Salta al contenuto Salta al menu'

Come funziona

Come funziona

La protezione civile solo di recente è stata individuata come un settore organico di attività, con la legge 24 febbraio 1992, n.225 "Istituzione del Servizio nazionale di protezione civile".

Sono componenti del Servizio nazionale della protezione civile le amministrazioni dello Stato, le Regioni, le Province, i comuni e le Comunità Montane, e vi concorrono i cittadini ed i gruppi associati di volontariato civile nonché gli ordini ed i collegi professionali.

Oggi è il Presidente del Consiglio dei Ministri che a livello centrale determina le politiche di protezione civile, detiene i poteri di ordinanza in materia di protezione civile, promuove e coordina le attività delle amministrazioni centrali e periferiche dello Stato, delle Regioni, dei Comuni, degli Enti pubblici nazionali e territoriali e di ogni altra istituzione ed organizzazione pubblica e privata, finalizzate alla tutela dell'integrità della vita, dei beni, degli insediamenti e dell'ambiente dai danni derivanti da calamità, nel rispetto delle competenze delineate in materia di protezione civile dal D.Lgs. 112/98.

Per lo svolgimento delle sopra richiamate attività, il Presidente del Consiglio dei Ministri si avvale del Dipartimento della Protezione Civile, la cui nuova struttura organizzativa è stata di recente disciplinata con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 12 dicembre 2001.

Per un maggiore approfondimento circa la struttura organizzativa del Dipartimento della Protezione civile e per una panoramica circa le sue attività, si rinvia alla consultazione del sito: www.protezionecivile.it


Ultima modifica: 17/12/2012 17:05:13 - Id: 284819