Skip to Content skip-to-menu

Formazione

In Primo Piano

Catalogo dell'offerta formativa

Tutti i corsi di formazione a cui è possibile iscriversi sul territorio regionale

Esami di certificazione professioni: accesso dei candidati esterni

Disposizioni per la partecipazione di candidati esterni agli esami di certificazione dei percorsi di formazione per l'abilitazione a svolgere professioni normate da legge ...

La formazione risponde alle imprese

Le misure attive e quelle in corso di attivazione per la formazione

Corsi di Istruzione e Formazione Professionale - IeFP

Nuovi corsi attivati per l'anno scolastico 2018 - 2019. Iscrizioni ancora aperte presso le Agenzia formative
« Back

Por Fse 2014-2020, finanziamenti per corsi IeFP rivolti a "drop out" con alternanza scuola-lavoro

Programma operativo regionale del Fondo sociale europeo. Giovanisì

Por Fse 2014-2020, finanziamenti per corsi IeFP rivolti a "drop out" con alternanza scuola-lavoro

Le graduatorie dei progetti ammessi per le annualità 2017-2018 e 2018-2019

Wednesday, 14 June 2017 08:00
Friday, 04 August 2017 13:00
Non specificato


vai alle graduatorie

 

La transizione dalla scuola al mondo del lavoro è un momento cruciale per favorire l'inserimento lavorativo dei più giovani. Rendere complementare l'apprendimento formale con quello pratico è l'obiettivo del sistema di formazione "duale" scuola-lavoro già sperimentato e diffuso in altri Paesi dell'Unione Europea. Sistema che consente ai giovani di "imparare lavorando". La Regione Toscana, con decreto dirigenziale n. 7932 del 25 maggio 2017, ha approvato e pubblicato il bando per la presentazione di progetti formativi biennali di Istruzione e Formazione Professionale rivolti a i giovani di età inferiore ai 18 anni che hanno assolto l'obbligo di istruzione e sono fuoriusciti dal sistema scolastico, comprensivi della sperimentazione del sistema duale (alternanza scuola-lavoro) per le annualità 2017-2018 e 2018-2019. Il bando rientra nell'ambito del progetto regionale Giovanisì ed è cofinanziato dal Programma operativo regionale (Por) del Fondo sociale europeo (Fse) 2014-2020.

Con decreto 9744 del 3 luglio 2017, la Regione ha prorogato la scadenza per la presentazione delle domande e dei progetti alle ore 13:00 del 4 agosto 2017 e modificato (allegati 1 del decreto 9744/2017) il testo del bando:
scarica il testo aggironato del bando (allegato A del decreto 9744/2017).

Finalità.  La programmazione dei percorsi prevede la sperimentazione del sistema duale nell'ambito della IeFP ed è finalizzato a:

  • facilitare le transizioni tra il sistema della formazione professionale e il mondo del lavoro;
  • contrastare la dispersione scolastica attraverso percorsi di alternanza scuola-lavoro;
  • promuovere le esperienze in contesti lavorativi.


Destinatari. I progetti formativi devono essere presentati e realizzati da partenariati misti composti in modo obbligatorio da agenzie formative accreditate e da uno o entrambi i seguenti soggetti:

  • Istituti Professionali di Stato (IPS o Consorzi accreditati di Istituti Scolastici) accreditati alla formazione,

  • Centri Provinciali per l'Istruzione degli Adulti (CPIA) accreditati alla formazione.

I partenariati hanno come capofila obbligatoriamente un'agenzia formativa e possono essere costituiti o da costituire a finanziamento approvato.

Ciascuna ATI / ATS:

  • può presentare, su ciascuna annualità formativa, al massimo un progetto formativo e deve indicare la sub area territoriale per la quale presenta il progetto;

  • non può presentare per l'annualità 2018/19 un progetto formativo per una figura professionale già presentato per l'annualità 2017/18.


Destinatari dei corsi IeFP. I destinatari degli interventi formativi sono i giovani di età inferiore ai 18 anni che hanno adempiuto all'obbligo di istruzione e sono fuoriusciti dal sistema scolastico.
I giovani devono avere un'età inferiore ai 18 anni al momento dell'iscrizione al percorso IeFP.

Scadenza e presentazione domande. La domanda (e la documentazione allegata prevista dall'avviso) deve essere trasmessa tramite l'applicazione "Formulario di presentazione dei progetti FSE" utilizzando la Carta sanitaria o altra CNS (Carta nazionale dei servizi) attivata previa registrazione al Sistema Informativo FSE all'indirizzo web.rete.toscana.it/fse3 e secondo le indicazioni fornite nell'allegato 3, entro e non oltre le ore 13:00 del 4 agosto 2017.

Tutti i documenti allegati devono essere in formato pdf e sottoscritti con firma autografa su carta, in forma estesa e leggibile, e non soggetta ad autenticazione.

Il soggetto che ha trasmesso la domanda tramite l'applicazione "Formulario di presentazione dei progetti FSE on line" è in grado di verificare, accedendo alla stessa, l'avvenuta protocollazione da parte della Regione Toscana.
Non si dovrà procedere all'inoltro dell'istanza in forma cartacea ai sensi dell'art. 45 del D. Lgs. 82/2005 e successive modifiche.

Dotazione finanziaria. Per l'attuazione del presente avviso è disponibile la cifra complessiva di 16 milioni di euro stanziat sul Por Fse 2014-2020. Le risorse sono ripartite fra le aree territoriali, per ciascuna annualità, in base all'assegnazione dell'anno formativo 2016-2017 per la realizzazione degli interventi per drop out, tenuto conto che il costo ammissibile di ciascun progetto è pari al massimo a 113.490 euro.

Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda consultare integralmente il bando (allegato A del decreto n. 7932 del 25 maggio 2017 e la documentazione ad esso allegata:

- Sistema di ammissibilità e valutazione specifica
- Modalità di presentazione della domanda
- Domanda di candidatura e Dichiarazioni (facsimile)
- Modello di formulario descrittivo di progetti
- Ripartizione del territorio regionale in sub aree

 

Domande e risposte: FAQ aggiornate al 7 luglio 2017


Per saperne di più scrivere a

oppure

Graduatorie

Regione Toscana

Ultima modifica: 06/07/2018 10:43:57 - Id: 14423086