Salta al contenuto Salta al menu'

Livello 2. Cereali

Livello 2. Cereali

 
I cereali, pur essendo parte del mondo dei vegetali, meritano un discorso a parte perché vengono consumati quasi esclusivamente come materia prima per prodotti trasformati tipo pane, pasta e prodotti da forno. 
Gli studi effettuati dimostrano che il consumo di cereali integrali, e meno di cereali raffinati come le farine "bianche", è protettivo per le malattie vascolari, per alcuni tipi di tumore, per il diabete e per l'ipertensione, e può favorire un migliore equilibrio fra colesterolo buono e cattivo.
Per questo motivo i prodotti contenenti cereali integrali sono indicati come base nutrizionale quotidiana nelle raccomandazioni dietetiche dei paesi più industrializzati. 
I cereali integrali possono dunque essere consumati in occasione di quasi tutti i pasti, ma occorre fare un po' più di attenzione per i prodotti da forno (es. crackers, grissini, fette biscottate) che insieme al "buono" dell'integrale, portano con sé anche molti grassi non sempre raccomandabili. A parte il farro, recentemente riscoperto, l'uso dei cereali integrali è molto limitato nella nostra regione e proprio per questo è importante sensibilizzare il consumatore sull'importanza di un ritorno ai cereali poco raffinati e poco trasformati dall'industria. 
A questo livello della PAT si trova anche l'olio extravergine di oliva che, oltre ad essere uno dei maggiori ambasciatori della toscanità nel mondo, possiede virtù benefiche nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, dei tumori, dell'ipertensione, del diabete e di alcune malattie della pelle. La raccomandazione è di usare olio extravergine di oliva sia per condire che per cucinare. Naturalmente con moderazione, anche per l'alto contenuto in calorie tipico degli oli e dei grassi.
 
I prodotti presenti a questo livello della piramide alimentare sono: Pane grosso in filone (in Toscana: pane toscano a lievitazione naturale, bozza di Prato, pane di Montegemoli, pane di Vinca); Pasta lunga e corta, farro, grano, riso (in Toscana: farro della Garfagnana, riso della Maremma); Pappa al pomodoro, ribollita, pasta e fagioli, olio in oliera (in Toscana: olio extravergine di oliva toscano, olio extravergine di oliva terre di siena, olio extravergine di oliva Lucca, olio extravergine di oliva Chianti classico). 
 
I prodotti tradizionali della Toscana
 

Ultima modifica: 27/02/2013 14:45:33 - Id: 589741