Skip to Content skip-to-menu

Artigianato

In Primo Piano

Fabbrica intelligente e Industria 4.0, atti di indirizzo della Regione Toscana

La piattaforma Industria 4.0 in Toscana Fanno riferimento a fabbrica intelligente le tecnologie legate all' iCT per l'industria, all'automazione dei processi e della...

Por Fse 2014-2020, aree di crisi Livorno e Amiata: formazione dei lavoratori

Riaperto il bando per l'area di crisi Livorno: scadenza ore 13 del 29 settembre e del 29 dicembre. Finanziamento di progetti di formazione continua rivolta a lavoratori neoassunti presso...

Italia per le imprese

Roadshow per l'internazionalizzazione con le PMI verso i mercati esteri: Firenze, 13 dicembre 2017, Fortezza da Basso - Viale Filippo Strozzi, 1

Por Fse 2014-2020, aree di crisi Massa-Carrara e Piombino: contributi per formazione continua dei lavoratori

Pubblicate anche le graduatorie delle domande presentate alla scadenza del 30 giugno 2017. Online le procedure di gestione della formazione. Bando rivolto alle imprese e alle agenzie...
« Back

Agevolazioni e semplificazioni per costituire l'impresa

Agevolazioni e semplificazioni per costituire l'impresa



Società a responsabilità semplificata (srls)
Può essere aperta con contratto o atto unilaterale esclusivamente da persone fisiche. L'atto costitutivo deve essere redatto per atto pubblico, in conformità al modello standard tipizzato con decreto del Ministro della giustizia, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze e con il Ministro dello sviluppo economico. Esso deve contenere i dati anagrafici e requisiti della società, come risulta  dall'articolo 3 del decreto legge 24 gennaio 2012, n. 1 recante "Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività", meglio noto come decreto sulle liberalizzazioni convertito con legge 24 marzo 2012, n. 27, che ha introdotto l'articolo 2463-bis del Codice civile, modificato dal comma 13 dell'articolo 4 del decreto lavoro (decreto legge 76/2013)

Il nuovo art. 2463 bis c.c. istituisce la fattispecie della società a responsabilità limitata semplificata la quale gode di un regime particolarmente agevolato sia con riferimento all'ammontare del capitale sociale necessario per la sua costituzione sia per le formalità di accesso che saranno meno onerose rispetto ai costi da sostenere per fare ricorso alla "tradizionale" forma della società a responsabilità limitata.

Rispetto alla società a responsabilità limitata, la srl. semplificata, il capitale sociale sottoscritto ed integralmente versato può essere compreso tra la somma 1 euro ed 10.000 euro, mentre nella società a responsabilità limitata, il capitale sociale non può essere inferiore all'importo di 10.000 euro, così come tassativamente stabilito dall'art. 2463, co. 2, n. 4 c.c.


Un'ulteriore importante differenza concerne la tipologia di conferimenti che possono essere esclusivamente effettuati in denaro (limitatamente alla fase iniziale di costituzione della società) e devono essere versati direttamente all'organo amministrativo, laddove, invece, nella società a responsabilità limitata comunemente intesa, gli stessi possono essere fatti da ciascun socio o attraverso il versamento di crediti ovvero mediante conferimento di beni in natura, così come previsto dall'art. 2463, co. 2, n. 5 c.c.

L'obbiettivo del legislatore è favorire l'accesso dei giovani all'esercizio dell'attività di impresa. Nelle intenzioni iniziali del legislatore  la possibilità di accedere alla società a responsabilità limitata semplificata era tuttavia riservata soltanto alle persone fisiche di età inferiore ai 35 anni. La società a responsabilità limitata semplificata è dunque preclusa - nella fase di costituzione della società - alle persone giuridiche, quali società, associazioni o consorzi.

Per approfondire

Circolare Mise 3657/C del 2 gennaio 2013  >>> parere del Mise a tutte le Camere di commercio


Start up innovative
Costituzione senza notaio
confermata dal Tar del Lazio con la sentenza n. 10004 del 2 ottobre 2017 e ben accolta dal Mise.

La costituzione è gratuita e senza bisogno di atto notarile per le startup innovative e le imprese in forma di s.r.l. a partire dal 20 luglio 2017 ai sensi di quanto previsto dal decreto legge  3/2015 al fine di agevolare la costituzione di società di capitali di imprenditori hi-tech.

Inoltre, in vigore a partire dal 22 giugno 2017, è la possibilità di modificare statuto e atto costitutivo online con firma digitale e con le agevolazioni approvate dalla Commissione UE in merito alle detrazioni previste per chi investe in startup innovative.
L'obiettivo della semplificazione per queste imprese (procedura online, gratuita e senza notaio) unita a finanziamenti pubblici, è quello di raggiungere gli obiettivi del Piano Industria 4.0 per la digitalizzazione dell'impresa italiana.

Start up o impresa innovativa in forma di srl senza notaio è necessario eseguire la procedura disponibile accedendo al sito del Registro delle Imprese dedicato.


Ultima modifica: 26/10/2017 15:19:08 - Id: 14802611