Skip to Content skip-to-menu

Piano di Razionalizzazione delle Società Partecipate

Piano di Razionalizzazione delle Società Partecipate

Relazione al 31 marzo 2016 (comma 612 Legge n. 190/2014)

Da inviare alla Corte dei Conti – Sezione Regionale di Controllo per la Toscana e da pubblicare sul sito web istituzionale della Regione Toscana

La Regione Toscana, con Deliberazione del Consiglio Regionale del 21 dicembre 2015, n. 89, ha approvato il Documento di Economia e Finanza regionale (DEFR) 2016, al cui interno è contenuto il Piano di Razionalizzazione delle Società partecipate, in attuazione di quanto previsto al comma 612 della legge n. 190/2014. Tale atto è stato trasmesso alla Corte dei Conti - Sezione Regionale di controllo per la Toscana in data - 19 gennaio 2016.
Lo stesso comma 612 citato dispone che entro il 31 marzo 2016 sia predisposta una relazione sui risultati conseguiti.

In attuazione del Piano di razionalizzazione delle società partecipate sono stati emanati sinora i seguenti atti:

  • Delibera Giuta regionale n. 50 del 9 febbraio 2016  "Indirizzi agli Enti strumentali della Regione Toscana", con la quale è stato stabilito, tra l'altro, che gli Enti strumentali procedano alla dismissione delle loro partecipazioni societarie entro il 31/12/2016;
  • Delibera Giunta regionale n. 239 del 29 marzo 2016 "Societa' Logistica Toscana Scrl - Indirizzi al Rappresentante regionale in assemblea ordinaria e straordinaria dei soci", con la quale si dispone lo scioglimento della società, in quanto la stessa, non avendo dipendenti, ricade nella previsione normativa di cui alla legge di stabilità 2015, art. 1, comma 611, lettera b) che dispone  la soppressione delle società che risultano composte da soli amministratori o da un numero di amministratori superiore a quello dei dipendenti.
  • Delibera Giunta regionale n. 282 del 5 aprile 2016 "indirizzi agli organi amministrativi di Terme di Montecatini Spa e Terme di Casciana spa e Terme di Chianciano Immobiliare s.p.a. per la dismissione delle partecipazioni societarie detenute, a seguito dell'approvazione del Piano di Razionalizzazione delle società partecipate contenuto nel DEFR 2016 – DCR n.89 del 21/12/2015",  con la quale si dispone di dare mandato agli amministratori delle suddette società di procedere all'alienazione delle partecipazioni detenute nelle loro società che sono, rispettivamente, Gestioni Complementari Termali srl, Bagni di Casciana srl, e Terme di Chianciano spa, attraverso una procedura ad evidenza pubblica finalizzata alla raccolta di manifestazioni di interesse all'acquisto delle partecipazioni stesse, previa acquisizione di una idonea perizia di stima del congruo valore di mercato


Si dà inoltre atto che è intenzione della Giunta Regionale proporre al Consiglio Regionale un adeguamento del piano di razionalizzazione contenuto nel DEFR 2016, a seguito della definitiva approvazione del Decreto legislativo recante "Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica", in attuazione della legge delega n. 12472015 (Riforma Madia).

 


Ultima modifica: 21/04/2016 14:00:16 - Id: 13353481