Skip to Content skip-to-menu

Privacy, al via l'Ufficio Responsabile della protezione dei dati

Privacy, al via l'Ufficio Responsabile della protezione dei dati

Entra nel vivo l'applicazione del Regolamento UE 2016/679 sulla protezione dei dati personali, improntato su maggiore responsabilità nel trattamento dei dati personali e maggiori garanzie di tutela delle persone.


E' operativo l' "Ufficio Responsabile della protezione dei dati" della Regione Toscana, con uno speciale web dedicato sul sito istituzionale dell'ente. A partire da oggi, 25 maggio 2018, è infatti definitivamente applicabile in tutto il territorio UE, senza che siano richiesti atti di recepimento da parte dei singoli Stati membri, il "Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 (General Data Protection Regulation GDPR) relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati". E' il regolamento che segna un passsagio culturale nella protezione dei dati personali di ciascuno di noi, coinvolgendo le aziende, la pubblica amministrazione, i professionisti, ecc. fino ai social. Che vuole adeguare il livello di protezione dei nostri dati all'evoluzione degli strumenti tecnologici che utilizziamo quotidianamente e con cui registriamo, trasmettiamo e archiviamo i dati dei nostri utenti.

Occorre, quindi, che tutte le informazioni che riguardano la protezione dei dati siano allineate e coerenti con la nuova normativa.

In  particolare il Regolamento ha introdotto:

  • la nuova figura del Responsabile della protezione dei dati  (Data Protection Officer)
  • nuovi documenti come la Valutazione d'impatto sulla protezione dei dati (privacy impact assessment)
  • nuove linee per l'attuazione di data protection "by default" (necessità di tutelare la vita privata dei cittadini di default, ovvero come impostazione predefinita dell'organizzazione aziendale), e "by design" (la protezione dei dati deve avvenire fin dal disegno o progettazione di un processo aziendale) di cui all'articolo 25 "Protezione dei dati fin dalla progettazione e protezione per impostazione predefinita" del regolamento
  • nuove norme relative alla violazioni di dati personali (data breach).

L'Ufficio Rpd della Regione Toscana non solo offrirà supporto agli enti e alle agenzie per attuare il Regolamento europeo 679 del 2016, ma sarà anche uno strumento per promuovere il passaggio alla nuova cultura della protezione dei dati.

Inoltre intende avviare un coordinamento sulle tematiche della sicurezza informatica (cyber security) partendo dal sistema degli Enti e delle Agenzie regionali, per poi coinvolgere in maniera progressiva la rete dei soggetti della Pubblica amministrazione toscana.


Anna Luisa Freschi
fonte immagine: www.garanteprivacy.it


Ultima modifica: 09/08/2018 17:08:31 - Id: 15355576