Skip to Content skip-to-menu

Inquinamento

In Primo Piano

Piano regionale per la qualità dell'aria

Al via le consultazioni sulla proposta di piano per migliorare l'aria che respiriamo.

Situazione materiale particolato fine PM10

Bollettino sui livelli di criticità e inquinamento da materiale particolato fine PM10, e raccomandazioni e divieti in caso di segnalata criticità

Radioattività ambientale

Nell'ambiente sono presenti radiazioni ionizzanti, sia di origine naturale che di origine artificiale, alle quali l'uomo è continuamente esposto

Inquinamento acustico

L'inquinamento acustico costituisce uno dei principali problemi ambientali

Inquinamento atmosferico

Tra i vari tipi di inquinamento, quello atmosferico rappresenta la principale causa di incremento di mortalità e di malattie.

Inquinamento elettromagnetico

La maggiore fonte di inquinamento a bassa frequenza sono gli elettrodotti; per quanto riguarda le alte frequenze gli impianti di radiocomunicazione.

Pcra - piani comunali di risanamento acustico

Pcra - piani comunali di risanamento acustico

Una volta approvato il piano comunale di classificazione acustica (PCCA) i comuni hanno un anno di tempo per approvare il piano comunale di risanamento acustico (PCRA) ai sensi dell'art. 8 della L.R. n. 89/98  "Norme in materia di inquinamento acustico" e s.m.i., laddove questo sia obbligatorio. Il piano di risanamento persegue il raggiungimento dei valori di attenzione ammessi dalla classificazione acustica  e degli obiettivi di qualità (in tal caso il piano si chiama  più propriamente di miglioramento).

Ad oggi i comuni che hanno presentato il PCRA sono 38, altri 11 hanno comunicato la non necessità di elaborazione del PCRA mentre 5 comuni hanno approvato un piano di risanamento i cui interventi non sono di competenza comunale ma di altri gestori di infrastrutture di trasporto (regione, provincia ecc.).

I vari interventi individuati dai comuni nei PCRA presentati alla Regione sono stati oggetto di contributo regionale, a partire dal 2003, in base alle priorità di intervento che sono determinate sulla base dei criteri fissati dalla D.C.R n. 77/2000 Parte 5, recentemente sostituita dal DPGR n. 2/R del 08.01.2014 "Regolamento di attuazione di sensi dell'art. 2, comma 1, della L.R. n. 89/98" valutando in modo oggettivo efficacia ed efficienza di ogni singolo intervento.
Le tipologie di intervento specifiche, che rispecchiano lo stato attuale delle migliori tecnologie, comprendono:

Le tipologie di intervento specifiche, che rispecchiano lo stato attuale delle migliori tecnologie, comprendono:

  1. interventi diretti sugli edifici (scuole e case di cura o case di riposo per anziani): infissi, finestre autoventilanti, riorganizzazioni interne per migliorare l'acustica delle aule, ecc.;
  2. interventi sulla via di propagazione del rumore: barriere;
  3. interventi sulla sorgente di emissione: asfalti fonoassorbenti, rotatorie per il controllo dei flussi di traffico, dossi rallentatori, segnaletica stradale ecc.

Da un'analisi degli interventi in funzione del ricettore risanato risulta che su 329 azioni di mitigazione previste dai vari PCRA, 178 sono su scuole, 135 per infrastrutture (asfalti a bassa emissività) e 16 su ospedali e case di cura. In Figura 1 sono riportati, suddivisi in funzione dei ricettori o sorgenti risanate, sia il numero di interventi previsti nei PCRA presentati che il costo degli stessi.

Figura 1:interventi suddivisi per tipologia di ricettore o sorgenti oggetto del risanamento  dei PCRA presentati alla  Regione

 

Gli interventi progettati permettono di riportare entro i limiti normativi i livelli di esposizione di circa 171.000 abitanti nei comuni toscani la cui ripartizione per comune è riportata in Figura 2.

Figura 2: popolazione che beneficerà degli interventi di mitigazione del rumore previsti dai PCRA presentati alla Regione (nota: dato di Firenze fuori scala pari a 95.759 abitanti).

 

Programmi di intervento finanziari per la bonifica dell'inquinamento acustico

Circa 200 interventi di risanamento, individuati dai comuni nei PCRA, sono stati finanziati dalla Regione, ai sensi dell'art. 11, comma 1, della L.R. n. 89/98 e s.m.i., a partire dall'anno 2003 ad oggi per un totale di circa 24 milioni di Euro (Figura 3) interessando 38 comuni.

Figura 3: interventi bonifica inquinamento acustico. Programma intervento finanziario (anni 2003-2012)

 

Si riportano di seguito gli atti di approvazione dei programmi regionali di intervento finanziario con l'indicazione dei comuni beneficiari e dei contributi assegnati per le varie annualità.

Con la D.C.R. n. 231 del 17.11.2003 la Regione ha approvato, nell'ambito del PRTA 2002-2003, un primo stralcio di intervento finanziario per 15 interventi pilota nei comuni Siena e Reggello per un totale di Euro 664.389,50 (figura 4).
 

Figura 4: interventi bonifica inquinamento acustico. Programma intervento finanziario 2003-2005 (DCR 231/2003)

 

A tale stralcio ha fatto seguito la D.C.R. n. 150 del 23.11.2004 con cui è stato approvato il primo programma di intervento finanziario per gli anni 2004-2006, per un totale di Euro 6.734.228,00, di cui Euro 6.514.469,00 per 41 interventi di bonifica acustica che hanno interessato 8 comuni (figura 5). Le restanti risorse, pari a Euro 219.759,00, sono state destinate ad attività di monitoraggio acustico da parte di comuni e province come meglio descritto successivamente.


Figura 5:interventi bonifica inquinamento acustico. Programma intervento finanziario 2004-2006 (DCR 150/2004).

Successivamente, nell'ambito del PRAA 2007-2010, con la DCR n. 95 del 25/07/2007 è stato approvato il secondo programma di intervento finanziario per la bonifica dall'inquinamento acustico per gli anni 2007-2009, per un totale di € 8.483.987,80, che ha interessato 24 comuni per la realizzazione di 79 interventi di risanamento (Figura 6).

Figura 6: interventi bonifica inquinamento acustico. Programma intervento finanziario 2007-2009 (DCR n. 95/2007).

Negli ultimi anni sono state destinate ulteriori risorse ai comuni per realizzare interventi di bonifica dall'inquinamento acustico per circa 8,5 milioni di euro. Con la D.C.R. n. 80 del 26.10.2010 è stata approvato l'elenco delle priorità degli interventi comunali di risanamento (allegato A) che sono ad oggi in corso di finanziamento attraverso lo scorrimento della graduatoria. Nel 2010, con la DCR n. 80/10, sono stati finanziati 37 interventi relativi a 11 comuni per un totale di € 2.814.115,47; nel 2011, con la D.G.R. n. 1169 del 19.12.2011, sono stati destinati ulteriori € 2.798.588,34 per finanziare la realizzazione di 23 interventi in 7 comuni, infine nell'anno 2012 con la D.G.R. n. 1088 del 11.12.2012, sono stati assegnati contributi per ulteriori € 2.916.200,00 che interessano 6 comuni nei quali saranno realizzati complessivamente 18 interventi.

Nella seguente Figura 7 è riportata la ripartizione a livello comunale dei contributi regionali relativi all'ultimo triennio.

Figura 7: interventi bonifica inquinamento acustico. Programma di intervento finanziario anni 2010 (DCR 80/10), 2011 (DGR 1169/11) e 2012 (DGR 1088/12)

 

Nella seguente Tabella 1 è riportato il riepilogo delle risorse regionali impegnate a partire dall'anno 2003, suddivise per anno e per singolo comune, e  lo stato di attuazione degli interventi riferito a gennaio 2014.

Tab.1. Stato attuazione interventi per la bonifica dall'inquinamento acustico (anni 2003-2012) (aggiornato a dicembre 2014)

D.C.R. n. 231 del 17.12.2003 (anni 2003-2005)

Comune

contributo

stato attuazione interventi

Reggello

foto interventi

€ 165.600,00

conclusi

Siena

€ 498.789,50

conclusi

Totale contributi

€ 664.389,50

 

 

 

D.C.R. n. 150 del 23.11.2004 (anni 2004-2006)

Comune

contributo

stato attuazione interventi

Barga

€ 488.400,00

conclusi

Castelnuovo Garfagnana

€ 581.500,00

conclusi

Figline Valdarno

€ 813.430,00

conclusi

Firenze

foto interventi

€ 1.035.000,00

conclusi

Forte dei Marmi

foto interventi

€ 1.013.784,00

in corso

Montecarlo

€ 396.292,00

conclusi

Pisa

€ 850.000,00

conclusi

Signa

€ 1.336.063,00

in corso

Totale contributi

€ 6.514.469,00

 

 

 

D.C.R. n. 95 del 25.07.2007 (anni 2007-2009)

Comune

contributo

stato attuazione interventi 

Bagni di Lucca

€ 83.000,00

conclusi

Barga

€ 260.000,00

conclusi

Borgo San Lorenzo

foto interventi

€ 610.111,00

conclusi

Calcinaia

€ 228.500,00

in corso

Capannori

€ 60.528,75

conclusi

Cascina

€ 305.000,00

in corso

Castel del Piano

€ 122.782,00

conclusi

Foiano della Chiana

€ 247.046,58

conclusi

Greve in Chianti

€ 252.495,77

in corso

Livorno

€ 229.554,00

conclusi

Massa e Cozzile

foto interventi

€ 1.067.044,00

conclusi

Minucciano

€ 131.500,00

conclusi

Monsummano Terme

€ 799.950,00

conclusi

Orbetello

€ 87.000,00

in corso

Pieve Fosciana

foto interventi

€ 315.000,00

conclusi

Pisa

foto interventi

€ 625.000,00

conclusi

Pistoia

€ 535.250,00

in corso

Ponsacco

€ 34.034,50

in corso

Prato

€ 300.000,00

conclusi

Rosignano Marittimo

€ 365.400,00

conclusi

San Giuliano Terme

€ 240.000,00

in corso

Scarlino

foto interventi

€ 41.850,00

conclusi

Sesto Fiorentino

€ 1.132.461,55

in corso

Vicchio

€ 410.479,65

in corso

Totale contributi

€ 8.483.987,80

 

 

 

D.C.R. n. 80 del 26.10.2010 (anno 2010)

Comune

contributo

stato attuazione interventi

Borgo San Lorenzo

foto interventi

€ 62.943,00

conclusi

Calenzano

€ 86.280,00

in corso

Figline Valdarno

foto interventi

€ 58.386,17

conclusi

Firenze

€ 1.576.399,60

in corso

Livorno

€ 30.500,00

conclusi

Lucca

€ 464.000,00

in corso

Pitigliano

€ 59.160,22

conclusi

Ponsacco

€ 63.472,37

in corso

Ponte Buggianese

€ 111.631,74

conclusi

Rosignano Marittimo

foto interventi

€ 25.800,00

conclusi

Sesto Fiorentino

€ 275.542,37

in corso

Totale contributi

€ 2.814.115,47

 

 

 

D.G.R. n. 1169 del 19.12.2011 (anno 2011)

Comune

contributo

stato attuazione interventi

Calenzano

€ 17.280,00

in corso

Carrara

€ 128.066,16

in corso

Figline e Incisa Valdarno

€ 95.737,50

conclusi

Firenze

€ 1.833.662,90

in corso

Livorno

€ 500.200,00

in corso

Pitigliano

€ 90.335,75

in corso

Rignano Sull'Arno

€ 133.306,03

in corso

Totale contributi

€ 2.798.588,34

 

 

 

D.G.R. n. 1088 del 11.12.2012 (anno 2012)

Comune

contributo

stato attuazione interventi 

Calenzano

€ 95.220,00

in corso

Carrara

€ 124.477,49

in corso

Firenze

€ 1.290.535,00

in corso

Livorno

€ 146.400,00

in corso

Prato

€ 1.083.767,51

in corso

Rosignano Marittimo

€ 175.800,00

in corso

Totale contributi

€ 2.916.200,00

 

 

Nel grafico di figura 8 si riporta l'andamento delle risorse regionali impegnate e liquidate a favore delle amministrazioni comunali aggiornato a dicembre 2014.



 

Figura 8: PCRA andamento della spesa . Anni 2003-2012 (aggiornato a gennaio 2014)

Dall'esame dei dati è evidente la difficoltà da parte dei Comuni di conseguire i risultati attesi dai Piani approvati e quindi in definitiva di spesa dei fondi assegnati dalla Regione, questo perché anche se il problema dell'inquinamento acustico non è un problema nuovo, sono nuove e quindi di difficile gestione da parte della amministrazioni comunali le scelte tecniche di risanamento. È solamente in fase di progettazione definitiva, infatti, e a fronte dei risultati di un'approfondita progettazione acustica, che possono essere chiarite e quindi operate le scelte più opportune per gli interventi di bonifica. Un caso esemplare è quello costituito dalle scuole, dove il risanamento non deve tenere conto della sola protezione delle aule dal rumore proveniente dall'esterno ma anche dell'acustica delle aule stesse che a volte, se non ottimizzata, rende del tutto inutili gli interventi sulla sorgente esterna (la strada) o sul grado di attenuazione del rumore interno ottenuto tramite interventi sulla facciata.

In definitiva considerando il numero di individui interessato dai piani di risanamento (vedi figura 9) precedentemente approvati dalla Regione e, ad oggi, ultimati o in corso di ultimazione, si vede come la strada per un generalizzato recupero del rispetto dei limiti di legge sia ancora lunga da percorrere e come il raggiungimento di un tale obiettivo non sia attualmente pensabile senza l'adozione di azioni sinergiche che coinvolgano non solo il settore specifico della tutela dall'inquinamento acustico ma anche i settori concorrenti dall'urbanistica, ai trasporti, dalle infrastrutture, al risparmio energetico e non ultimo quello della tutela della salute.

Vedi approfondimenti sul volume "Rapporto sullo stato dell'inquinamento acustico in Toscana e sulle strategie per combatterlo".

Analogamente ai PCCA anche nel caso dei PCRA è stato attuato un processo di informatizzazione/georeferenziazione delle informazioni relative che sono visibili su Geoscopio (Carta stato PCRA) e sul Sira. I dati cartografici relativi sono scaricabili dalla Cartoteca Toscana: http://www502.regione.toscana.it/geoscopio/cartoteca.html

Esempio di georeferenziazione di un intervento di risanamento di cui è oggetto una scuola di un comune toscano.

 

Compiti provinciali e comunali di monitoraggio acustico.

La Regione, ai sensi dell'art. 11, comma, 2, della L.R. n. 89/98 e s.m.i finanzia la realizzazione di piani comunali e provinciali di monitoraggio acustico.

Analogamente ai Piani comunali di risanamento acustico (PCRA) si riporta il totale delle risorse impegnate dalla Regione (Figura 9) a favore dei comuni e delle province per la realizzazione dei piani di monitoraggio dell'inquinamento acustico. In totale, nel periodo 2004-2005 e 2007-2012 sono state impegnate risorse regionali pari a circa 1,3 milioni di Euro a favore di 15 amministrazioni comunali e 9 amministrazioni provinciali.

Figura 9: monitoraggio inquinamento acustico Risorse regionali impegnate – Anni 2004-2012

 

Si riportano di seguito gli atti di approvazione dei finanziamenti relativi ai piani di monitoraggio acustico con l'indicazione degli enti beneficiari e dei contributi assegnati per le varie annualità.

Con la D.C.R. n. 150 del 23.11.2004 è stato approvato il programma di intervento finanziario per gli anni 2004-2006, per un totale di Euro 6.734.228,00, di cui Euro 219.759,00 sono stati destinati a attività di monitoraggio a favore di 3 amministrazioni comunali e 1 provinciale (figura 10) mentre i restanti Euro 6.514.469,00 sono stati destinati ai comuni per interventi di bonifica acustica (vedi sezione precedente).

Figura 10: monitoraggio inquinamento acustico. Finanziamenti anni 2004-2005 (DCR 150/2004)

 

Relativamente al periodo 2007-2009 è stato il finanziamento dei piani di monitoraggio acustico con D.G.R. n. 476 del 25.06.07 per un totale di € 490.896,00  a favore di 6 comuni e 6 province (figura 11).

Figura 11: monitoraggio inquinamento acustico. Finanziamenti anni 2007-2009 (DGR 476/2007)

Nell'ultimo periodo, anni 2010, 2011 e 2012, sono state destinate risorse per il monitoraggio acustico e per gli adempimenti di cui al D.Lgs. n. 194/2005  (mappature acustiche e mappe acustiche strategiche), complessivamente per € 566.000,00 a favore di 4 province e 5 comuni.

In particolare nel 2010, con DGR n. 843 del 27.9.2010 sono stati destinati finanziamenti per € 180.000,00, e con la stessa deliberazione è stato altresì destinato l'importo di € 184.200,00 nel 2011 a cui si sono aggiunte, sempre per il 2011, risorse pari a € 48.000,00 con la DGR 1169 del 19.12.2011. Infine per l'anno 2012, con la DGR n.1088 del 11.12.2012, sono stati destinati ulteriori finanziamenti per un totale di € 153.800,00. (Figura 12)

Figura 12: monitoraggio inquinamento acustico. Finanziamenti anni 2010-2012 (DGR 843/10, DGR 1169/11 e 1088/12)

Nella seguente tabella 2 viene riportato il riepilogo complessivo delle risorse impegnate dalla Regione per il  monitoraggio dell'inquinamento acustico, erogate a favore di comuni e province a partire dall'anno 2004, con l'indicazione dell'atto regionale di assegnazione e dello stato di attuazione dei piani di monitoraggio finanziati aggiornato a gennaio 2014.

 

Tab. 2 Contributi regionali a livello comunale e provinciale per i piani di monitoraggio inquinamento acustico (anni 2004-2012) Stato attuazione a dicembre 2014

 

D.C.R. n. 150 del 23.11.2004 (anni 2004-2006)

Ente

contributo

stato attuazione

Comune di Pisa

€ 110.000,00

concluso

Comune di Poggibonsi

€ 30.000,00

concluso

Comune di Santa Croce sull'Arno

€ 13.000,00

concluso

Provincia di Pisa

€ 66.759,00

concluso

Totale contributi

€ 219.759,00

 

 

 

 

 

 

D.G.R. n.476 del 25.06.2007 (anni 2007-2009)

Ente

contributo

stato attuazione

Comune di Arezzo

€ 9.720,00

concluso

Comune di Calcinaia

€ 45.036,00

concluso

Comune di Cascina        

€ 64.800,00

concluso

Comune di Castel del Piano

€ 10.890,00

concluso

Comune di Rosignano Marittimo   

€ 38.250,00

concluso

Comune di San Giuliano terme  

€ 64.800,00

concluso

Provincia di Arezzo

€ 25.200,00

revocato

Provincia di Grosseto

€ 63.000,00

concluso

Provincia di Livorno

€ 36.000,00

in corso

Provincia di Lucca

€ 36.000,00

concluso

Provincia di Massa Carrara

€ 27.000,00

concluso

Provincia di Siena

€ 70.200,00

concluso

Totale contributi

€ 490.896,00

 

 

 

 

 

 

D.G.R. n. 843 del 27.9.2010 (anni 2010-2011)

Ente

contributo

stato attuazione

Comune di Colle in Val d'Elsa        

€ 60.000,00

concluso

Comune di Grosseto

€ 19.200,00

concluso

Comune di Livorno

€ 150.000,00

concluso

Comune di Massa   

€ 75.000,00

revocato

Provincia di Pistoia 

€ 60.000,00

concluso

Totale contributi

€ 364.200,00

 

 

 

 

 

 

D.G.R. n. 1169/11 (anno 2011)

Ente

contributo

stato attuazione

Comune di San Casciano Val di Pesa 

€ 48.000,00

concluso

Totale contributo

€ 48.000,00

 

 

 

 

 

 

D.G.R. n. 1088 del 11.12.2012 (anno 2012)

Ente

contributo

stato attuazione

Comune di Prato

€ 37.000,00

in corso

Provincia di Firenze

€ 71.800,00

in corso

Provincia di Lucca

€ 35.000,00

concluso

Provincia di Grosseto

€ 10.000,00

revocato

Totale contributi

€ 153.800,00

 


Infine, nella seguente Figura 13, si riporta l'andamento delle risorse regionali impegnate e liquidate a favore delle amministrazioni comunali e provinciali aggiornato a dicembre 2014.


 

Figura 13: Piani di monitoraggio acustico andamento della spesa . Anni 2004 - 2012 (aggiornato a dicembre 2014)


Link utili:

GEOscopio: http://www502.regione.toscana.it/geoscopio/inquinamentifisici.html
Cartoteca Toscana: http://www502.regione.toscana.it/geoscopio/cartoteca.html


Ultima modifica: 15/01/2015 10:21:51 - Id: 55710
  • Condividi
  • Condividi