Skip to Content skip-to-menu

Legalità

Osservatorio sui beni confiscati alla criminalità organizzata in Toscana

Osservatorio sui beni confiscati alla criminalità organizzata in Toscana

L'Osservatorio sui beni confiscati alla criminalità organizzata in Toscana (OBCT) è realizzato dal Centro di documentazione "Cultura della Legalità Democratica" (CCLD) della Regione Toscana ed è finalizzato alla pubblicizzazione di tutta la documentazioni disponibile sui beni confiscati alla criminalità organizzata presenti nella regione, con il proposito di facilitare le attività di studio, prevenzione e il riutilizzo sociale dei beni.

L'Osservatorio OBCT si basa sui dati forniti dall'Agenzia Nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (ANBSC) sul proprio sito OpenRegio. La banca dati, con accesso georeferenziato, è destinata a approfondire l'informazione sui beni, soprattutto di quelli localizzabili ed in particolare per quelli già destinati.

L'Osservatorio sui beni confiscati alla criminalità organizzata in Toscana nasce in occasione della XVIII giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie (Firenze, 16 marzo 2013) in collaborazione con Libera Associazioni, nomi e numeri contro mafie.  Per i beni destinati alle amministrazioni locali, alle informazioni di base prodotte da  ANBSC si aggiungono quelle ottenute con il contributo delle stesse. L'iniziativa è aperta alla collaborazione con tutte le associazioni che operano sui temi dell'antimafia sociale.
Per informazioni e contributi: beniconfiscati@regione.toscana.it

N. beni censiti
Fonte dei dati: Open Regio/ANBSC. Aggiornamento: 26 ottobre 2018.
Avvertenza:
- Le informazioni dei procedimenti di confisca non sono registrate da Open Regio in tempo reale. Per questo il numero dei beni presentato potrebbe essere differente da quello effettivo.
- Open Regio censisce fra i beni "in gestione" anche quelli non confiscati in via definitiva. Queste confische potrebbero anche essere revocate in futuro. 

Tipologia                           N. beni censiti da OBCT

Immobili destinati

121
Aziende destinate 2
Immobili in gestione 382
Aziende in gestione 52
Totale 557


Sintesi (aggiornamento al 26 ottobre 2018)

Accesso alla banca dati georeferenziata (aggiornamento al 26 ottobre 2018)
http://mappe.regione.toscana.it/tolomeo.html?preset=33224


Consulta i dati pubblicati in data odierna su Open Regio/ANBSC


Conferenza regionale sui beni confiscati in Toscana
Il 10 luglio 2014, l' 8 ottobre 2014 e il 14 dicembre 2015 è stata organizzata la "Conferenza regionale sui beni confiscati in Toscana" che ha avuto per oggetto lo stato di applicazione della legge e le criticità esistenti sull'utilizzo dei beni immobili confiscati, allo scopo di coordinare e promuovere il migliore riutilizzo di questi beni.
Comunicati stampa: 10 luglio 2014 - 8 ottobre 201414 dicembre 2015

Comunicato del 14 luglio 2016: Firmato il protocollo per l'assegnazione e la gestione di Suvignano
Comunicato del 25 maggio 2018: Conferenza di servizi indetta dall'ANBSC  per la destinazione di 68 beni immobili
Comunicato del 25 ottobre 2018: Suvignano, storia di una confisca e di una ferita sanata nella Toscana felix
Comunicato del 25 ottobre 2018: Suvignano, Regione e Comuni la gestiranno insieme: l'assegnazione undici anni dopo la confisca
 

Approfondimenti:

Altri siti georeferenziati:

Documentazione:

  • Infiltrazioni mafiose in aree non tradizionali: attività e beni confiscati in Toscana (Tesi di laurea) di Elisa Bolognini
  • I beni confiscati alla criminalità organizzata: aspetti giuridici e sociologici (Tesi di laurea) di Pasquale Tancredi
  • Beni confiscati alla criminalità organizzata: un'occasione di sviluppo di Azzurra Pirami

Altre iniziative:


Ultima modifica: 31/10/2018 15:58:15 - Id: 635386