Salta al contenuto Salta al menu'

Fondi e finanziamenti europei

Fondi e finanziamenti europei


Un terzo del bilancio europeo è destinato alla politica di coesione che si traduce in aiuti alle Regioni, mentre un'altra parte è rivolta a finanziare tutti progetti legati alla ricerca, innovazione, crescita e ad altri settori prioritari in Europa che vanno dall'ambiente, all'energia, ai trasporti, fino alla sanità, affari sociali e cultura per citarne alcuni.

I finanziamenti europei si dividono in finanziamenti a gestione diretta, erogati direttamente dalla Commissione europea e finanziamenti a gestione indiretta, erogati dalla regione Toscana nell'ambito dei Programmi operativi regionali.

Finanziamenti a gestione diretta della Commissione europea

I finanziamenti a gestione diretta sostengono progetti europei attraverso sovvenzioni, prestiti o garanzie nell'ambito di Programmi tematici gestiti dalle differenti Direzioni Generali (ricerca, istruzione, ambiente, trasporti, ecc.) e Agenzie esecutive della Commissione UE. I contributi coprono mediamente dal 50% al 75-80% delle spese totali ammissibili dell'intero progetto (a eccezione delle attività di ricerca e sviluppo che possono essere sono coperte fino al 100%). Per informazioni sui bandi, o inviti a presentare proposte (‘call for proposals'), in scadenza consultare la nostra pagina Europa.


Finanziamenti a gestione indiretta: i programmi operativi della Regione Toscana

I finanziamenti a gestione indiretta si riferiscono, invece, ai fondi strutturali e d'investimento (fondi SIE) erogati nell'ambito dei Programmi operativi  della Regione Toscana:   Por Creo Fesr, Psr Feasr, Por Fse, Po Marittimo Italia-Francia, della programmazione 2014-2020 e della programmazione 2007-2013. Tra questi sono inclusi anche il Fondo europeo per la Pesca (Fep 2007-2013) ed il Fondo europeo per la Pesca e gli Affari marittimi (Feamp-2014-2020).
I fondi Sie hanno comuni strategie di programmazione regionale: la smart specialisation strategy e la strategia regionale per le aree interne
 

In evidenza: il Piano di rafforzamento amministrativo della Regione

La Regione Toscana, con delibera di Giunta n. 782 del 16 luglio 2018, ha approvato la versione definitiva del Piano di rafforzamento amministrativo (Pra)  - Seconda fase 2018-2019, (allegato A), in continuità con il "Pra - Prima fase" approvato con delibera di Giunta regionale n. 1194 del 15 dicembre 2014 (Pra 2015-2016). La data di completamento del Pra - II Fase sarà il 31 dicembre 2019.
L'obiettivo dell Pra è definire una strategia trasversale di miglioramento amministrativo, organizzativo e tecnico per accrescere le performance delle operazioni / interventi cofinanziati dai fonfi SIE Fesr e Fse nella programmazione  2014-2020. Il Pra punta infatti a migliorare l'efficacia e l'efficienza delle procedure e delle strutture regionali impegnate nella gestione dei fondi comunitari Fesr e Fse.  La delibera n. 782/2018 approva  anche la Struttura di gestione dei Programmi operativi regionali del Fesr e del Fse (allegato B della delibera).
Per approfondire vai a >>> la notizia

 

.Programmazione 2014-2020

Programmazione 2007-2013

 


Ultima modifica: 03/08/2018 13:07:20 - Id: 13673348