Skip to Content skip-to-menu

Turismo sostenibile

In Primo Piano

Turismo, la nuova legge regionale: "Testo unico sul sistema turistico regionale"

Entra in viogre il 12 gennaio. Tra le novità: il prodotto turistico omogeneo, ampliamento delle attività degli alberghi per i non alloggiati, l'abolizione della classificazione degli alberghi...

Guide turistiche e ambientali, accompagnatori e guide alpine

Elenchi aggiornati periodicamente Gli elenchi suddivisi per provincia e pubblicati ai fini di pubblicità e statistica, sono periodicamente aggiornati sulla base dei dati...

Turismo nelle aree sciabili: bando per infrastrutture strategiche

Prse 2012-2015 linea 3.2a

Turismo nelle aree sciabili: bando per infrastrutture strategiche

Bando destinato a Province, Comuni e Unioni di Comuni, anche consorziati, per finanziare realizzazione, potenziamento, acquisto di impianti di risalita, piste da sci, impianti di innevamento programmato. Presentazione delle domande entro il 27 dicembre 2013

Friday, 27 December 2013 23:59
Non specificato

La Regione Toscana con decreto n. 5110 del 2 dicembre 2013 ha approvato il bando per l'accesso degli enti locali ai finanziamenti per infrastrutture del turismo con valenza strategica nelle aree sciabili di cui alla legge regionale n. 93/1993 "Norme in materia di piste da sci e impianti a fune ad esse collegati". I destinatari, Province, Comuni e Unioni di Comuni, anche riuniti in Consorzi, potranno fare domanda entro il 27 dicembre 2013.
Con questo bando, emesso nell'ambito del Prse 2012-2015 linea 3.2 a, la Regione mette a disposizione euro 2milioni e 600mila euro per la realizzazione, potenziamento, acquisto di impianti di risalita, piste da sci, impianti di innevamento programmato.

Finalità.  Il bando è teso a rilanciare le stazioni sciistiche toscane, o almeno mantenere l'attuale livello di offerta, finanziando interventi di adeguamento, potenziamento, acquisto, ampliamento, realizzazione e messa in sicurezza di impianti sciistici, piste di sci e relativi impianti per l'innevamento programmato, e di altre strutture pubbliche strettamente connesse alle varie attività sciistiche svolte con finalità turistico-ricreative o sportive.

Destinatari: Province, Comuni e Unioni di Comuni, anche riuniti in consorzi.

Tipo di incentivo: Il finanziamento sarà concesso nella forma del cont ributo in conto capitale fino ad un importo di euro 2.200.000,00 e per una percentuale massima del 100% del costo totale dell'investimento ammissibile, tenuto conto di quanto previsto dal paragrafo 6 del bando. I progetti di importo superiore a euro 1.000.000  devono presentare il foglio di calcolo delle entrate nette ai sensi della delibera GR n. 999 del 1/12/2008 e s.m.i. La gestione delle opere oggetto dell'investimento che presentano entrate nette deve essere affidata ad un soggetto terzo rispetto al beneficiario, individuato tramite gara ad evidenza pubblica. Il cumulo con eventuali ulteriori contributi ricevuti per lo stesso intervento è ammissibile se esplicitamente consentito dai rispettivi regolamenti, purché il totale dei contributi ricevuti non superi il 100% dell'investimento ammesso con il bando.

Interventi ammissibili. progetti di investimento per un importo non inferiore a 250.000 euro. Sono ammessi unicamente interventi di valenza strategica per l'area sciistica dove insistono. La strategicità è verificata dal raggiungimento di tutti i parametri minimi di seguito indicati e attestati in apposita relazione da allegare alla domanda:
- numero di soggetti pubblici e privati che beneficiano delle ricadute dell'intervento: almeno 5
soggetti;
- popolazione interessata da ricadute positive dell'operazione: almeno 500 abitanti;
- utenti interessati direttamente dall'intervento: almeno 5.000 annui;
- impatto ambientale almeno nullo: assoluto rispetto della normativa ambientale, paesaggistica e urbanistica vigente per l'area interessata. Valori migliori di quelli qui indicati sono valutabili ai sensi di quanto riportato al successivo par. 10 del bando.

Per tutti i dettagli e altre informazioni su spese ammissibili e periodo della loro validità, procedure di attuazione del bando, obblighi dei beneficiari, erogazione del contributo, criteri di selezione e di premialità degli interventi da finanziare, revoca e rinuncia, recupero del contributo, informazioni sull'avvio del procedimento, trattamento dati personali, consultare il testo integrale dle bando

Scadenza. Presentazione delle domande alla Regione Toscana entro il 27 dicembre 2013

Presentazione della domanda
: La domanda dovrà essere redatta secondo lo schema di istanza e accompagnata da:
- dichiarazione sostitutiva di atto notorio relativa agli impegni del soggetto proponente, a cura del soggetto proponente
- dichiarazione sostitutiva di atto notorio relativa ai costi dell'investimento, a cura del soggetto proponente
- informativa ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196
Domanda e allegati dovranno essere inviati a: direzione generale "Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze" -  settore "Disciplina, politiche e incentivi del commercio e attività terziarie", via Pietrapiana 30 50121 Firenze.

 

Regione Toscana

Ultima modifica: 04/10/2016 14:44:39 - Id: 11272515