Salta al contenuto Salta al menu'

Scuole di infanzia

In Primo Piano

L'educazione 0-6 tra opportunità e diritti. Quali prospettive? Il contributo della Toscana

Si terrà a Firenze venerdì 22 marzo 2019, presso l'Auditorium di Sant'Apollonia, in via San Gallo 25/A, il convegno nazionale "L'educazione 0-6 tra opportunità e diritti. Quali...

Guida alla scuola dell'infanzia 3-6; lo strumento di informazione per i cittadini

La Guida alla scuola dell'infanzia 3-6 è uno strumento di informazione appositamente redatto dal Settore Infanzia per permettere ai cittadini di conoscere il sistema e...

SISIP - Sistema Informativo Scuole dell'Infanzia Paritarie

Il  Sistema Informativo Scuole dell'Infanzia Paritarie (SISIP) raccoglie ufficialmente le informazioni relative alle scuole dell'infanzia paritarie (private e degli...

Pubblicate le direttive per il Calendario scolastico 2019-2020

La Regione Toscana con delibera 288/2017 ha approvato il nuovo calendario scolastico per le scuole di ogni ordine e grado che hanno sede nella nostra regione.
« Indietro

L'educazione dell'infanzia in Toscana

Dati e riflessioni per la programmazione

L'educazione dell'infanzia in Toscana

16 giugno 2016. Presentazione del Rapporto regionale 2016

Giovedì 16 giugno 2016 alle ore 10.00 si terrà a Firenze, presso l'Auditorium del Consiglio regionale, in Via Cavour 4a, il seminario "L'educazione dell'infanzia in Toscana. Dati e riflessioni per la programmazione".

L'iniziativa è l'occasione per presentare la terza edizione del Rapporto regionale, che quest'anno si focalizza in primo luogo sull'educazione dell'infanzia in Toscana, nel quadro di una più ampia collana che abbracci "dal nido alla scuola superiore".

Il nuovo Rapporto, in formato e-book, sviluppa le informazioni relative a tutto il territorio regionale e si propone come strumento di supporto alla programmazione educativa, fornendo un dettaglio per ciascuna delle Zone per l'educazione e l'istruzione e per i singoli Comuni. Interventi efficaci devono, infatti, necessariamente trovare le basi in un'attenta analisi delle criticità e delle loro trasformazioni nel tempo.

La pubblicazione dei dati anche in formato "aperto", offre per la prima volta nuove possibilità di applicazione e di sviluppo a disposizione di tutti.
 

 

 


 


Ultima modifica: 05/04/2017 14:37:26 - Id: 13472436