Skip to Content skip-to-menu

Prodotti tipici

In Primo Piano

Olio extravergine della Toscana: le 23 eccellenze della Toscana

Selezione 2017 Sono 23 gli oli extravergini di oliva che rappresentano l'eccellenza in Toscana e che da oggi diventeranno ambasciatori della nostra produzione olearia nelle...

Corsi per assaggiatori di olio d'oliva

Procedure amministrative per il rilascio dell'autorizzazione per la realizzazione di corsi per assaggiatori di olio d'oliva (decreto 18 giugno 2014 del Ministro delle Politiche...

Elenco dei tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini e extravergini

Articolazione regionale toscana: come iscriversi   L'articolazione regionale toscana dell'elenco dei tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini e extravergini è...

Modifica del disciplinare di produzione del vino a DOCG

Riunione di pubblico accertamento per esaminare la proposta di modifica del disciplinare di produzione del vino a DOCG Chianti presentata dal Consorzio Vino Chianti.

La nuova OCM vitivinicola

Dal 1° gennaio 2016 le nuove regole per la gestione del potenziale viticolo   Con il regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17...

Presentazione del Disciplinare del Marrone del Mugello IGP

Avviso di riunione di pubblico accertamento per per le modifiche al disciplinare di produzione del Marrone del Mugello IGP

Ristrutturazione e riconversione vigneti

Per la presentazione delle domande sulla campagna 2015/2016 approvata proroga al 29 febbraio

Ristrutturazione e riconversione vigneti

Le disposizioni attuative della misura prevista dal regolamento (UE) n. 1308/2013.

 

La ristrutturazione e riconversione dei vigneti è una misura strutturale che fin dalla prima campagna di attuazione (campagna 2000/2001) si è dimostrata strategica in Toscana ed ha consentito di ristrutturare e/o riconvertire una parte consistente dei vigneti. Nel periodo compreso tra la campagna 2000/2001 e la campagna 2013/2014 sono state finanziate complessivamente più di 9.800 domande, per un importo totale di oltre 170 milioni di euro di sostegno, che hanno consentito di ristrutturare e/o riconvertire più di 21.000 ettari di vigneto, corrispondenti a oltre un terzo della superficie vitata toscana.

Per il quinquennio 2014/2018 la misura è stata disciplinata inizialmente dal regolamento (CE) n. 1234/2007 del Consiglio, e successivamente dal regolamento (UE) n. 1308/2013 che ha mantenuto sostanzialmente le medesime modalità attuative.

 

In Toscana la misura per il quinquennio in oggetto è stata disciplinata inizialmente con la Deliberazione di Giunta Regionale del 20 gennaio 2014, n. 38 le cui principali novità rispetto alla precedente programmazione hanno riguardato:

  • l'incremento del sostegno che può arrivare fino a 16.000 euro ad ettaro in presenza di reimpianto preceduto da una estirpazione effettuata in attuazione della misura (elevabile fino a 22.000 euro ad ettaro nelle zone di particolare valenza ambientale e paesaggistica) nonché l'incremento della compensazione per le perdite di reddito pari a 3.000 euro ad ettaro (1.000 euro ad ettaro in caso di sovrainnesto);
  • l'approvazione del nuovo prezzario analitico per il calcolo dei costi in fase di richiesta del sostegno e ad accertamento finale;
  • l'introduzione dell'obbligo delle comunicazioni annuali da inviare da parte dei viticoltori per il monitoraggio della spesa previste dalla normativa comunitaria;
  • la possibilità di finanziare una serie di operazioni precedentemente non ammissibili (esempio la predisposizione dell'impianto di irrigazione di soccorso).

La Regione Toscana ha individuato quali aree di particolare valenza ambientale e paesaggistica i territori ricadenti nelle zone di produzione dei vini a denominazione di origine protetta Candia dei Colli Apuani, Colli di Luni, Ansonica Costa dell'Argentario (limitatamente al comune di Monte Argentario) ed Elba, nonché nel territorio delle isole toscane. Per i vigneti ricadenti in tali aree la superficie minima di intervento è ridotta da 0,50 a 0,25 ettari.

Nel provvedimento attuativo sono stati inoltre individuati i soggetti autorizzati alla presentazione delle domande, le azioni ammissibili, le condizioni e l'area di intervento, le modalità tecniche per l'attuazione della misura e le modalità di predisposizione della graduatoria dei beneficiari ammissibili, confermando sostanzialmente, salvo lievi adeguamenti, le disposizioni adottate nelle precedenti campagne.

Le disposizioni inoltre hanno semplificato le procedure per quanto riguarda la valutazione dei criteri di priorità e la predisposizione di un'unica graduatoria regionale.

Con Deliberazione di Giunta Regionale del 30 marzo 2015, n. 359 le disposizioni attuative regionali relative alla misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti sono state in parte adeguate tenendo conto delle norme adottate recentemente a livello comunitario e nazionale nonché della esperienza maturata in questi anni di attivazione della misura e delle osservazioni pervenute dalla filiera produttiva.

In particolare le principali novità rispetto alle precedenti disposizioni riguardano:

  • la definizione, sulla base delle disposizioni nazionali, delle modalità relative alla comunicazione obbligatoria dell'utilizzo degli anticipi percepiti;
  • la nuova decorrenza degli obblighi relativi alla condizionalità che si applica a partire dalle domande liquidate a decorrere dalla campagna 2014/2015. L'obbligo di tale normativa non decorre più per tre anni successivamente all'accertamento finale ma l'obbligo di rispetto della condizionalità è per tre anni a decorrere dal 1° gennaio successivo alla liquidazione dell'aiuto e riguarda non la singola UTE oggetto di intervento ma l'intera azienda ossia tutte le unità di produzione (UTE) e tutte le superfici gestite dal beneficiario situate all'interno del territorio dello stesso Stato membro;
  • la modifica di alcuni prezzi indicati nel prezzario regionale.

 

Sul sito di ARTEA, l'Agenzia Regionale Toscana per l'Erogazione in Agricoltura alla quale deve essere presentata la domanda di sostegno e responsabile dell'attuazione della misura, nella sezione "News" è possibile reperire il bando per coloro che intendono accedere al sostegno. Nel medesimo bando è possibile trovare indicazione della data dalla quale è possibile inoltrare la domanda di sostegno, le modalità di presentazione della stessa nonché ogni altra indicazione sulle successive fasi procedurali.

Con Decreto del Direttore di ARTEA n. 7 del 26 gennaio 2016 il termine di presentazione delle domande di contributo nell'ambito della misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti per la campagna 2015/2016, inizialmente previsto al 28 gennaio, è stato prorogato al 29 febbraio prossimo.

 

Di seguito sono riportati gli atti regionali citati:

Deliberazione di Giunta regionale del 30 gennaio 2015, n. 359;

  • allegato C "Disposizioni attuative della misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti inserita nel programma nazionale di sostegno di cui al regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio, ex regolamento (CE) n. 1234/2007 del Consiglio modificato dal regolamento (CE) n. 491/2009 del Consiglio";
  • allegato E "Misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti - prezzario analitico relativo ai costi per le opere di ristrutturazione e riconversione vigneti";

 

La DGR n. 359/2015 ha modificato la precedente  Deliberazione di Giunta Regionale del 20 gennaio 2014, n. 38

  • Allegato A "Misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti - campagna 2013/2014 e successive. Specifiche tecniche e pagamento del sostegno"
  • Allegato B "Misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti - campagna 2013/2014 e successive. Elenco delle operazioni finanziate"
  • Allegato C "Disposizioni attuative della misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti inserita nel programma nazionale di sostegno di cui al regolamento (CE) n. 1234/2007 del Consiglio così come modificato dal regolamento (CE) n. 491/2009 del Consiglio per la campagna viticola 2013/2014 e successive"
  • Allegato D "Misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti - campagna 2013/2014 e successive. Calcolo delle perdite di reddito"
  • Allegato E "Misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti - campagna 2013/2014 e successive. Prezzario analitico relativo ai costi per le opere di ristrutturazione e riconversione dei vigneti"

 

Al fine di agevolare gli utenti nella redazione dei computi metrici viene messo a disposizione il prezzario regionale in formato excel, da utilizzare conformemente alle disposizioni previste dalle norme regionali e dall'allegato E.

 

Per ulteriori informazioni

Dirigente responsabile

Gennaro Giliberti - tel 055/4383747 e-mail: gennaro.giliberti@regione.toscana.it

Referenti per la misura della ristrutturazione e riconversione vigneti:

Maddalena Guidi - tel 055/4383078 e-mail: maddalena.guidi@regione.toscana.it

Riccardo Buti - tel 055/4383207 e-mail: riccardo.buti@regione.toscana.it

Numero fax 055/4383150.


Ultima modifica: 29/01/2016 13:37:20 - Id: 11362086
  • Condividi
  • Condividi