Salta al contenuto Salta al menu'
« Indietro

Redditi in Toscana, cresce nel medio periodo il reddito complessivo

Redditi in Toscana, cresce nel medio periodo il reddito complessivo

Nel 2013 il reddito imponibile medio è relativamente alto e il livello di "disuguaglianza interna" è contenuto. In calo i contribuenti sotto i 10mila euro annui.


Con un reddito complessivo di oltre 55 miliardi di euro ed un reddito medio (rapporto fra reddito complessivo e numero di contribuenti con reddito diverso da 0) per contribuente di 20.610 euro nel 2013 la Toscana si conferma tra le prime sei regioni con il reddito più alto (figura 1). Nel 2011 il gettito complessivo dei redditi era di 49,82 miliardi e nel 2010 di 49,07 miliardi. Il reddito complessivo analogamente a quello nazionale si compone per lo più di redditi da lavoro dipendente e assimilato (49%) e redditi da pensione (38%). Il reddito imponibile medio è relativamente alto e contenuto è il livello di disuguaglianza interna. Dal 2009 al 2013 il reddito medio è sempre superiore a quello nazionale. I contribuenti toscani sono in contrazione, ma diminuiscono anche quei contribuenti che dichiarano meno di 10mila euro l'anno.  Sono alcuni dei dati che emergono dal rapporto "Redditi Irpef e Toscana nel 2014 - anno d'imposta 2013" (file pdf) elaborato dal settore "Sistema informativo di supporto alle decisioni. Ufficio regionale di Statistica" della Regione Toscana, sulla base dei dati diffusi dal dipartimento Finanze del Ministero dell'Economia e delle Finanze (Mef) relativi alle dichiarazioni fiscali dei contribuenti della Toscana (modello Unico persone fisiche, modelli 730 e 770).
E' disponibile anche una sintesi del rapporto nel formato slide di presentazione (file pdf).

Nel 2013, secondo il report, la maggior parte dei comuni toscani (82,5%) presenta un reddito imponibile medio fra i 15.000 ed i 20.000 euro e quasi il 90% dei comuni ha un imponibile medio inferiore ai 20 mila euro (tabella 2). Firenze e Pisa le province col reddito medio superiore. Con riferimento alla classe di reddito medio-alta che va dai 20.000 ai 25.000 euro, la Toscana, col suo 10%, si colloca al di sotto della media nazionale di ben 8 punti percentuali; tuttavia, detiene la quota maggiore fra le regioni del Centro Italia e fa registrare un incremento del 25%, rispetto al 2012.

Il numero di pensionati è superiore alla media nazionale. Più contenuta, ma più consolidata nel tempo, la partecipazione femminile al reddito. Il reddito dei nati all'estero è inferiore al reddito dei dichiaranti nati in Italia.
Se in Toscana l'addizionale regionale Irpef ha subito per l'anno di imposta 2013 un aumento considerevole dell'ammontare, rispetto al 2012, tuttavia l'addizionale regionale pro-capite risulta inferiore alla media nazionale.

Infografica 1 - Reddito complessivo per regione. Anno d'imposta 2013 (valori assoluti in miliardi di euro e valori percentuali). Fonte: Elaborazioni settore "Sistema Informativo di supporto alle decisioni. Ufficio regionale di Statistica'" su dati Ministero Economia e Finanze.
 

 

Tabella 2 - Distribuzione dei comuni per fascia di reddito medio imponibile e regione. Anno d'imposta 2013 (valori percentuali e totali assoluti e percentuali). Fonte: Elaborazioni settore "Sistema Informativo di supporto alle decisioni. Ufficio regionale di Statistica'" su dati Ministero Economia e Finanze



(*) La somma dei comuni per regione risulta 8.058 ed è mancante di un comune non indicato.
 


Anna Luisa Freschi


Ultima modifica: 09/07/2019 10:45:51 - Id: 13065818
  • Condividi
  • Condividi