11 - Certificato di assistenza al parto (CAP)

Il flusso attiene al certificato di assistenza al parto (CAP).
Il CAP è lo strumento di raccolta delle informazioni relative alle partorienti e ai nati avvenuti  nelle strutture ospedaliere pubbliche e private presenti nel territorio regionale.
Le informazioni derivante da questo flusso informativo costituiscono il punto chiave del sistema di sorveglianza perinatale.
Tale rilevazione permette di raccogliere informazioni di fondamentale importanza quali per esempio il numero di nati di basso peso, la natimortalità, la frequenza dei parti cesarei, il numero delle nascite avvenute in donne di età molto giovane o, al contrario, avanzata, l'età gestazionale, predittore importante di patologia e successive ospedalizzazioni.

Il flusso costituisce un debito informativo obbligatorio verso il Ministero della Sanità (istituzione DM n. 349 del 16/09/2001).Le specifiche funzionali, ovvero il documento tecnico in cui sono riportate le regole di compilazione dei tracciati, le specifiche sulla struttura dati, i controlli regionali, il ritorno informativo e i servizi forniti alle aziende, attualmente in vigore nello scambio di dati tra Aziende sanitarie toscane e Regione Toscana sono di seguito riportate:

  • Specifiche funzionali (versione 1.1) ►►
    Errata corrige del 7 aprile 2021
    Validità: dal 1 gennaio 2021
     

Settori di riferimento
della Direzione Sanità, welfare e coesione sociale

  • Sanità digitale e innovazione
  • Qualità dei servizi e reti cliniche

 

Documentazione anni precedenti

  • Specifiche funzionali (versione 1.0) ►►
    Allegato A - Delibera Giunta regionale n.68/2008 e 
    Allegato A - Delibera Giunta regionale n.440/2008 per i tempi di trasmissione
    Validità: dal 1 gennaio 2008 al 31 dicembre 2020

Aggiornato al:
14.04.2021
Article ID:
15692433