Salta al contenuto Salta al menu'

Turismo

In Primo Piano

Modelli di turismo integrato nel Mediterraneo Plus

MITOMED+ (acronimo di Models of Integrated Tourism in the Mediterranean-Modelli integrati di turismo nel Mediterraneo) si inserisce nell'ambito del programma di cooperazione transnazionale...
« Indietro

Valorizzazione dell'identità toscana e delle tradizioni locali

Valorizzazione dell'identità toscana e delle tradizioni locali

Avviso pubblico a favore di associazioni storiche, bande musicali e cori, enti locali e associazioni senza scopo di lucro. La domanda deve essere inoltrata entro il 25 novembre


Il Consiglio regionale con l.r. n. 76 dell' 11 novembre 2016, pubblicata sul BURT n. 50/2016, ha stabilito di destinare un contributo economico a favore di associazioni storiche, bande musicali e cori, enti locali e associazioni senza scopo di lucro che organizzano manifestazioni carnevalesche; altre categorie di soggetti che si occupano stabilmente di valorizzare le tradizioni culturali toscane e le identità locali; centri commerciali naturali e Comuni che, sulla base di esperienze maturate nel corso degli anni, organizzano fiere commerciali finalizzate in particolare alla valorizzazione della produzione locale.

Soggetti beneficiari
Possono presentare domanda di concessione, per le finalità del presente avviso:

  • associazioni di rievocazione e ricostruzione storica individuate dalla legge regionale 14 febbraio 2012, n. 5 (Valorizzazione delle associazioni e delle manifestazioni di rievocazione e ricostruzione storica della Toscana. Modifiche alla legge regionale 25 febbraio 2010, n. 21 "Testo unico delle disposizioni in materia di beni, istituti e attività culturali") iscritte nell'elenco regionale istituito ed aggiornato annualmente dalla Giunta regionale, ai sensi dell'art. 3 della l.r. 5/2012;
     
  • l' articolazione regionale dell'Associazione nazionale delle bande musicali autonome, gruppi corali e strumentali e complessi musicali popolari (ANBIMA) a nome dei propri iscritti;
     
  • l' Associazione cori della Toscana a nome dei propri iscritti;
     
  • enti locali che organizzano in modo continuativo da almeno cinque anni manifestazioni per concorrere a valorizzare e perpetuare la tradizione del carnevale in Toscana;
     
  • associazioni senza scopo di lucro che, con il patrocinio del Comune, organizzano in modo continuativo da almeno cinque anni manifestazioni per concorrere a valorizzare e perpetuare la tradizione del carnevale in Toscana;
     
  • centri commerciali naturali, come definiti dall'articolo 97, comma 1, lettera b), della legge regionale 7 febbraio 2005, n. 28 (Codice del commercio. Testo unico in materia di commercio in sede fissa, su aree pubbliche, somministrazione di alimenti e bevande, vendita di stampa quotidiana e periodica e distribuzione di carburanti);
     
  • Comuni che organizzano, nell'ambito di manifestazioni storiche che si svolgono da almeno cento anni, fiere commerciali con consolidate caratteristiche ed evidente valorizzazione della produzione locale.

Scarica:

 


Ultima modifica: 28/11/2016 13:04:36 - Id: 13867021