Skip to Content skip-to-menu

Richiedere un certificato di esportazione di vegetali

Cosa fare per

Richiedere un certificato di esportazione di vegetali

Servizio Fitosanitario Regionale

Quando si deve richiedere un certificato di esportazione di vegetali:
Vegetali, prodotti vegetali ed altre voci, destinate all'esportazione verso i Paesi terzi devono essere accompagnate da un «certificato fitosanitario» conformemente alle esigenze della normativa dei Paesi destinatari. E devono essere sottoposte a visita ispettiva da parte di un Ispettore fitosanitario del servizio fitosanitario regionale.

Chi può richiedere un certificato di esportazione di vegetali:
Tutti coloro che hanno necessità di esportare verso paesi terzi, sia essi operatori professionali che semplici cittadini, devono richiedere il rilascio di un certificato fitosanitario che accompagni la merce.
In caso di rispedizione viene rilasciato un «certificato fitosanitario di riesportazione», se la regolamentazione del Paese terzo importatore lo esige.
Se i certificati fitosanitari non vengono utilizzati entro 14 giorni dalla data del rilascio, detti certificati devono essere restituiti al Servizio fitosanitario regionale che li ha emessi

Chi è esonerato dalla richiesta di un certificato di esportazione:
Per quanto riguarda gli eventuali esoneri è necessario consultare la legislazione fitosanitaria del paese di destinazione della merce

Come fare la richiesta:
La richiesta deve essere fatta inviando l'apposito modulo a cui va allegata la fattura o la lista dei vegetali oggetto della spedizione e il tagliando attestante il pagamento della tariffa fitosanitaria

Scarica il modulo:
Richiesta certificato fitosanitario
Bozza certificato fitosanitario per esportazione di vegetali in paesi terzi

A chi inviare le richiesta:
In base alla dislocazione territoriale la richiesta può essere consegnata agli uffici del Sfr nelle sedi di seguito indicate, o inviata ai medesimi via fax.

- per le province di Firenze, Prato, Siena, Arezzo
Servizio Fitosanitario Regionale
Via Pietrapiana, 30
50121 Firenze
FAX 055 4383990
e-mail: fitosanitario-certificazione-fi@regione.toscana.it

- per le province di Pisa, Lucca, Massa, Carrara
Servizio Fitosanitario Regionale
Via Roma, 3
50126 Pisa
Fax 050/503220
e-mail: fitosanitario-certificazione-pi@regione.toscana.it

per la provincia di Arezzo
c/o Genio Civile
Via Arrigo Testa, 2
52100 Arezzo
Telefono 0575/359734
Fax 0575/359735
e-mail: serviziofitosanitario@regione.toscana.it

per la provincia di Livorno
c/o Interporto Toscano " Amerigo Vespucci"
Palazzina "Colombo"
via Delle Colline
57014 Località Guasticce
Collesalvetti, Livorno
Fax. 055 4385394
e-mail: fitosanitario-porto-li@regione.toscana.it

per la provincia di Grosseto
Piazza Baccarini, 1 (piano terreno)
58100 Grosseto
Telefono 0564/423760
Fax 0564/423755
e-mail: fitosanitario-certificazione-gr@regione.toscana.it

per distretto vivaistico pistoiese
Servizio Fitosanitario Regionale
c/o Genio Civile,
Piazza della Resistenza, 54
51100 Pistoia
Fax 0573/992870
e mail: fitosanitario-certificazione-pt@regione.toscana.it

 


Oppure inviare una e-mail a: serviziofitosanitario@regione.toscana.it

 


I tempi necessari:
Il certificato, previa contatto telefonico con il richiedente, verrà rilasciato nelle 24 – 48 ore successive alla richiesta

Quanto costa:
Condizione fondamentale per il rilascio del certificato fitosanitario è il pagamento anticipato della tariffa fitosanitaria prevista dal D. Lgs. 214/2005. In assenza di pagamento l'ispettore può non rilasciare il certificato fitosanitario. Si ricorda che la tariffa fitosanitaria è esente IVA, pertanto non viene emessa fattura.

La tariffa per un certificato di esportazione o di riesportazione è di € 31,50 per una quantità di merce equivalente ad un camion/container a cui vanno aggiunti 10€ per ogni ulteriore quantità pari ad un camion/container fino ad un max di 140 €.

Qualora una spedizione sia costituita da piccoli quantitativi, fino a 100 Kg di peso netto, l'importo massimo della tariffa per ogni spedizione è di Euro 10.
La ricevuta in originale del pagamento deve essere consegnata all'ispettore al momento del rilascio del certificato. E' consentito il pagamento cumulativo di più certificati. Non c'è nessuna relazione fra data del pagamento e data di rilascio del certificato.
 

Modalità di pagamento tariffa fitosanitaria e certificati fitosanotari import ed export
 La Tariffa fitosanitaria e i certificati fitosanitari import  ed export potranno essere pagati nel seguente modo:

  •  con bonifico bancario su c/c intestato a Regione Toscana - Tesoreria Regionale Tariffe per Servizi Fitosanitari, IBAN IT 72 D 07601 02800 001003018049  - specificando la causale del versamento e il codice fiscale dell'azienda richiedente.
  •  con bollettino di versamento postale CCP N. 1003018049 intestato a Regione Toscana - Tesoreria Regionale Tariffe per Servizi Fitosanitari - (nel caso si tratti di certificato fitosanitario import o export, la ricevuta del pagamento deve essere allegata alla richiesta del certificato stesso).




Vedi la normativa:
D. Lgs 19 agosto 2005 n° 214
Allegato 20
International Plant Protection Convention (IPPC): https://www.ippc.int





indietro ►►

Ultima modifica: 17/07/2017 10:19:12 - Id: 68268