Salta al contenuto Salta al menu'

Enrico Rossi - Presidente

« Indietro

Discorsi

Discorsi

30° Assemblea Nazionale Anci - Firenze 23 ottobre 2013

Egregio Presidente della Repubblica, cari colleghi, autorità,
l'Assemblea nazionale dell'ANCI è un'occasione per fare il punto sullo stato del Paese e, a mio avviso, senza vedere troppe luci in fondo al tunnel. Possiamo però dire che il Paese non è crollato sotto il peso della crisi economica e sociale, ha invece reagito, ha manifestato una notevole capacità di far fronte alle avversità e ai sacrifici. E questo ci dà fiducia per il futuro. Adesso è tempo di riprendere la strada della crescita, su cui si sta avviando l'Europa e prima ancora gli Stati Uniti.
Per questo io ritengo che la stabilità politica sia essenziale. Voglio quindi sottolineare tre aspetti che considero prioritari di questo nostro impegno per il Paese.
In primo luogo la necessità delle riforme del sistema istituzionale... testo completo [.file pdf]

 

Sant' Anna di Stazzema - 12 Agosto 2012

Sono molto onorato di celebrare l'anniversario della strage di Sant'Anna di Stazzema insieme a tutti voi e alla presenza del presidente Martin Schulz. Grazie presidente per questo bellissimo gesto, denso di significati; per avere scelto come tedesco di essere qui a rappresentare tutta l'Europa, tutti i cittadini europei in questo luogo simbolo; uno dei punti in cui si è concentrato il dolore del 900, dove centinaia di innocenti furono trucidati da una furia omicida implacabile, da una ferocia che ancora oggi suscita in tutti noi indignazione e vergogna.
Abbiamo già avuto altri momenti importanti e commoventi, altre celebrazioni i cui cittadini italiani ed europei hanno pianto insieme questa tragedia. Ma la sua presenza, oggi, qui, sancisce in modo solenne che questo dolore appartiene a una nuova cittadinanza europea che è emersa e si è formata proprio dagli orrori di cui siamo eredi... testo completo [.file pdf]

 

Le città e il loro ambiente: sinergie tra città, paesi, regioni e aree rurali - Copenhagen 22, 23 marzo 2012

Siamo tutti consapevoli che la riuscita dell'Europa dipenderà in gran parte dal ruolo che sapranno svolgere i territori e le loro espressioni istituzionali, città e regioni. Le parole del presidente Barroso sono state significative e importanti, perché rispecchiano la scelta fatta dalla Commissione, che noi chiediamo al Parlamento di confermare e se possibile accentuare.
Sia chiaro che non serve nessun conflitto di interesse fra le città e le regioni. Si tratta piuttosto di condividere in profondità gli stessi obiettivi e, in base al principio di sussidiarietà, organizzare e realizzare la governance necessaria per ciascun territorio... testo completo [file .pdf]


Shoah, modernità e male politico - Firenze, 24 gennaio 2012

Questo nostro convegno internazionale sulla Shoah, modernità e male politico costituisce un unicum fra le tante iniziative che si svolgono in questi giorni in Italia in occasione del Giorno della Memoria. Metteremo, programmaticamente, a confronto le diverse interpretazioni storiografiche della Shoah e indagheremo attraverso quali forme l'Olocausto ha inciso sull'identità culturale e politica dell'Occidente. Ma, pur nella valorizzazione del dibattito fra diversi punti di vista, non perderemo mai il riferimento alla lezione che traiamo dalla Shoah, che costituisce appunto il pernio attorno al quale ruota l'idea stessa della modernità e che Primo Levi ha così bene sintetizzato: "Siate diffidenti con chi cerca di convincervi con strumenti diversi dalla ragione, ossia con i capi carismatici: dobbiamo essere cauti nel delegare ad altri il nostro giudizio e la nostra volontà"... testo completo [file .pdf]


Festa della Toscana - Firenze, 30 novembre 2011

Signor Presidente, Colleghi Consiglieri, Autorità presenti, Signore e Signori, Professor Roggi,
come si è ben capito cambia il quadro, cambiano un po' meno i problemi, ma gli uomini rimangono certamente gli stessi e quindi anche queste mie conclusioni saranno in perfetta sintonia con la nostra tradizione.
Questa edizione della "Festa della Toscana" a ridosso del ciclo dedicato ai 150 Anni dell'Unità d'Italia, è dedicata al tema "Una storia, tante diversità". Protagonisti sono i mille volti della Toscana, le prospettive che attraggono il visitatore e lo studioso, l'intreccio di natura e di cultura, il fascino di questa regione che qualcuno ha definito la sede di una "millenaria civiltà cittadina".... testo completo [file .pdf]
 

Rossi: "Ora la ricostruzione. In Lunigiana come a Cardoso"

Si è aperto con un ricordo delle  due vittime dell'alluvione in Lunigiana e con il ringraziamento a quanti stanno ancora lavorando per ripristinare la normalità e sostenere le popolazioni colpite l'intervento del presidente Enrico Rossi in consiglio regionale.  "Il breve sorvolo in elicottero nel terzo giorno dell'emergenza – ha detto tra l'altro il presidente  - mi ha rivelato la bellezza straordinaria di quella gola appoggiata alle Apuane, aspra, affascinante, che incute timore e che può trasformarsi in una trappola. Dall'alto si percepisce l'eccezionalità dell'evento che ha colpito la zona, ma anche quanto sia stata poco lungimirante la capacità dell'uomo di rapportarsi con questa natura. Almeno da un certo momento in poi, perché l'abitato storico di Mulazzo sta saldo sulla roccia, mentre le zone di edificazione più recente sono devastate dai torrenti tombati, così come i quartieri di Aulla realizzati nella golena.".. testo completo [file .pdf]
 

Apertura anno accademico "La Normale" - Pisa, 18 ottobre 2011

Illustrissimo Rettore, Docenti e allievi della Scuola, Autorità, Signore e Signori,
Vorrei iniziare facendo gli auguri di buon compleanno alla Scuola Superiore Normale che oggi compie 201 anni, direi portati bene, anzi benissimo a giudicare dal prestigio e dal ruolo che continua a svolgere con passione e impegno. Rivolgo poi un saluto caloroso e un apprezzamento sincero ai giovani qui presenti che hanno completato il corso ordinario di studi. Complimenti vivissimi e auguri per il vostro futuro... testo completo [file .pdf]


150° Anniversario dell'Unità d'Italia - Livorno,17 Marzo 2011

Signor Sindaco, Autorità presenti, Signore e Signori,
Il 17 marzo 1861, 150 anni fa, il parlamento sabaudo proclamò Vittorio Emanuele II re d'Italia. Oggi, un secolo e mezzo dopo, è festa. E' una festa civile. Una festa che serve per celebrare l'unità d'Italia, un'unità partecipata, in una giornata speciale, simbolica.
Il 17 marzo 2011 è un giorno importante, rappresenta l'emancipazione del nostro Paese dopo secoli di divisioni e dominazioni straniere.
Il 17 marzo scandisce una vicenda collettiva. E' nella festa civile che la nazione rende visibili le ragioni della propria esistenza ed esprime... testo completo [file .pdf]


Seduta solenne del Consiglio Regionale - Giorno del Ricordo 2011

Signor Presidente, Colleghi Consiglieri, Autorità presenti, Signore e Signori,
siamo qui con l'intento di "conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale", come afferma la legge che, nel 2004, ha istituito il "Giorno del Ricordo"... testo completo [file .pdf]
 

Seduta solenne del Consiglio Regionale - Giornata della memoria 2011

Signor Presidente, Signor Presidente della Provincia, Vice Sindaco di Firenze, Colleghi consiglieri della Toscana, Autorità presenti,
è importante che si celebri, come stiamo facendo, in modo adeguato la "Giornata della memoria". Siamo stati con i ragazzi ad Auschwitz, nelle scuole si è lavorato su questi temi coinvolgendo migliaia di studenti e centinaia di insegnanti. Non si tratta di un'attività aggiuntiva. Noi la consideriamo fondamentale per il nostro lavoro, addirittura prioritaria... testo completo [file .pdf]
 

Treno della memoria - Birkenau 25 gennaio 2011

Cari giovani, Cari amici della Toscana,
è commovente essere oggi con voi, vedere insieme ciò che abbiamo visto. Stasera io devo partire ma porterò nel cuore questo viaggio. Considero questo un impegno prioritario del mio lavoro: la Toscana può e deve avere anche un'anima, valori condivisi che la tengono insieme e la fanno più serena e più forte... testo completo [file .pdf]


Documento Preliminare al Prs 2011-2015

Signor Presidente, Colleghi Consiglieri,
Il processo di elaborazione del nuovo Programma Regionale di Sviluppo (PRS) 2011-2015 si avvia in uno  scenario economico internazionale ancora incerto, in un quadro di pesanti tagli del Governo ai trasferimenti e in una situazione di crisi economica tutt'altro che risolta... testo completo [file .pdf]


Festa della Toscana 2010

Signor Presidente, Colleghi Consiglieri, Autorità presenti, Signore e Signori,
Credo che la Toscana possa prendere la parola con orgoglio nelle giornate commemorative del 150°  anniversario dell'Unità d'Italia. Il popolo toscano scrisse infatti nel corso dell'epopea risorgimentale pagine indimenticabili, piene di slancio e di passioni, di sentimenti forti e di azioni determinate. Come scrive Lucio Villari il Risorgimento, come la rivoluzione francese, è stato opera di giovani. A loro si deve se l'Italia dopo secoli di speranze inutili, di indifferenze e disillusioni ha cominciato a non avere paura della libertà...
testo completo [file .pdf]
 

Festa della Liberazione

Signor Sindaco, Associazioni Antifasciste, Autorità presenti, Signore e Signori,
Il 25 Aprile rievochiamo una data che segna per l'Italia la fine della seconda guerra mondiale. Ma quel giorno, nei libri di storia e nei ricordi, non rappresenta solo la "fine della guerra"; fin da subito è stato il giorno della "Liberazione", perché di questo e di nient'altro si trattò... testo completo [file .pdf]
 

Festa della Liberazione - Pignone

Mi sento emozionato per questa mia "prima volta" in veste di Presidente della Regione Toscana, a celebrare con voi la "Festa della Liberazione" dentro questa storica fabbrica fiorentina, così carica di lotte e di ricordi... testo completo [file .pdf]
 

Presentazione programma IX° legislatura e della giunta regionale

Presidente, Colleghe e Colleghi,
presentando al Consiglio regionale il Programma di governo 2010-2015 dà attuazione dello Statuto della Regione Toscana, così come cinque anni fa per la prima volta fece il mio predecessore, Claudio Martini. Si rinnova con questo atto lo spirito costituente della Regione, che procede di pari passo con il dettato della Costituzione del nostro paese... testo completo [file .pdf]


Ultima modifica: 23/10/2013 16:12:40 - Id: 117614