Salta al contenuto Salta al menu'

Accreditare un istituto di formazione

Cosa fare per

Accreditare un istituto di formazione

nelle medicine complementari

Gli istituti di formazione extrauniversitaria pubblici e privati che intendono svolgere attività formativa rivolta a medici chirurghi ed odontoiatri, veterinari e farmacisti nelle medicine complementari – agopuntura, fitoterapia e omeopatia, articolata nelle tre sotto-discipline dell'omeopatia, dell'omotossicologia e dell'antroposofia – devono accreditare i corsi presentando domanda alla Regione Toscana utilizzando la modulistica approvata con decreto dirigenziale n.5426/2018:

  • Modulo per la richiesta di accreditamento dei corsi di medicina complementare per medici chirurghi ed odontoiatri ►►
  • Modulo per la richiesta di accreditamento dei corsi di medicina complementare per medici veterinaria ►►
  • Modulo per la richiesta di accreditamento dei corsi sulle medicine complementari per farmacisti ►►

La domanda viene esaminata dalla Commissione formazione per le medicine complementari che esprime parere sul possesso dei requisiti previsti dalla delibera della Giunta della Regione Toscana n.106/2018. A seguito di parere favorevole da parte della Commissione formazione per le medicine complementari, la Regione Toscana riconosce all'istitutio richiedente l'accreditamento dei corsi di formazione.

Modifiche di quanto dichiarato nella domanda di accreditamento dei corsi di formazione devono essere comunicate alla Regione Toscana entro 60 giorni dalla modifica intervenuta.

La Regione Toscana verifica l'attività formativa svolta dagli istituti di formazione extrauniversitaria accreditati e, qualora venga riscontrata difformità rispetto a quanto dichiarato in sede di richiesta dell'accreditamento, può revocarlo.

 


Ultima modifica: 16/10/2018 14:25:52 - Id: 15727649