Salta al contenuto

Pronto il bando 2019 per contributo affitto di Giovanisì. Rossi e Ceccarelli: "Regione favorisce autonomia abitativa"

24 ottobre 2019 | 11:01
Scritto da Marco Ceccarini
 


FIRENZE – E' in attivazione il bando 2019 per il contributo affitto di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani. Il bando è rivolto ai giovani dai 18 ai 34 anni che intendono uscire dal nucleo familiare usufruendo di un contributo della durata di tre anni per il pagamento di un canone di affitto. Le domande dovranno essere presentate dal 4 novembre al 18 dicembre prossimi. Solo in questo periodo, infatti, sarà attivo il nuovo bando per il contributo promosso dalla Regione nell'ambito di Giovanisì. Potranno partecipare i giovani residenti in Toscana da almeno due anni, purché abitanti con la famiglia e non intestatari di contratti di affitto.
Il contributo previsto, triennale, varia da un minimo annuale di 1800 euro (150 euro al mese) fino a un massimo di 4200 euro (350 al mese).
Per presentare domanda, tra i documenti richiesti, vi è anche la dichiarazione Isee, che non deve essere superiore ai 40000 euro nel nucleo familiare, in corso di validità e rilasciata entro il 18 dicembre 2019.
Fino ad oggi, con i precedenti sei bandi finanziati dal 2012 al 2018, ben 6014 sono stati i giovani che hanno beneficiato del contributo affitto del programma Giovanisì.

"Il rinnovo di questo bando conferma l'impegno della Regione verso le nuove generazioni anche nella parte che riguarda l'autonomia abitativa dei giovani", spiega il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, che evidenzia come lo scopo sia "sostenere con un contributo di durata triennale, che varia a seconda della fascia di reddito e della presenza di figli, giovani che vivono all'interno del nucleo familiare di origine ma intendono rendersi autonomi". Il presidente Rossi precisa inoltre che "il sostegno all'affitto fa parte del pacchetto di opportunità che la Regione offre ai giovani attraverso il progetto Giovanisì".

"Potranno partecipare single e coppie sposate, conviventi o che hanno deciso di convivere, di età compresa tra i 18 e i 34 anni", precisa l'assessore regionale alle Politiche abitative, Vincenzo Ceccarelli. "E' una misura che, oltre a favorire l'autonomia abitativa dei giovani, si aggiunge agli oltre 20 milioni che la Regione garantisce ai Comuni per il sostegno al pagamento degli affitti delle famiglie bisognose".

 

 


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Casa, Diritti e cittadinanza

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Per la storia di un confine difficile

scarica »
- La Regione dopo la riforma

scarica »
- Toscana BXL

 scarica »

- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare