Salta al contenuto Salta al menu'

Le "opportunità" del Programma operativo regionale (Por) del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) 2014-2020: i bandi aperti e i bandi in attuazione

Archivio news

« Indietro

Centro Pecci, al via la campagna: L'Arte dove meno te l'aspetti, vicino a te

L'Europa nella mia regione,. Riqualificazione cofinanziata dal Por Fesr

Centro Pecci, al via la campagna: L'Arte dove meno te l'aspetti, vicino a te

Un'iniziativa della Commissione Europea e della Regione per riscoprire e valorizzare progetti locali, cofinanziati dai fondi europei per i cittadini


Il Centro per l'arte contemporanea "Luigi Pecci", nato nel 1988,  da sempre luogo che accoglie diverse forme di espressione e di arte, è ora più che mai un luogo aperto, vivo, capace di catalizzare i flussi della contemporaneità. Il museo di Prato, grazie a interventi di riqualificazione completati nell'ottobre 2016, cofinanziati dal Programma operativo regionale (Por) del Fondo euopeo di sviluppo regionanle (Fesr)  2014-2020  della Regione Toscana e dal Comune di Prato, per un investimento complessivo di 3,4 milioni, si presenta oggi completamente rinnovato per essere un riferimento nazionale dell'arte contemporanea, e non più solo museo, ma anche fulcro di attività culturali e turistiche del territorio.
 
La riqualificazione ha interressto in particolare la struttura principale, gli spazi espositivi e gli spazi esterni, con percorsi pedonali, opere museali poste nelle aree verdi, un bistrot, un bookshop e un cinema.

Durante il mese di aprile 2019, il Centro Pecci è protagonista della campagna "L'arte dove meno te l'aspetti: vicino a te", pensata come omaggio alla Toscana e ai suoi abitanti, che racconta la scoperta e riscoperta di progetti diffusi nel territorio regionale realizzati con il sostegno dell'Unione europea.

Il Centro Pecci inaugura in Toscana la campagna che vedrà nel nostro Paese analoghe iniziative in altre sei regioni nei prossimi mesi.

Uno degli elementi principali della campagna è il totem interattivo, collocato sul piazzale antistante il Centro, che serve a scattare una fotografia del Centro, permettendo ai cittadini di condividere facilmente, anche sui social, la propria esperienza in uno dei musei d'arte contemporanea più all'avanguardia in Italia ed Europa.


Il progetto di riqualificazione
La riqualificazione strutturale e funzionale del Centro, realizzata con il supporto dell'Unione Europea, ha permesso al Centro Pecci di ampliare la propria mission, affiancando alla funzione espositiva un'offerta molto variegata: incontri con gli autori ai cineforum serali, visite gratuite guidate agli incontri didattici della Pecci School, laboratori di fotografia,attività della Pecci Family pensate per i più piccoli.

Traguardi
Il nuovo Centro Pecci di Prato è oggi un punto di riferimento per l'arte e la cultura a livello non solo regionale ma anche nazionale e internazionale.
Il programma pluriennale delle attività culturali definisce il rinnovato piano operativo del centro

Finnanziamento
Al costo totale dell'investimento, pari a  3.434.983, euro hanno partecipato
- la Regione Toscana, con 2.404.488 euro (di cui 1.202.244,17 di fondi Fesr 2014-2020 azione 6.7.1
-  il Comune di Prato con un cofinanziamento di 1.030.495 euro
 

Anna Luisa Freschi


Ultima modifica: 04/04/2019 09:36:24 - Id: 16226266
  • Condividi
  • Condividi