Salta al contenuto Salta al menu'

Le ville e i giardini medicei della Toscana patrimonio mondiale Unesco

Le ville e i giardini medicei della Toscana patrimonio mondiale Unesco

"Un risultato eccezionale, per la Toscana, per l'Italia e per tutto il mondo della cultura. Le 12 Ville e i due Giardini Medicei sono da oggi Patrimonio dell'umanità Unesco (United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization) è un successo per tutti, soprattutto per chi continua a lavorare costantemente alla conservazione e alla valorizzazione del nostro patrimonio culturale. Il miglior riconoscimento possibile dopo un lungo e impegnativo iter che ha visto lavorare attivamente Regione e Ministero, insieme alle amministrazioni locali e ai privati coinvolti".

Ha commentato così la decisione, dalla Cambogia, dove si sono riuniti i ventuno componenti il comitato di valutazione dell'Unesco, l'assessore regionale alla cultura Cristina Scaletti. Una presenza a sostegno dei tesori toscani valutata importante dal presidente Enrico Rossi, all'interno di un incontro che ha visto presenti altri 1400 osservatori provenienti da tutti i Paesi interessati e circa 500 giornalisti accreditati.

"La collaborazione virtuosa tra le amministrazioni nazionali e regionale proseguirà anche nella fase di gestione – aggiunge l'assessore – Abbiamo già siglato un protocollo d'intesa con i rappresentanti di tutti gli enti locali interessati per istituire il comitato tecnico che coordinerà e monitorerà il piano di gestione delle ville e giardini patrimonio dell'umanità. Siamo pronti a lanciare una nuova immagine della Toscana nel mondo, con percorsi turistici inediti e dedicati che mettano in luce l'anima autentica del Rinascimento che questi siti custodiscono".

Anche l'ambasciatore italiano presso l'Unesco Maurizio Enrico Serra , ringraziando il comitatato per il riconoscimento, ha espresso grandissima soddisfazione per la valutazione positiva ottenuta e ha ricordato l'importanza delle ville e dei giardini medicei. Al ringraziamento espresso dall'ambasciatore ha fatto eco quello dell'assessore Scaletti: " Anche la Regione vuole ringraziare la Commissione Unesco per questa decisione. Un grazie sentito va anche all'Icomos, al Governo della Cambogia che ci ha ospitati e a questa comunità internazionale".

L'assessore ha concluso invitando tutti "a venire in Toscana e scoprire, oltre alle destinazioni più note della Regione, anche quel magnifico patrimonio culturale diffuso che racconta uno stile di vita unico, fuori dai grandi centro abitati, dove il territorio, la cultura, il paesaggio e il sapere convivono in armonia. Proprio come volevano i Medici".
23 giugno 2013


 

_________________________________________________________________

Responsabile,  per la Regione Toscana, della procedura per l'iscrizione alla Lista dei Beni UNESCO. Coordinamento e organizzazione generale
Massimo Gregorini
con
Enrica Buccioni
Maria Paola Maresca

Coordinamento e supporto tecnico-scientifico. Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Manuel Roberto Guido
con
Francesca Riccio

Direzione e coordinamento scientifico
Paola Eugenia Falini

Responsabile scientifico
Luigi Zangheri
con
Claudia Bucelli, Carlo Alberto Garzonio, Paolo Grossoni
Claudia Massi

Gruppo di lavoro
Alessandra Bazzoni, Enrica Buccioni, Giacinto Donvito
Paola Eugenia Falini, Margherita Giuffrè , Alessandro Innocenzi
Maria Paola Maresca, Patrizia Pulcini, Francesca Riccio
Luigi Zangheri

Collaborazioni
Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Toscana
Direttore: Maddalena Ragni, Mario Lolli Ghetti ( fino al 05/08/2009)
Responsabili: Lia Brunori, Marinella Del Buono

Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico e Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Firenze
Soprintendente: Cristina Acidini
Responsabili: Mirella Branca, Stefano Casciu, Alessandro Cecchi, Giovanna Damiani
Matilde Simari, Marilena Tamassia

Soprintendenza per i Beni Architettonici, Paesaggistici, Storici, Artistici e Etnoantropologici per le province di Firenze, Pistoia e Prato
Soprintendente: Alessandra Marino, Paola Grifoni (fino al 25/08/2009)
Responsabili: Laura Baldini, Fiorella Facchinetti, Gabriele Nannetti, Claudio Paolini,
Giorgio Pappagallo, Lia Pescatori, Luigi Rosania, Valerio Tesi, Vincenzo Vaccaro, Stefano Veloci

Soprintendenza per i Beni Architettonici, Paesaggistici, Storici, Artistici e Etnoantropologici per le province di Lucca e Massa Carrara
Soprintendente: Agostino Bureca (ad interim), Isabella Lapi ( fino al 19/09/2009)
Responsabili: Glauco Borella

Provincia di Firenze, Provincia di Prato, Provincia di Pistoia, Provincia di Lucca

Comune di Firenze, Comune di Barberino di Mugello, Comune di Carmignano, Comune di Cerreto Guidi
Comune di Fiesole, Comune di Poggio a Caiano, Comune di Quarrata, Comune di San Piero a Sieve
Comune di Seravezza, Comune di Vaglia


Ultima modifica: 28/04/2015 15:22:00 - Id: 416605
Caricamento in corso...

Ville e giardini medicei in Toscana

 
Contenuto Web