Skip to Content skip-to-menu

Enrico Rossi - Presidente

Biografia

Biografia

English version - Enrico Rossi/Biography

 

Le origini

Enrico Rossi nasce a Bientina, da una famiglia operaia, il 25 agosto 1958.
Dopo la maturità classica, conseguita al liceo ginnasio di Pontedera, si iscrive all'Università di Pisa, dove si laurea in filosofia nel 1982, con una tesi su Agnes Heller, la filosofa ungherese rappresentate della "scuola di Budapest" nota come esponente del dissenso comunista il cui pensiero ha suscitato notevole interesse anche in Italia, soprattutto nel corso degli anni '70.
Nel 1985, dopo aver iniziato una breve attività giornalistica alla redazione locale del quotidiano "il Tirreno", decide di dedicarsi a tempo pieno alla politica.
Oggi è sposato con Laura. Dalla prima compagna, Paola, ha avuto un figlio, Cesare, nato nel 1988, laureato in scienze politiche.
 

L'amministrazione pubblica

Comune di Pontedera
Dopo 5 anni di incarico svolto come assessore e vicesindaco del Comune di Pontedera, nel 1990 viene eletto Sindaco. Manterrà la carica fino al 1999.
Al momento della sua prima elezione ha 32 anni. Sono gli anni in cui la Piaggio, storica azienda di Pontedera, vuole spostare la sua attività in Campania, per beneficiare di speciali finanziamenti europei.
Grazie al suo impegno riesce ad impedire il trasferimento, mantenendo i livelli occupazionali sul territorio.
Negli anni della sua carica di Sindaco prende vita il "Progetto Pontedera", grazie al quale crescono nuove attività: dal Polo Tecnologico collegato alla Scuola Superiore San Anna di Pisa al nuovo Museo Piaggio fino alle nuove officine e alla moderna zona industriale.

Regione Toscana. Assessorato alla Sanità
Alle consultazioni regionali del 16 aprile 2000 si presenta con la lista dei Democratici di Sinistra e viene eletto nella circoscrizione di Pisa, con 16.248 preferenze.
Il Presidente eletto Claudio Martini gli assegna l'incarico di assessore al diritto alla salute. Alle primarie del 20 febbraio 2005 per la scelta dei candidati Ds al consiglio regionale risulta il candidato più votato di tutta la regione, con 10.269 preferenze, ed è riconfermato assessore al diritto alla salute.
Anche alcuni avversari politici di centrodestra riconoscono la sua ottima gestione della sanità toscana. L'offerta dei servizi sanitari è di alto livello, con strutture e tecnologie moderne e con il bilancio in pareggio. Tutto questo senza aumentare le tasse regionali e reintrodurre il ticket sui farmaci.

Presidente della Regione Toscana
Alle elezioni Regionali del 28 e 29 marzo 2010 è il candidato della coalizione di centro sinistra (Partito Democratico, Italia dei Valori, Sinistra e Libertà, Federazione della Sinistra) ed ottiene il 59,7% delle preferenze, 1.055.571 voti.

Durante il suo primo mandato vara numerose azioni, tra cui il progetto "Giovani Si", pensato per favorire l'autonomia dei giovani, il piano "Toscana Solidale", la spending review regionale, la battaglia a favore dei pendolari, il piano rifiuti e il piano paesaggistico.

Nel 2014, secondo un sondaggio Datamedia, è il governatore di Regione più amato con una percentuale di gradimento da parte dei suoi cittadini pari al 56,5 per cento.

Ricandidatosi per un secondo mandato, il 31 maggio 2015 viene confermato alla Presidenza della Regione Toscana con il 48% dei voti

Attualmente è Vice Presidente della CRPM (Conferenza delle Regioni Periferiche e Marittime Europee) e membro del Comitato delle Regioni Europeo.
 

Gli interessi

Ama la lettura (letteratura e saggistica), il cinema e la musica.
Ha una grande passione per il mare. Ha svolto attività amatoriale di sub e possiede un gozzo ormeggiato nel porto di Livorno.


Ultima modifica: 22/09/2016 13:17:43 - Id: 114622