Skip to Content skip-to-menu

Sicurezza alimentare

In Primo Piano

Autocontrollo

Prevenire i rischi nella produzione degli alimenti per garantire la sicurezza dei consumatori.

Pacchetto igiene

La filiera per la sicurezza dai campi alla tavola. Ecco cosa implica per l'intera catena alimentare, sulla base delle normative europee

Tossinfezioni alimentari

Tossinfezioni alimentari


Con il termine tossinfezioni alimentari si intende una serie di sindromi causate dall'ingestione di cibi contaminati da sostanze tossiche o da microrganismi patogeni (batteri, virus, protozoi).

Si distinguono tre tipi di tossinfezioni:

  • le intossicazioni, nelle quali l'alimento ingerito contiene già le sostanze tossiche, che possono essere chimiche (metalli pesanti, pesticidi, ecc.) o essere state prodotte da microrganismi (es. Staphilococcus aureus, Clostridium botulinum) precedentemente al consumo dell'alimento (tossine);
  • le tossinfezioni vere e proprie, nelle quali con l'alimento vengono ingerite sia le tossine che i microrganismi (es. Bacillus cereus, Clostridium perfringens), i quali si riproducono all'interno del nostro organismo continuando a produrre tossine;
  • le infezioni provocate dall'invasione di microrganismi che si moltiplicano nelle mucose intestinali o in altri tessuti (es. Salmonella spp.), potendo anche produrre sostanze tossiche (enterotossine).

Come ci si ammala

Tra le principali cause di  c'è il consumo di cibi contaminati a causa di errori nella preparazione. La contaminazione può avvenire in qualsiasi fase: possono essere contaminate le materie prime all'origine, oppure durante il ciclo produttivo a causa di errori nella manipolazione, o per cattiva igiene dei locali, degli utensili o delle persone addette, o ancora dopo la produzione per errata conservazione dei prodotti finiti.

Che disturbi danno

I sintomi più frequenti sono nausea, vomito e diarrea. Talvolta si può avere febbre e in soggetti più debilitati (ad es. bambini e anziani) può essere necessario il ricovero ospedaliero. Un discorso a parte merita la tossinfezione da botulino (Clostridium botulinum) che, oltre ai sintomi gastrointestinali, si presenta con sintomi neurologici e che nei casi più gravi può portare al decesso.

Chi si ammala

Non esistono categorie più esposte di altre. Le tossinfezioni alimentari, in particolare le salmonellosi, sono in aumento sia in Italia che all'estero, con stime che vanno dai 40 ai 100 casi ogni 100.000 abitanti per anno.
 

Approfondimenti

Presso l'Azienda Usl Toscana centro è attivo il
Centro di riferimento regionale per le tossinfezioni alimentari


Ultima modifica: 17/11/2016 09:56:28 - Id: 80907