Skip to Content skip-to-menu

Ammortizzatori sociali

In Primo Piano

Ammortizzatori sociali in deroga: mobilità in deroga per l'anno 2017

Proroga della mobilità in deroga per l'anno 2017 Con la delibera G.R. n. 842 del 31 luglio 2017  sono state approvate le  Linee Guida per la mobilità in deroga...

Regione Toscana: gli Uffici vertenze e crisi aziendali

Indirizzi, e mail e referenti degli Uffici centrali e territoriali della Regione Toscana, competenti per vertenze e crisi aziendali, procedure CIGS e di Licenziamento Collettivo. ...

Precari ieri e oggi, quale il domani?

Collana Formazione Educazione Lavoro

Precari ieri e oggi, quale il domani?

Prima indagine longitudinale sui lavoratori flessibili in Toscana
a cura di Francesca Giovani La ricerca, svolta dall'IRPET su incarico della Regione Toscana, offre un contributo conoscitivo di rilievo all'analisi del fenomeno del lavoro flessibile in Toscana, unendo all'esame dello scenario degli ultimi anni la rilevazione 'longitudinale' sull'evoluzione nel tempo della situazione dei lavoratori temporanei.
Lo studio si è avvalso di una indagine diretta su un campione di 900 lavoratori temporanei che sono stati
seguiti nella loro carriera lavorativa a partire dall’anno 2000 fino al 2006.
I risultati hanno evidenziato un aspetto cruciale: nel medio periodo, la capacità di stabilizzazione dei lavoratori flessibili è risultata, finora, decisamente modesta, mentre la quota di persone che restano permanentemente bloccate in percorsi professionali precari o che rifluisce nell'inattività è relativamente elevata, in particolare per donne istruite, giovani, lavoratori over 50.
Negli anni recenti, infatti, complice la forte incertezza sulle prospettive dell'economia, il ricorso a contratti a tempo determinato o atipici ha teso a spostarsi da una prospettiva transitoria (in grado di favorire l'accesso all'occupazione per alcune componenti deboli, contenere tempi ed entità della disoccupazione e venire incontro a richieste di flessibilità delle imprese) verso condizioni che tendono a determinare un 'intrappolamento' dei lavoratori in condizioni di prolungata precarietà.

Ultima modifica: 02/12/2012 01:02:56 - Id: 51473