel territorio dello Stato.
Destinatari L'agevolazione è rivolta non solo ai proprietari degli immobili ma anche ai titolari di diritti reali/personali di godimento sugli immobili oggetto degli interventi e che ne sostengono le relative spese: proprietari o nudi proprietari titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie), locatari o comodatari soci di cooperative divise e indivise imprenditori individuali o società, per gli immobili non rientranti fra i beni strumentali o merce.

Interventi ammessi alle agevolazioni Per lavori sulle unità immobiliari residenziali e sugli edifici residenziali o su tutte le parti comuni di edifici residenziali. Esempi: spese sostenute per interventi di
manutenzione ordinaria, straordinaria, per le opere di restauro e risanamento conservativo e per i lavori di ristrutturazione edilizia; interventi necessari alla ricostruzione o al ripristino dell'immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi; realizzazione di autorimesse o posti auto pertinenziali; lavori per eliminare le barriere architettoniche, per favorire la mobilità per persone portatrici di gravi handicap; interventi di bonifica dall'amianto; per la cablatura degli edifici, il contenimento di inquinamento acustico, l'adozione di misure di sicurezza statica e antisismica.

Entità delle detrazioni
Per il periodo d'imposta 2012
: detrazione del 36% per le spese sostenute fino al 25 giugno 2012, per un ammontare massimo di € 48.000,00; detrazione del 50% per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al termine del periodo d'imposta, per un ammontare massimo di € 96.000,00, al netto delle spese già sostenute alla predetta data, comunque nei limiti di € 48.000,00, per le quali resta ferma la detrazione del 36%.
Per il periodo d'imposta 2013: detrazione del 50% per le spese sostenute dall'inizio del periodo d'imposta fino al 30 giugno 2013, per un ammontare massimo di € 96.000,00; detrazione del 36% per le spese sostenute dal 1° luglio 2013, per un ammontare massimo di €48.000,00

Ulteriori informazioni su www.agenziaentrate.gov.it - tel  848.800.444  - la Guida Ristrutturazioni edilizie: agevolazioni fiscali
 

Questo aggiornamento lo trovi in:
Aggiornato al:
11.12.2019
Article ID:
1436353