Skip to Content skip-to-menu

Consumatori

In Primo Piano

Contattare gli sportelli delle Associazioni consumatori e utenti per assistenza

Le Associazioni dei consumatori e degli utenti sono raggiungibili attraverso la rete dei punti di informazione ed assistenza per il cittadino consumatore ed utente

Elenco regionale Associazioni dei consumatori e degli utenti

Confermate anche nel 2016 le 13 associazioni già presenti nell'Elenco regionale del 2014. Sede e contatti di tutte le associazioni iscritte. Come è stato per il 2015 (...

Concorso "Giovani Consumatori 2016-2017: invio elaborati entro il 2 maggio 2017

La sfida "artistica", tra studenti delle classi 4° e 5° delle scuole primarie della Toscana, è sul tema dello spreco alimentare. La classe vincitrice riceverà un'aula multimediale composta...

"Comitato regionale consumatori utenti" (Crcu) per dare voce a consumatori e utenti

L'organo di rappresentanza delle Associazioni dei consumatori e degli utenti: legge di riferimento, missione istituzionale e composizione. Già attivo in attuazione delle prime...

Piano di indirizzo Tutela e difesa dei consumatori 2012-2015

Piano di indirizzo Tutela e difesa dei consumatori 2012-2015

Approvato dal Consiglio regionale il 21 febbraio 2012

Il Piano pluriennale di indirizzo per la tutela e difesa dei consumatori e degli utenti 2012-2015, è stato approvato dal Consiglio regionale il 21 febbraio 2012 (delibera n.12/2012), L'attuazione del Piano in ciascuna annualità del periodo di validità del piano è regolata dal Documento di attuazione annuale.
Approfondimento: Piano "Tutela e difesa dei consumatori" 2011-2015: consultazione pubblica

Tra gli obiettivi del piano ci sono l'attribuzione al Comitato regionale consumatori utenti del ruolo di organo di consultazione della Regione, attraverso procedure e modalità organizzative che ne garantiscono l'effettivo coinvolgimento nella definizione della normativa regionale, la qualificazione delle rappresentanze dei consumatori utenti, tenuto conto della normativa nazionale nella nuova disciplina dei servizi pubblici locali e l'evoluzione dei mercati; il supporto agli sportelli Prontoconsumatore, per garantire standard di assistenza di maggiore qualità su tutto il territorio; la promozione dell'educazione al consumo, anzitutto nei confronti delle nuove generazioni, con iniziative nelle scuole; tutela e informazione nei confronti dei cittadini, ed in particolare alle fasce meno protette della popolazione, per garantire l'esercizio del diritto di scelta in modo consapevole, anche rispetto alle opportunità offerte dall'economia sostenibile e solidale.

Le azioni programmate dal piano 2012-2015 per la Tutela e difesa dei consumatori e degli utenti rispondono agli obiettivi specifici di cui si è dotato il piano stesso, sono realizzate attraverso iniziative e/o atti, e sono attuate con il coinvolgimento, delle direzioni generali della Regione Toscana interessate (dg Presidenza, dg Politiche territoriali, dg Competitività del sistema regionale, dg Cittadinanza e  coesione sociale), delle Asociazioni consumatori utenti iscritte nello specifico "Elenco regionale", delle oragnizzazioni di categoria, dell'Ufficio scolastico regioinale, di testate giornalistiche, network televisivi e radiofonici, di partner progettuali (nel caso di azioni riferiti a progetti specifici in atto), a seconda dell'azione di cui si tratta

Queste sono le azioni del piano:

- Definizione di una procedura di consultazione del Comitato regionale consumatori utenti (Crcu) per atti della Giunta regionale
- Crcu: definizione di una procedura amministrativa interna e organizzazione dell'ufficio per la gestione die pareri da esprimere alla giunta regionale
- Previsione all'interno delle nuove disposizioni regionali in materia, di un ruolo delle associaizoni dei consumatori coerente con la legge 244/2007 art. 2 comma 461
- Creazione e somministrazione di moduli formativi e di aggiornamento
- Creazione e diffusione di applicativi software e di modulistica standard
- Realizzazione di un programma regionale di educazione al consumo
- Realizzazione e diffusione di banche dati e strumenti didattici sull'educazione al consumo
- Realizzazione di format multimediali per l'informazione delle famiglie
- Razionalizzazione e qualificazione degli sportelli Prontoconsumatore
- Valorizzazione del consumo sostenibile
- Sperimemtazione di nuove modalità di sostenibilità del consumo
- Informazione itinerante sul territorio
- Realizzazione di format multimediali per l'informazione ai cittadini famiglie.

Il documento del Piano di indirizzo per la tutela e la difesa dei consumatori utenti 2012-2015 - scarica il testo integrale pubblicato nel Burt n. 10 del 7/3/2012 - si articola nelle seguenti parti: quadro conoscitivo, obiettivi generali, obiettivi specifici , identificazione di azioni e strumenti di attuazione e raccordo con altri livelli istituzionali, quadro finanziario di riferimento pluriennale, individuazione delle modalità di confronto esterno, definizione del cronogramma, valutazione di coerenza esterna e di coerenza interna, analisi di fattibilità finaiziaria, valutazione degli effetti attesi e sistema di monitoraggio.


Ultima modifica: 26/07/2013 18:53:52 - Id: 273061