Salta al contenuto Salta al menu'

Il Comitato di sorveglianza: funzioni, organi e sedute

Por Fesr 2007-2013

Il Comitato di sorveglianza: funzioni, organi e sedute

Comitato di sorveglianza dle Programma operativo regionale (Por) del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) 2007-2013.


Prossima riunione del Comitato di sorveglianza: la data e il luogo sono ancora da definire

Cos'è il Comitato di sorveglianza
Le funzioni prioritarie del Comitato
Gli organi e i componenti del Comitato
Il regolamento interno del Comitato
I verbali delle sedute del Comitato

Cos'è

Il Comitato di sorveglianza accerta l'efficacia e la qualità dell'attuazione del Programma Operativo. A tal scopo si riunisce almeno una volta l'anno.
[approfondimento]
 

Le funzioni prioritarie

Il Comitato si sorveglianza:

  1. esamina ed approva i criteri di selezione delle operazioni finanziate e approva ogni revisione di tali criteri * valuta periodicamente i progressi compiuti nel conseguimento degli obiettivi specifici del programma operativo
  2. esamina i risultati dell'esecuzione, in particolare il conseguimento degli obiettivi fissati per ciascun asse prioritario
  3. esamina e approva i rapporti annuali e finali di esecuzione
  4. è informato in merito al Rapporto annuale di controllo

[approfondimento]
 

Gli organi e i componenti

Sono organi del Comitato la Segreteria tecnica e il Coordinamento tecnico.
[approfondimento]
Il Comitato di sorveglianza è composto da componenti effettivi e componenti consultivi.
 

Regolamento interno

Il Comitato di sorveglianza ha adottato il proprio regolamento interno.
Di seguito una sintesi del regolamento interno relativamente alla procedura di presentazione di proposte da inserire all'ordine del giorno delle sedute del Comitato:

Il segretario del Comitato di sorveglianza invia una lettera di preavviso di convocazione ai componenti effettivi e consultivi del Comitato almeno tre settimane prima della seduta ufficiale, nella quale si comunica:

  1. la data in cui si svolgerà la seduta del Comitato;
  2.  la sede dell'incontro che sarà poi confermata e precisata nella successiva lettera di convocazione;
  3. il termine entro il quale inviare alla casella di posta elettronica comitatosorveglianza@regione.toscana.it eventuali proposte di argomenti da inserire all'ordine del giorno della seduta del Comitato. La Segreteria del Comitato provvederà poi a dare riscontro ai proponenti dell'avvenuto ricevimento delle proposte prima della formulazione dell'ordine del giorno della seduta.

I verbali delle sedute del Comitato di sorveglianza


Ultima modifica: 26/08/2016 14:40:23 - Id: 279068